Senza green pass in una piscina ecosostenibile

Regione Lana in Alto Adige, e, nello specifico, Gargazzone custodisce un vero e proprio gioiello nell’ambito dell’ecologia, dell’ecosostenibilità e dell’architettura: la Piscina Naturale. Si tratta, infatti, di una struttura pubblica molto speciale, che ha rinunciato completamente ad un sistema chimico di depurazione delle acque e che ha adottato un impianto di riscaldamento a pannelli solari per l’acqua delle docce. Ogni particolare della piscina naturale di Gargazzone è orientato alla sostenibilità ambientale. Turisti e locali possono rinfrescarsi o fare una nuotata nell’acqua color smeraldo della piscina, senza temere irritazioni della pelle o allergie. L’ideale per le pelli delicate dei bambini.

L’ecosistema della Piscina Naturale di Gargazzone, infatti, è molto simile a quello di un lago naturale: la pulizia dell’acqua avviene attraverso un sistema di filtri vegetali, piante acquatiche (per le quali esiste un’apposita area di rigenerazione), fitoplancton e zooplancton. Questo sistema di filtraggio permette di rimuovere dall’acqua anche batteri e germi patogeni. L’obiettivo di tenere l’acqua pulita viene deve essere anche degli ospiti, ai quali viene chiesto di limitare l’uso di creme solari e saponi e di fare la doccia prima di fare il bagno.

Lo scenario della piscina, inoltre, è da favola: immersa nei frutteti della Val d’Adige e con la cornice di alte montagne, costellata da alberi ombrosi ad alto fusto, la piscina dispone di cabine colorate singole o familiari, armadietti guardaroba, pontili in legno, impianti sanitari e docce, postazioni asciugacapelli, un bar/bistrot con una splendida terrazza al sole, che offre ottimi piatti, insalate, snack, gelati e bevande; ci sono anche un chiosco nel prato relax, tavoli da picnic e aree giochi per bambini – ma non solo – e un campo di tennis da tavolo, uno da beach volley e calcio balilla.

È possibile anche noleggiare ombrelloni per avere una maggiore comodità e l’ombra garantita, insieme alle sdraio.
I bambini inoltre possono fare il bagno in sicurezza nel ruscello naturale o nella vasca dei piccoli profonda 30 cm, mentre per i più grandi c’è una parte di piscina profonda 120 cm. I nuotatori invece possono sbizzarrirsi nella vasca di 50 metri e nella vasca-fun profonda 2 metri.

Trascorrendo una calda giornata estiva alla Piscina Naturale di Gargazzone, infine, si avrà la possibilità di ammirare quella che è diventata la mascotte del posto: la libellula. Gli argini ricchi di vegetazione della piscina sono l’habitat ideale di questi insetti, che sono assolutamente innocui, amanti del sole e molto utili perché tengono lontane le mosche fastidiose.

La Piscina Naturale di Gargazzone organizza su richiesta visite guidate per gruppi ai 12.000 m² del grande complesso balneare (info@naturbad-gargazon.it).

Aperta fino al 5 settembre 2021, la piscina, essendo una struttura all’aperto, non richiede il Green Pass all’ingresso.

News Primi piatti Ricette

Pasta con speck, zucca e verza

Pasta e italiani, un amore che dura nel tempo, nonostante le mode alimentari e il cambiamento degli stili di vita, tutti o quasi la mangiamo quotidianamente. E, da oggi, nemmeno più il poco tempo a disposizione potrà costringerci a rinunciare al primo piatto simbolo della cucina italiana. Infatti, Lagostina, in occasione del World Pasta Day […]

Leggi tutto
Intrattenimento News

Rovigo: riparte “Il teatro siete voi”

Ai nastri di partenza la seconda edizione della rassegna itinerante “Il teatro siete voi”, un progetto di cultura teatrale per ragazzi, scuole e famiglie, ideato da Irene Lissandrin con l’associazione ViviRovigo Aps. Il titolo “Emozioniamoci” indica lo spirito della ripartenza ed il filo rosso che unisce tutti gli spettacoli in cartellone: “catturiamo il pubblico più […]

Leggi tutto
nave
Cultura e Società News Viaggi

Riapre l’esclusivo paradiso caraibico di OCEAN CAY

Torna alla normalità anche uno dei luoghi più esclusivi del pianeta, Ocean Cay, isola accessibile solo dagli ospiti delle navi da crociera MSC dalla fine del 2019, ma costretta alla chiusura pochi mesi dopo a causa della pandemia. Ex sito industriale di estrazione della sabbia è stato completamente bonificato e trasformato in un’isola incontaminata dalla […]

Leggi tutto