Perù, le Dune di Ica in mostra con Apple

Apple ha recentemente diffuso un video di presentazione dedicato ai nuovi modelli di Iphone XS, XS Max e XR mettendo in mostra le dune di Ica e la laguna di Huacachina, ha dichiarato PromPerù.

Il video, di poco più di quattro minuti, potrà essere visto in tutto il mondo da milioni di utenti e appassionati alle ultime tendenze in fatto di tecnologia. Nel filmato si possono osservare ragazzi intenti a praticare divertenti attività come il sandboarding o il buggy e, infine, si mette in luce anche un aspetto più tradizionale come il caratteristico mercato artigianale.

Questa non è la prima volta che il Perù viene scelto come destinazione da magnati della tecnologia per presentare i propri prodotti. A maggio dello scorso anno, infatti, anche Samsung scattò in Perù le immagini dedicate al lancio dell’allora nuovo Samsung S8.

PromPerù, data l’importanza di questo settore per il posizionamento economico e turistico della destinazione, sta promuovendo lo sviluppo di una film commission, per far sì che il Paese sia sempre più conosciuto come location ideale sia per produzioni televisive sia per quelle cinematografiche.

TheFork, sito e app per Android e iOS che permette di prenotare in oltre 60.000
Il Ministro del Commercio Estero e del Turismo, Roger Valencia, ha presentato davanti a impresari,
Curiose strade secondarie e valli desertiche, così aride, eppure in altri modi così ricche fanno

Dati personali: Facebook risponde ad Apple

Attaccato da tutte le parti in seguito all’affare Cambridge Analytica, il capo di Facebook Mark Zuckerberg ha risposto alle critiche, a cominciare dal capo della Apple Tim Cook in una lunga intervista fatta con Ezra Klein , una giornalista americana.

Alla fine di marzo, il capo della Apple aveva infatti detto a Recode che non si sarebbe mai trovato nella situazione di Facebook e che l’azienda della mela aveva preferito fare soldi con i suoi prodotti e non con le informazioni dei suoi clienti.

Per Mark Zuckerberg, invece, “se vuoi creare un servizio che aiuti a connettere tutti, in tutto il pianeta, allora molte persone non saranno in grado di permetterselo. E così, come per molti media, quello basato sulla pubblicità è l’unico modello razionale “.

E il Capo di Facebook ha citato Jeff Bezos [CEO di Amazon], che alcuni anni fa aveva dichiarato: “Ci sono aziende che lavorano duramente per far pagare di più e ci sono aziende che lavorano duramente per far pagare di meno”. E a Facebook, ha spiegato, ” siamo esattamente nel campo delle imprese che lavorano duramente per far pagare di meno e di fornire un servizio gratuito che chiunque possa usare ” .

Il giovane capo di Facebook ha ammesso che la sua società avrà probabilmente bisogno di “alcuni anni” per risolvere i problemi rivelati dallo scandalo di Cambridge Analytica e diventare più affidabile.

Il CEO di Apple Tim Cook si è opposto all'ordine di una Corte federale statunitense
Il CEO di Apple, Tim Cook, ha offerto 50.000 quote a un'associazione Cook avrebbe donato
Per la terza volta, Tim Cook, Ceo di Apple, si è messo all'asta su Charitybuzz,

L’iPhone compie dieci anni

Oggi Apple reinventerà per sempre il telefono” annunciò Steve Jobs il 29 giugno del 2007, esattamente dieci anni fa, presentando negli Stati Uniti il primo iPhone della storia.

Un’affermazione ambiziosa, ma quanto mai veritiera. Oggi in tutto il mondo iPhone è un oggetto di culto, icona della nostra epoca.

Per celebrare il decimo compleanno del melafonino e per ricordarne la storia, eBay ha rovistato nel suo database digitale alla ricerca di numeri e curiosità che raccontano il successo dell’iPhone sulla sua piattaforma di e-commerce.

Ancora oggi sul sito italiano del celebre marketplace si può ad esempio trovare in vendita il primo iPhone della storia con tanto di confezione originale. Il prezzo? Solo 20.000 euro. Una follia per molti, un costo ragionevole per i numerosi collezionisti di vintage tech. Qualche mese fa, sempre su eBay, un iPhone 2G di prima generazione è stato venduto ad oltre 8.900 euro.

Se si considerano invece gli ultimi tre anni, i telefonini Apple più cercati sul sito sono stati l’iPhone 6 (quasi 5 milioni di ricerche), l’iPhone 5s (3.6 milioni) e il festeggiato, ovvero l’iPhone di prima generazione, vero e proprio oggetto di culto da collezionare, cercato quasi 3.4 milioni volte. Il modello più acquistato in assoluto? L’iPhone 5.

 

E gli accessori più venduti? Guardando le vendite degli ultimi 12 mesi le cover, con oltre 830 mila pezzi venduti, rimangono ai primi posti dei best seller tra gli accessori per iPhone, seguiti dai carica batterie (più di 52 mila) e dalle cuffie o auricolari (oltre 25 mila).

