I disturbi mentali e fisici son collegati

Negli adolescenti, la depressione colpisce lo stomaco, mentre l’ansia le malattie della pelle, secondo un nuovo studio fatto sul rapporto tra i disturbi mentali e quelli fisici.

Per la prima volta, gli psicologi dell’Università di Basilea in Svizzera e quelli dell’Università Bochum di Ruhr in Germania hanno identificato gli schemi temporali nei giovani, consapevoli del fatto che disturbi mentali e malattie fisiche frequentemente vanno insieme.

I disturbi fisici e mentali sistematicamente co-accadono e c’è il rischio che un bambino o un adolescente, sofferenti di disturbi mentali, abbiano poi spiacevoli sviluppi.

I disturbi dell’umore, come la depressione, sono seguiti spesso da artrite e da malattie dell’apparato digerente, mentre l’epilessia causa l’aumento del rischio di avere disturbi alimentari. Esiste una relazione simile tra l’ansia e le malattie della pelle, inoltre, l’ansia è più comune nelle persone con malattie cardiache.

La relazione tra disturbi mentali e fisici può andare in entrambe le direzioni, hanno sottolineato gli psicologi. Le malattie dello stomaco, ad esempio, potrebbero, favorire lo sviluppo della depressione.

Lo studio, si è basato sui dati di quasi 6500 americani, dai 13 ai 18 anni. I ricercatori hanno notato che alcune malattie fisiche tendono a verificarsi più frequentemente nei bambini e negli adolescenti, che hanno sofferto in precedenza di alcuni disturbi mentali.

Lifestyle News Salute

Le terapie intensive non possono più essere luoghi blindati

Le terapie intensive non possono più essere luoghi blindati, inaccessibili, dove cure, assistenza e dolore sono privi di contatti con il mondo esterno, con gli affetti, con le dinamiche relazionali. La SOCIETA’ ITALIANA DI ANESTESIA, ANALGESIA, RIANIMAZIONE E TERAPIA INTENSIVA-SIAARTI da tempo sta lavorando per avviare una diversa relazione tra operatori, pazienti e famiglie: non […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Covid, Crisanti: i numeri dei contagi non tornano

“Oggi in Italia abbiamo 30-40 decessi al giorno e abbiamo un numero ridicolo di infezioni, evidentemente c’è una discrepanza ingiustificabile perché in tutti gli altri paesi d’Europa e del mondo c’è un rapporto di uno a mille rispetto ai numeri dei casi e dei decessi, quindi dovremmo avere anche noi un numero molto più grande […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

“Droga dello stupro”: è allarme

«I recenti fatti di cronaca legati all’utilizzo di nuovi stupefacenti quali il GHB, la cosiddetta “droga dello stupro”, unitamente all’aumento della violenza e dei femminicidi, fotografano una realtà sempre più difficile da gestire, frutto di frustrazione crescente causata da restrizioni e continui cambiamenti necessari per combattere la pandemia». Ad affermarlo è la dott.ssa Samantha Vitali, […]

Leggi tutto