News IN DIES

Notizie, giorno dopo giorno

Viaggio in auto elettrica alla scoperta della costa, tra Italia, Francia e Spagna

Luglio e agosto, si sa, non sempre sono i mesi ideali per organizzare le proprie vacanze. Spiagge affollate, strade intasate e prezzi esorbitanti frenano la voglia di partire e rilassarsi, sia in Italia che all’estero. Se, a differenza della maggioranza dei lavoratori, ci sono ancora persone che devono godersi le proprie ferie ma non hanno ancora trovato la meta perfetta, o stanno considerando l’idea di organizzare un viaggio on the road con un’auto elettrica (EV) e non sanno esattamente da dove partire, qui troveranno alcuni pratici suggerimenti.

A questo proposito infatti, Wallbox, azienda leader nel settore delle ricariche per veicoli elettrici e altri dispositivi per la gestione energetica, è pronta a dissipare ogni dubbio e a suggerire l’itinerario perfetto per visitare in auto elettrica le bellezze della costa mediterranea tra Italia, Francia e Spagna.

Prima di partire, però, ecco alcuni accorgimenti per rendere il viaggio il più agevole possibile:

-Se si noleggia l’auto, meglio preferire un veicolo che abbia un’autonomia di almeno 450 km, così da riuscire a percorrere lunghi tratti di strada e ridurre le soste per la ricarica.
-Se possibile, individuare stazioni di ricarica veloci o ultraveloci, come la nuovissima Supernova 150 kw di Wallbox – in grado di aggiungere in soli sette minuti fino a 100 chilometri di autonomia alla batteria della propria auto – per ricaricare 2 o 3 volte più velocemente e risparmiare minuti e ore preziose. N.B. Assicurarsi preventivamente che la propria auto elettrica supporti la ricarica rapida.
-In generale, è consigliabile pianificare con attenzione la rotta e individuare le località di interesse insieme ai punti di ricarica più vicini, utilizzando app e siti web dedicati come Electromaps, che consente l’accesso a punti di ricarica elettrica gratuiti o a pagamento nel sud Europa.
-Meglio programmare le soste di ricarica durante il pranzo, scegliendo ristoranti che dispongono di colonnine per l’alimentazione degli EV e ricaricare così le proprie batterie e quelle dell’auto in una volta sola.

Prima tappa – Liguria tra Genova e la Riviera dei Fiori
Partiamo dalla splendida Liguria, che negli ultimi mesi ha visto un incremento del +11% dei punti di ricarica installati: un’ottima notizia per gli amanti della mobilità sostenibile che si apprestano a visitarla.
Il nostro punto di partenza è Genova: qui sarà possibile concedersi una visita del centro storico alla ricerca Vico della Luna (uno dei vicoli più stretti al mondo) e assaporare le prelibatezze locali mentre la propria auto si ricarica in una delle tante colonnine sparse per la città.
Una volta fatto il pieno, possiamo dirigerci verso la Riviera dei Fiori, un’area senza tempo che si estende da Capo Mimosa fino a Ventimiglia, dove rilassarsi con un bagno fresco presso una delle tante meravigliose spiagge – la nostra preferita? La Spiaggia delle Uova!

Seconda tappa – Francia, dalla Costa Azzurra alla Provenza
Arrotolati gli asciugamani, risaliamo in auto e attraversiamo il confine con la Francia, il secondo Paese più attrezzato d’Europa per la ricarica delle auto elettriche, con oltre 100.000 colonnine di ricarica installate e con l’ambizione di arrivare a quota 400.000 entro il 2030.
La prima tappa è Nizza, con panorami mozzafiato e romantiche passeggiate da fare tra particolari quartieri, come quello di Vieux-Nice, caratterizzato da strette stradine, case colorate e numerosi negozi, bar e ristoranti.
Proseguendo verso sud, raggiungiamo Marsiglia, città marittima, cosmopolita e affascinante che merita sicuramente una visita approfondita da non perdere, una visita al vecchio porto e alle bancarelle del pesce – approfittando di queste passeggiate per ricaricare l’auto elettrica!

Terza tappa – Spagna, divertimento assicurato tra Barcellona e il Delta dell’Ebro
Dopo alcuni giorni di relax, è il momento di un po’ di sano divertimento in Spagna, Paese che a inizio 2023 vantava ben 20.243 punti di ricarica per auto elettriche e che mira a raggiungere quota 45.063 per soddisfare gli standard fissati dal piano europeo “Fit for 55”: un obiettivo ambizioso che richiede un grande sforzo da parte del Paese, nonché una grande cooperazione e supporto sia a livello pubblico che tra le aziende del settore.
La prima tappa non può che essere Barcellona, perché nessuna visita in Spagna può dirsi completa senza aver trascorso del tempo nella coloratissima capitale della Catalogna, caratterizzata da una calda accoglienza, deliziosi piatti da condividere e svariati punti di ricarica per le auto elettriche – secondo Electromaps, si possono trovare ben 400 caricabatterie sparsi per tutta la città.
Prima di tornare a casa però, perchè non concludere il proprio viaggio al Delta dell’Ebro, un vero paradiso naturale che vanta splendidi campi di riso, viste sul Mediterraneo e numerosi punti di ricarica: l’accoppiata vincente tra natura e innovazione, meta ideale per tutti i viaggiatori più avventurosi.

Pin It on Pinterest