News IN DIES

Notizie, giorno dopo giorno

Un weekend alla scoperta dei castelli del Friuli Venezia Giulia

Un vero e proprio salto indietro nel tempo, alla scoperta delle dimore storiche più belle del Friuli Venezia Giulia. Sabato 2 e domenica 3 aprile torna l’attesissimo appuntamento con Castelli Aperti FVG: giunto alla sua 37^ edizione, rappresenta un appuntamento imperdibile per scoprire la storia della regione all’estremo nordest d’Italia, attraverso manieri, dimore, giardini e parchi normalmente chiusi al pubblico.

Posizionati su tutto il territorio regionale, saranno più di 15 i castelli coinvolti, grazie all’impegno del Consorzio per la Salvaguardia dei Castelli Storici del Friuli Venezia Giulia, istituzione nata con l’intento di facilitare l’accesso alle testimonianze storiche rappresentate dai siti castellani e dalle altre opere fortificate della regione.

Ciceroni d’eccezione sono gli stessi castellani o guide turistiche professioniste che, durante le visite, sveleranno i dettagli più interessanti della storia di ogni castello, in un viaggio all’insegna della cultura e dell’arte, ma fatto anche di curiosità e aneddoti tramandati di generazione in generazione.

Da segnalare una importante novità dell’edizione primaverile: il Castello di Spilimbergo aprirà per la prima volta le porte dell’ex ala Ciriani (ora Furlan): il castello, infatti, risalente al X/XI secolo, si presenta come un agglomerato di residenze signorili disposte ad anello attorno all’ampia corte centrale.

La parte visitabile è stata ristrutturata nel 1911 e conserva decorazioni del XV secolo e, al piano nobile, il fregio a stucco e ad affresco eseguito da Giovanni da Udine ad inizio Cinquecento.

Castelli Aperti è un’occasione perfetta per visitare il Friuli Venezia Giulia, terra transfrontaliera, melting pot culturale tra Italia e le vicine Austria e Slovenia.

Grazie all’opera del Consorzio e all’impegno dei proprietari, la sicurezza del pubblico sarà sempre garantita. Per questo motivo, le visite saranno organizzate in gruppi poco numerosi: ogni dimora potrà gestire gli accessi con diverse modalità a seconda delle esigenze e degli spazi e alcune saranno visitabili su prenotazione. Sul sito www.consorziocastelli.it sarà pubblicata la lista dei castelli aderenti, le regole per l’accesso e le singole iniziative promosse.

Il prezzo di ingresso varia dai 7 ai 10 euro (3,5 per i bambini dai 7 ai 12 anni) a seconda di ogni castello e delle attività proposte ai visitatori. È possibile chiedere informazioni telefonando ai numeri 0432-288588 e 328 6693865, o scrivendo una mail a visite@consorziocastelli.it

Pin It on Pinterest