Raggiunge il Messico la Mostra Magister Raffaello

file word

La spettacolare Mostra Magister Raffaello raggiunge il suo pubblico in ogni parte del mondo superando le barriere di un periodo così impegnativo di rinascita e ripresa. Dopo l’anteprima mondiale della mostra in Vietnam, al Museo di Hanoi, e in Austria, ad Ars Electronica Center di Linz, Magister Raffaello raggiunge il pubblico del Messico. Questa volta la mostra è declinata in due sedi d’eccezione, ciascuna con un format distinto: uno integrato in un innovativo exhibition design Magister ArtBox per una fruizione fisica al Centro Nacional de las Artes (Cenart) in Città del Messico e uno sperimentale Site Specific per una fruizione interamente digitale al Parque Guanajuato Bicentenario, a Guanajuato.

Ideata in occasione della celebrazione dei 500 anni dalla morte di Raffaello e curata dallo storico dell’arte Claudio Strinati, con la co-curatela di Federico Strinati e il supporto di un Comitato Scientifico di respiro internazionale costituito da personalità scelte tra le punte di eccellenza nell’ambito degli studi raffaelleschi – Magister Raffaello è la terza mostra della collana Grandi Maestri (dopo Magister Giotto e Magister Canova) di Magister Art, PMI Innovativa e nativa digitale, leader nel settore della comunicazione, promozione e valorizzazione del patrimonio culturale italiano. Da sempre attenta alle sfide della digital transformation e di innovazione sociale, Magister Art esplora il potenziale di strumenti tecnologici per creare contenuti culturali che si distinguono per alto valore scientifico e la sperimentazione di nuovi linguaggi e media: delle vere e proprie esperienze cognitive ‘totali’ che mirano all’inclusività e alla partecipazione di pubblici anche più eterogenei e distanti. Magister Raffaello è stata inserita dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale fra le principali proposte culturali segnalate alle Sedi all’estero (Ambasciate, Consolati ed Istituti Italiani di Cultura), diventando così protagonista di un grande tour internazionale. A promuovere la mostra che celebra il grande maestro urbinate e il patrimonio storico-artistico italiano sarà l’Ambasciata Italiana in Città del Messico e l’Istituto Italiano di Cultura della Città del Messico.

La mostra al Centro Nacional de las Artes (Cenart) si presenta al pubblico internazionale come un inedito romanzo esperienziale che si articola intorno a sei opere chiave del grande artista rinascimentale: all’interno dei sei spazi dedicati il visitatore avrà modo di ripercorrere la storia e i luoghi dove Raffaello ha vissuto e lavorato e di conoscere il mondo di Raffaello attraverso altre opere del maestro, oltre a quelle di artisti, letterati, filosofi che nel tempo hanno interagito con il suo lavoro: attori e comparse che popolano un’ideale e spettacolare palcoscenico teatrale trasfigurato nella mostra. Nella narrazione espositiva vengono valorizzati elementi formativi della vita del maestro così come gli aspetti universali della comune esperienza umana, paradigma ideale per la promozione e la valorizzazione di tutta la sua carriera pittorica.

La narrazione aumentata di Magister Raffaello Site Specific al Parque Guanajuato Bicentenario, implementata da strumenti tecnologici e multimediali e presentata in 4K, è al centro di un viaggio, quello della vita del grande maestro urbinate, ripercorso nelle città delle grandi committenze di Raffaello attraverso le sue opere più significative. Il pubblico potrà immergersi nel contesto storico, culturale ed artistico del Rinascimento italiano e comprendere nei minimi dettagli i grandi capolavori attraverso un’esperienza cognitiva ‘totale’ e sperimentale che amplifica e sensibilizza tutti gli strumenti percettivi del visitatore con l’utilizzo non soltanto degli strumenti tecnologici più innovativi ma grazie a diversi media e la contaminazione creativa di diversi linguaggi: visivo, sonoro, narrativo, scenografico.

Magister RAFFAELLO: un romanzo esperienziale che porterà il visitatore al centro della scena e che lo renderà partecipe delle vicende e della storia del grande artista.