Ma eBay.it ha anche analizzato le tempistiche delle ricerche degli italiani sull’I-Phone: lunedì il giorno in cui, nell’ultimo anno, sono state cercate più volte la parola ‘iPhone’ (più di 1 milione e mezzo di volte) e i termini “accessori per iPhone” (quasi 280 mila volte).

L’orario preferito per cercare un iPhone, un Applewatch e i suoi accessori? Nel Bel Paese nell’ultimo anno è stato dalle 22 alle 23, a casa, in completo relax, subito dopo cena.

Gli internauti italiani hanno investito quasi tre quarti d’ora del proprio tempo per essere sicuri di trovare l’iPhone giusto, e circa 42 minuti per l’accessorio perfetto da abbinare.

Per tutti i gusti, per tutte le tasche: in questo momento su eBay.it si possono trovare circa 10.400 iPhone nuovi, oltre 5.500 iPhone ricondizionati e più di 2.500 modelli di iPhone usati.

E il mito continua.

Fonte: dati interni eBay.it (maggio 2016 – maggio 2017), dati tratti da ricerche live su eBay.it, dati Terapeak giugno 2016 – giugno 2017

Dopo il decreto di Donald Trump che limita l'immigrazione da sette paesi musulmani, Tim Cook,
Il prossimo 4 marzo sarà la 'Giornata mondiale senza tecnologia', una giornata di riflessione sui
Tim Cook aveva offerto il suo fegato a Steve Jobs, quando aveva avuto bisogno di

Apple Store diventa location per un matrimonio

Nei tempi moderni, capita anche che la tecnologia diventi un nuovo idolo e che gli store siano nuovi luoghi di culto in cui immortalare un evento.

Jermyn Wee, 34 anni, e Chia Suat Huang, 31 anni, hanno scelto per fotografare il loro matrimonio addirittura  l’Apple Store di Singapore.

Appassionato dei prodotti del marchio californiano, Jermyn Wee ha convinto la moglie a scegliere il nuovo e unico Apple Store di Singapore come il luogo in cui fare le foto del matrimonio.

Il fatto è avvenuto senza che nemmeno Apple sapesse dell’arrivo della coppia sul posto.

I due e i loro invitati sono arrivati ​​nel negozio Apple 30 minuti prima dell’apertura dei locali e hanno chiesto al direttore se fosse possibile parlare con lui qualche minuto.

Dopo 15 minuti di discussione, la coppia ha ricevuto il via libera da parte del direttore e il matrimonio è stato fotografato 10 minuti prima dell’orario di apertura dello store, con i dipendenti Apple e i clienti che gentilmente sono stati al gioco.

La sposa e lo sposo hanno posato tra iPhone, MacBook e iPad. I clienti hanno applaudito la coppia quando ha camminato in mezzo al negozio.

La fotografa della coppia, Weili Yip , ha detto a E +  che l’idea non era nei piani originari, ma che è sorta improvvisamente.

L’apple store di Singapore aveva aperto il 27 maggio scorso, quando migliaia di persone avevano atteso per ore sotto il caldo equatoriale per entrare nel primo negozio Apple del sud-est asiatico, come si legge sul sito web della società.

 

A Singapore è stato segnalato un raro caso di vaiolo delle scimmie (monkeypox, in inglese).
A proposito  di sostenibilità idrica, Singapore è il leader  mondiale. Ma la Cina lo sta raggiungendo a rapidi passi. La necessità aguzza l’ingegno. Essendo  una piccola isola senza  sorgenti,  con riserve idrichelimitate, una popolazione in rapida crescita e un’economia in espansione, non dovrebbe stupire che Singapore  sia diventata un leader globale nella tecnologia  di riciclo e conservazionedell’acqua. Un ulteriore motivo di impegno è dato dalla dipendenza da un singolo fornitore per l'importazionedell'acqua, la Malesia. Questo espone il Paese a tensioni diplomatiche. Di conseguenza, Singapore è determinata a raggiungere l’autosufficienza idrica entro il 2060, un anno prima che scada iltrattato per l'importazione dell’acqua stipulato  con la Malesia. La potabilizzazione come risorsa La città-stato può dare l'esempio ad altre regioni afflitte dalla carenza idrica. Per questo motivoè stata scelta  come destinazione per una visita di ricerca  condotta dai membri del Pictet-WaterAdvisory Board (il comitato consultivo del fondo Pictet-Water), il cui compito è quello di fornirepareri al nostro team di investimento sulle più recenti  tendenze e novità nel settore idrico.   LA STRADA VERSO L’AUTOSUFFICIENZA IDRICA Acqua disponibile  a Singapore per fonte di produzione, % del totale
Che programmi avete per Capodanno? Quasi quasi preferireste scappare? Niente di più semplice con Volagratis.com: non dovrete