L’esercizio fisico rallenta l’invecchiamento

L’esercizio cardio e l’allenamento della forza possono proteggere dall’invecchiamento, secondo un nuovo studio pubblicato sul Journal of American Heart Association.

Le persone anziane che che puntano su questi due tipi di movimento hanno livelli migliori nei biomarcatori chiave del sangue correlati alla salute del cuore.

Il nuovo studio ha trovato che l’attività fisica regolare, a qualsiasi livello, può essere più utile di un allenamento occasionale ad alta intensità.

Nello studio, le persone anziane che passavano meno tempo a stare sedute e più tempo a muoversi avevano meno segni di malattie cardiache.

Il movimento regolare aiuta la mente, oltre al  corpo, e protegge anche da molti aspetti del lento deterioramento fisico.

Per giungere alle loro conclusioni gli scienziati di Bristol, autori del nuovo studio, hanno esaminato lo stato di 1.600 volontari britannici di età compresa tra i 60 e i 64 anni, che avevano indossato dei sensori di frequenza cardiaca per cinque giorni. Hanno analizzato i livelli di attività fisica dei partecipanti, confrontandoli con gli indicatori di malattie cardiache, come i precursori del colesterolo e i livelli di una sostanza chiamata interleuchina-6.

E’ emerso, nel complesso, che i partecipanti che facevano più attività fisica avevano livelli migliori in tutti i biomarcatori.

Gli effetti erano risultati persino evidenti quando i ricercatori avevano esaminato l’attività dei partecipanti in blocchi di 10 minuti. Ogni 10 minuti passati a fare un qualche tipo di movimento, camminare, giocare a tennis o fare giardinaggio, era legato a miglioramenti misurabili, in almeno un tipo di biomarcatore, correlato alla salute del cuore. Viceversa, ogni 10 minuti trascorsi stando seduti era legato a risultati peggiori nei biomarcatori.

I risultati di questo nuovo studio si aggiungono a un crescente numero di prove che suggeriscono che l’attività fisica può ridurre il rischio di malattie cardiache.

Il nuovo studio dice che due forme di esercizio fisico possono essere la chiave per mantenere giovani il cuore e il cervello. L’esercizio aerobico, o cardio, che è il tipo di allenamento che porta il cuore a pompare più sangue oltre a sudare e l’ allenamento per la forza, che aiuta ad evitare l’invecchiamento dei muscoli, che si indeboliscono nel tempo.

Entrambi questi tipi di esercizio fisico sono importanti per il cuore, parti del quale possono irrigidirsi con l’età. Il ventricolo sinistro, che svolge un ruolo chiave nel rifornire il corpo di sangue appena ossigenato, è particolarmente suscettibile ai danni legati all’età.

Un certo irrigidimento nel cuore può essere prevenuto o addirittura invertito con un regolare esercizio aerobico. Il movimento regolare ha anche benefici per l’invecchiamento del cervello.

In uno studio, pubblicato sul Journal of American Medical Association, i ricercatori dicono che lo
Un regolare esercizio fisico aiuta a rimuovere le proteine ​​tossiche nelle cellule muscolari che possono
Un team francese di ricercatori ha recentemente identificato un ormone chiamato apelina e prodotto dalla

Camminare velocemente, meglio di 10mila passi

Sentiamo spesso dire che bisogna fare almeno 10.000 passi ogni giorno, per rimanere in salute. Un sondaggio britannico ha dimostrato che non è necessario contare i passi. Camminare velocemente per 10 minuti ogni giorno è più sano.

Lo studio è stato condotto in Gran Bretagna, dal Public Health England e dal Royal College, sotto la direzione del professor Sir Muir Gray.

Il lavoro ha concluso che l’esercizio fisico è importante e che camminare velocemente per dieci minuti ogni giorno fornisce un vantaggio in più per la salute. Il cuore batterà più velocemente e questo è salutare, ha detto lo scienziato, osservando che coloro che fanno 10.000 passi al giorno camminano più lentamente, quindi il loro cuore non pompa in modo forte.

Secondo i ricercatori, un cuore che batte forte ha meno possibilità di una frattura dell’arteria e scongiura diversi tipi di cancro, oltre ad allontanare il rischio di sviluppare il diabete.

La camminata veloce è consigliata a chiunque, a qualsiasi età e livello di attività fisica iniziale. E’ un modo semplice per essere più attivi e, coloro che prendono farmaci a lungo termine, avranno più benefici dal camminare speditamente per 10 minuti o più al giorno.