‘’Oggi, l’ibridazione integrata di prodotti-evento e un palinsesto di format e di produzioni in alta definizione (4K), frutto della re-organizzazione dell’azienda, consentono un nostro posizionamento come player e pivot dello scenario culturale italiano con una forte proiezione internazionale, per valorizzare e comunicare al meglio l’immenso patrimonio artistico culturale italiano. Una visione, la nostra, volta a coinvolgere un pubblico sempre più ‘nomade’ e renderlo consumatori attivi di prodotti culturali, confermando al contempo l’impegno verso la CSR (responsabilità sociale d’impresa) e lo sviluppo di partenariati strategici e operazioni di business integration.’’, afferma Renato Saporito, Founder e CEO di Magister Art.

In questa sede, Magister Art consolida la sua esperienza rafforzandola con nuovi valori grazie alla produzione di grandi mostre itineranti, ideate nell’ottica di una sempre rinnovata attenzione alla sostenibilità ambientale e alla digital transformation. Magister Raffaello viaggerà di paese in paese grazie ad allestimenti agili, flessibili, senza elementi di scarto, adattabili a spazi espositivi di diversa natura, sia per metratura sia per elementi architettonici. Proprio in occasione della mostra è stata di fatto ideata e progettata Magister ArtBox, una soluzione innovativa pensata per le mostre itineranti e sviluppata durante il lockdown per consentire una gestione sostenibile dei processi di montaggio, allestimento e smontaggio delle mostre completamente coordinabili da remoto ed eseguibili in loco. La digital transformation permette poi di portare l’arte italiana in qualsiasi parte del mondo, superando sia barriere culturali che eventuali limiti imposti dalla lontananza e dalla diversità delle sedi espositive, nonché dalle nuove condizioni dettate dalla diffusione del Covid-19, e, grazie alla Magister ArtBox, ne consente una facile gestione, grazie alla possibilità di coordinare e supervisionare le varie attività anche da remoto. L’obiettivo è non soltanto quello di portare in viaggio nel mondo i tesori dell’arte italiana ma anche quello di creare interazioni significative con pubblici stranieri e riattivare quella rete di relazioni internazionali che promuovono l’Italia come meta privilegiata del turismo culturale, nonché valorizzare il capitale innovativo del know-how italiano nel fare impresa culturale. Al fondo di questo impegno di Magister Art c’è la convinzione che la bellezza debba necessariamente essere testimoniata e diffusa, e che l’ineguagliabile ricchezza del patrimonio culturale italiano sia un potente veicolo per promuovere una sensibilità culturale universale e contemporanea, la stessa che Magister Art persegue nella propria vision di innovazione sociale del futuro e nelle proprie produzioni, veri testimoni di ricerca estetica e all’insegna assoluta del Made in Italy. I contenuti realizzati sono destinati ad un pubblico multitarget e saranno anche fruibili attraverso un’apposita App disponibile in 4 lingue e declinati in due percorsi distinti, uno dedicato agli adulti ed uno ai bambini. I contenuti dedicati ai più piccoli sono accompagnati da testi ed illustrazioni originali di Eva Montanari, autrice e illustratrice che dal 2000 pubblica libri per bambini in tutto il mondo. Le musiche di accompagnamento la narrazione sono di Antonio Fresa, musicista e compositore autore di premiate musiche anche per il cinema.

News

Pandemia e infanzia: in preoccupante crescita i fattori di rischio maltrattamento

Dopo un anno di pandemia è innegabile che il «trauma collettivo da Covid-19» abbia creato un reale impatto sulla salute mentale collettiva. A pagarne il prezzo più alto sono stati i più fragili, a cominciare da bambini/e e adolescenti che, a causa di un maggiore componente stressogena all’’interno del proprio nucleo familiare, sono esposti a […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Celiachia: il parere della nutrizionista Martina Donegani

In occasione della Giornata Mondiale della Celiachia, ricorrenza annuale che nel 2021 sarà celebrata il 16 maggio, Gruppo Eurovo dice no alle “fake news” sulla dieta gluten-free. L’azienda leader in Europa nella produzione di uova e ovoprodotti vuole sottolineare l’importanza di una corretta informazione sull’alimentazione senza glutine, l’unica terapia disponibile per le persone che soffrono […]

Leggi tutto
News Notizie

Poco coinvolgimento e scarsa trasparenza sul Piano Nazionale Ripresa e Resilienza

“Se lo scopo del PNRR è la ripresa e la resilienza del nostro Paese, queste sono irraggiungibili senza il coinvolgimento dei cittadini nelle scelte e nelle proposte che esso contiene, come nel monitoraggio dei progetti che lo tradurranno in interventi concreti. Per questo ci risulta inaccettabile come un piano pluriennale di questa portata, che avrà […]

Leggi tutto
News IN DIES