News IN DIES

Notizie, giorno dopo giorno

La città di Como diventa capitale della felicità per 3 giorni

La città di Como diventa capitale della felicità per 3 giorni, dal 24 al 26 di marzo, grazie al World Happiness Summit, l’evento con i più accreditati esperti al mondo nella scienza della felicità e del benessere, speaker motivazionali ma anche persone con la voglia di condividere le loro esperienze. Sono rimasti meno di 100 biglietti per partecipare al WOHASU 2023 e i posti VIP sono completamente esauriti. Il summit riunirà ospiti provenienti da oltre 50 Paesi, tra cui Stati Uniti, Kenya, Brasile, Ucraina, Australia, Giappone, Perù, Emirati Arabi Uniti e Indonesia.

“Como sarà una splendida location per il World Happiness Summit e l’entusiasmo e la partecipazione che stiamo ricevendo lo confermano. Siamo felicissimi di poter svolgere un evento di questo calibro in una città italiana, patrimonio dell’UNESCO che rappresenta a pieno il tema di quest’anno: la connessione” afferma Karen Guggenheim, CEO/Founder, WOHASU® & World Happiness Summit®, Wellbeing Advocate & Post Traumatic Growth Speaker “Abbiamo ricevuto adesioni da tutto il mondo e i partecipanti si riferiscono a questo evento come a una “lista dei desideri da fare prima di morire”. È fantastico sapere che la felicità consapevole e l’apprendimento delle tecniche dietro a essa raggiungano così tanto entusiasmo ovunque. Si sa, la felicità è contagiosa e speriamo di contagiare con la nostra felicità tutta Como”.

Dal 24 al 26 marzo 2023, il World Happiness Summit (WOHASU), alla sua quinta edizione, si terrà sul Lago di Como, in Italia, con ospiti internazionali che tratteranno il tema del benessere e della felicità da prospettive sociali, scientifiche e psicologiche con l’intento di educare gli individui, le aziende e i leader civici sull’importanza di apprendere e implementare strumenti e politiche basate sui dati che possano rendere le persone, le organizzazioni e le comunità più felici. Tra gli importanti ospiti il Premio Nobel per le Scienze Economiche (2002), Daniel Kahneman, stimato professore e autore di bestseller internazionali come Pensieri lenti e veloci, edito da Mondadori.

“Como, città stupenda e apprezzata in tutto il mondo, grazie a World Happiness Summit e a Karen Guggenheim, dopo questo evento, sarà anche una città più felice” afferma Alessandro Rapinese, Sindaco di Como. “Sono veramente grato al contributo che WOHASU può portare, sia perché è la prima città europea a essere scelta per questo evento, sia per l’importante tema trattato dove insegnerà, e non da un punto di vista emotivo ma scientifico, ai nostri cittadini a capire meglio come essere felici. Ritengo sia un’opportunità per aiutarci ad apprezzare maggiormente quella che è la nostra splendida città, società e cultura.”

“Abbiamo aderito con entusiasmo al progetto di portare a Como l’evento WOHASU, di cui condividiamo i valori e l’obiettivo: diffondere la cultura del benessere anche nel mondo e nella cultura del lavoro, ha dichiarato Alberto Nobis, CEO di DHL Express Europe, che ha aggiunto: “Connessioni è il tema del summit di quest’anno. Esso si sposa perfettamente con la nostra mission ‘connecting people, improving lives’. Per questo a Como parteciperanno oltre 50 nostri manager da tutta Europa, con l’obiettivo di approfondire le migliori pratiche e diventare ambasciatori di una nuova cultura del benessere in azienda, nel solco di quella filosofia che ci ha visti premiati da Great Place to Work come Best Workplace 2022 n. 1 al mondo. La nostra adesione a WOHASU va oltre il ruolo di partner logistici dell’evento: sarà per noi un vero e proprio momento di alta formazione.”

“La Felicità è il sommo bene a cui ognuno di noi aspira – ha commentato Nazzarena Franco, CEO di DHL Express Italy – la Scienza ci insegna che, benché non esista una formula magica per raggiungere questo stato sublime, è attraverso l’equilibrio tra corpo e mente che lo si può intravedere con maggiore chiarezza. Equilibrio che si attua attraverso un percorso virtuoso di cura personale che, in qualità di leader vogliamo promuovere perché, credo, sia parte delle responsabilità verso le nostre persone. Guidare con l’esempio come raggiungere lo stato di benessere e concretizzare piani a supporto di questa realizzazione sono i principi su cui si basano le iniziative da noi avviate: campagne sulla prevenzione oncologica, supporto psicologico gratuito e promozione dell’attività fisica fino ad un piano di welfare aziendale. Per questo, ha concluso Nazzarena Franco, siamo felici di aver messo a disposizione le nostre competenze per la miglior riuscita della prima edizione italiana di WOHASU”.

Pin It on Pinterest