 

Scendi dalle nuvole, Esci dal guscio, Non mettere la testa sotto la sabbia: questi i tre messaggi della
La maggior parte delle persone in tutto il mondo non consuma la quantità di fibra
Lo sviluppo di nuove tecnologie nel trattamento delle patologie oncologiche ha migliorato notevolmente la prospettiva

L’esercizio aerobico aiuta a combattere le dipendenze

L’esercizio fisico aerobico non è solo un modo eccellente per conservare la salute cardiovascolare. Un nuovo studio ha dimostrato che può anche influenzare il cervello e aiutare il trattamento e la  prevenzione della dipendenza.

Lo studio, condotto dall’Università di Buffalo, ha identificato un meccanismo chiave su come l’esercizio aerobico possa aiutare il cervello, in modi che possono sostenere le strategie di trattamento e di prevenzione della dipendenza.

“Diversi studi hanno dimostrato che, oltre a questi benefici, l’esercizio aerobico è efficace nel prevenire l’inizio, l’aumento e la ricaduta in casi di uso di sostanze (alcool, nicotina, stimolanti e oppioidi)”, ha detto Panayotis (Peter) Thanos, autore senior dello studio.

Utilizzando modelli animali, Thanos e il suo team hanno scoperto che l’esercizio aerobico giornaliero altera la via dopaminergica mesolimbica nel cervello.

La dopamina è un neurotrasmettitore associato ai disturbi dell’uso di sostanze e svolge un ruolo importante nella ricompensa, nella motivazione e nell’apprendimento.

L’esercizio aerobico, da parte sua, aumenta la frequenza cardiaca, la respirazione e la circolazione di ossigeno attraverso il sangue. Può anche aiutare le persone che soffrono di diabete, di malattie cardiache e di artrite. Offre anche benefici per la salute mentale, ad esempio riducendo lo stress, l’ansia e la depressione.

Lo studio recente, fatto dall’Università di Buffalo, è pubblicato sulla rivista Medicine & Science in Sports & Exercise.

Sentiamo spesso dire che bisogna fare almeno 10.000 passi ogni giorno, per rimanere in salute.
Una nuova ricerca, recentemente pubblicata sul Journal of American Geriatrics Society, ha trovato che l'esercizio

L’esercizio fisico aerobico allontana Alzheimer

Una nuova ricerca, recentemente pubblicata sul Journal of American Geriatrics Society, ha trovato che l’esercizio fisico aerobico può essere il migliore modo per prevenire la malattia di Alzheimer.

Gregory Panza, del Dipartimento di Cardiologia dell’Hartford Hospital di Hartford, Usa, e il suo team hanno effettuato una revisione della letteratura esistente, comprendente in totale 19 studi che esaminavano gli effetti dell’esercizio fisico sugli anziani a rischio.

Dallo studio è emerso che l’esercizio fisico può ritardare il declino della funzione cognitiva che si verifica negli individui che sono a rischio o hanno la malattia di Alzheimer, mentre l’esercizio aerobico ha l’effetto più favorevole.

Complessivamente, l’analisi ha incluso 1.145 anziani che erano a rischio di Alzheimer o perché a un genitore era stata diagnosticata la malattia o perché aveva già un lieve deficit cognitivo, che è un precursore dell’Alzheimer.

Panza ei suoi colleghi hanno rivelato che la funzione cognitiva negli anziani che praticavano solo attività aerobica era tre volte migliore di quella degli anziani che facevano una combinazione di esercizi aerobici e di esercizi di rafforzamento muscolare.

Lo studio ha mostrato che, nel complesso, gli anziani che facevano un qualsiasi tipo di esercizio fisico avevano una funzione cognitiva migliore di quelli che non lo facevano.

E’ ampiamente accettato che l’esercizio fisico è un buon modo per prevenire la demenza. L’Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO) raccomanda agli individui di età pari o superiore a 65 anni di praticare 150 minuti di esercizio aerobico ad intensità moderata ogni settimana o 75 minuti settimanali di esercizio aerobico intenso, per tenere a bada questa forma di demenza.

L'esercizio cardio e l'allenamento della forza possono proteggere dall'invecchiamento, secondo un nuovo studio pubblicato sul
Sentiamo spesso dire che bisogna fare almeno 10.000 passi ogni giorno, per rimanere in salute.
L'esercizio fisico aerobico non è solo un modo eccellente per conservare la salute cardiovascolare. Un