Fare movimento per combattere l’insonnia

Se si soffre di insonnia è meglio abbandonare i sonniferi e optare per l’esercizio fisico.  L’esercizio fisico non è abbastanza efficace come i sonniferi, ma questi ultimi sono estremamente pericolosi e non fanno meno male di fumare un pacchetto di sigarette al giorno. Questi farmaci causano infezioni, cadute e demenza negli anziani, oltre a perdere la loro efficacia dopo poche settimane.
L’esercizio fisico oltre a giovare al sonno contrasta l’apnea del sonno, un disturbo pericoloso in cui si smette temporaneamente di respirare per un massimo di un minuto durante la notte.
Muoversi è utile anche per disturbi quali le gambe senza riposo.
L’esercizio fisico, poi, fa sentire meno depressi e migliora l’umore.
D’altra parte, il sonno disturbato è un fattore chiave di rischio per le malattie come ictus, attacco di cuore, pressione arteriosa alta, diabete e obesità.
Gli esperti raccomandano di camminare velocemente, andare in bicicletta o fare un altro esercizio fisico che aumenti la frequenza cardiaca, per 2 ore e mezzo alla settimana, insieme ad esercizi di forza o resistenza da fare per due giorni alla settimana.
Anche muoversi all’aperto è utile, perché la luce può contribuire a promuovere il sonno, l’esposizione alla luce aiuta a regolare l’orologio del corpo.
Il momento migliore della giornata per fare movimento è la mattina, ma, al limite ci si può muovere a qualsiasi ora, specialmente se si è gufi (si è più attivi di sera) e non allodole (ci si sveglia presto la mattina).

Lifestyle News Salute

Fratture: il trattamento chirurgico è privilegiato

“L’indicazione alla chirurgia nel trattamento delle fratture all’avambraccio nei bambini (che sono in assoluto le più frequenti dell’arto superiore) è aumentata negli ultimi anni del 20%. Intervenire chirurgicamente assicura, infatti, migliori risultati rispetto al trattamento conservativo in gesso, che mantiene comunque un ruolo da protagonista, e soprattutto garantisce un periodo di malattia più breve e […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Andropausa, scoperta una nuova molecola anti-invecchiamento

Ad Abano Terme presentato un peptide inedito (un piccolo frammento di osteocalcina) che interesserà gli ultrasessantenni: un esercito di quattro milioni di maschi italiani è infatti colpito da bassa produzione di testosterone associata ad un quadro clinico caratterizzato da osteoporosi, sindrome metabolica e disturbi della sessualità. Il professor Carlo Foresta: “Gli autori della ricerca sostengono […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Il virus Sars-Covid viaggia nei nervi con dolori muscolari

Nella classifica delle ripercussioni post Covid, la voce dolore ricopre uno spazio importante: basti pensare che circa la metà dei pazienti che ha avuto l’infezione ha dovuto lottare contro i dolori muscolari, seguiti da cefalee acuto (6-21%), dolori toracico (2-21%), oculare (16%), mal di gola (5-17%) e addominale (12%). E ultimamente anche quelli che coinvolgono […]

Leggi tutto