La gente dei paesi nordici è più felice

I paesi nordici sono quelli in cui la gente è più felice e sono in cima alla classifica del World Happiness Report 2018, anche sulla questione della felicità degli immigrati. L’Italia sale di una posizione, ma continua a restare in coda, sotto i livelli precedenti al 2010.

Dopo la Norvegia dell’anno scorso, è ora il turno della Finlandia classificatesi quest’anno come il paese più felice del mondo, anche per i suoi immigrati, secondo il rapporto delle Nazioni Unite, presentato nella alla Pontificia Accademia delle Scienze della Città del Vaticano.

Norvegia e Danimarca  completano il podio. Helsinski sale sul gradino più alto del podio anche per la felicità dei suoi immigrati.

In questo rapporto spicca la coerenza tra la felicità degli immigrati e quella  dei nativi.

Il World Happiness Report 2018 presta infatti particolare attenzione al livello di felicità degli immigrati e include quattro capitoli sulla migrazione, sia interna (all’interno dello stesso territorio) che a livello internazionale (da paese a paese).

Un anno dopo l’arrivo di Donald Trump alla Casa Bianca, gli Stati Uniti arrivano in 18esima posizione, scendendo di quattro posizioni (dal 79 ° all’86 ° posto).

Il World Happiness Report 2018 per giungere a queste conclusioni ha valutato i livelli di compassione, libertà, generosità, onestà, salute, reti di sicurezza e buon governo.

Ha classificato 156 paesi per il loro livello di felicità e 117 paesi per la felicità dei loro immigrati.

Fonte: http://worldhappiness.report/ed/2018/

Cultura e Società News Scienza

A Pavia si accendono “Lanterne scientifiche”

“Lanterne scientifiche: orientarsi nella complessità” è la rassegna proposta dal Collegio Ghislieri di Pavia a partire da giovedì 3 febbraio. Ideatore e organizzatore è uno dei più importanti genetisti e zoologi italiani: l’accademico dei Lincei Carlo Alberto Redi coinvolgerà il filosofo Telmo Pievani, il matematico Piergiorgio Odifreddi, l’oncoematologo del San Raffaele Paolo Ciceri, lo scrittore […]

Leggi tutto
Foto di mohamed Hassan da Pixabay
Cultura e Società News

Aumentano gli uomini nel lavoro domestico

Il lavoro domestico è storicamente visto come un’attività prettamente femminile, tanto che nel linguaggio comune si tende a declinare al femminile “le colf” e “le badanti”. Tuttavia, come sottolineato nel III Rapporto DOMINA sul lavoro domestico, negli ultimi anni è aumentata la componente maschile, in particolare nelle province del Sud. A Palermo e Messina, per […]

Leggi tutto
Cultura e Società News

Lavoro e contesto ibrido: 8 pratiche

A due anni dall’inizio della pandemia le soft skill sono sempre più necessarie per affrontare la trasformazione digitale accelerata dalla crisi sanitaria e la quotidianità lavorativa in divenire. Secondo i dati del Cegos Observatory Barometer 2021, 9 HR manager su 10 ritengono lo sviluppo delle competenze la chiave per fronteggiare questo contesto ibrido. Il Barometer […]

Leggi tutto