India: in fila per il pesce che cura l’asma

In India, giovedì e venerdì, a Hyderabad, sono i giorni della distribuzione del pesce che cura (Fish Prasadam).

Questa pratica, che consiste nella distribuzione gratuita di un pesce vivo da mettere in gola e ingoiare, pretende di curare l’asma e altri problemi respiratori.

Quest’anno, già giovedì, 5.000 indiani si erano messi in fila per ricevere il trattamento.

In India, ogni mese di giugno, i malati di asma si riuniscono a Hyderabad, nel Sud del Paese, per inghiottire un guizzante pesce, nella cui bocca è stata infilata una pallina con un impasto curativo a base di erbe.

La famiglia Battani, che somministra il trattamento, dice che il pesce pulisce la gola scendendo e che guarisce asma e altri problemi respiratori.

La famiglia, che distribuisce il pesce dal 1845, si rifiuta di rivelare la formula segreta del rimedio e racconta di aver appreso il trattamento da un santo indù, nel 1845.

I volontari mettono il pesce nella glottide del paziente, chiudendogli la mascella improvvisamente e bloccandogli il naso per costringerlo a deglutire.

Migliaia di persone provenienti da tutta l’India e non solo si mettono in fila per questa distribuzione di due giorni, le cui date sono determinate ogni anno con l’arrivo del monsone.

Il governo indiano mette a disposizione dei treni speciali per questa “medicina del pesce” e la polizia dispiega forze in più per contenere la folla.

Dopo aver preso il pesce, i pazienti devono seguire una dieta rigorosa per 45 giorni.

News Notizie

Menzione dell’America in un’opera inedita medievale

Una clamorosa menzione di una terra situata al di là dell’Atlantico è stata individuata in un’opera inedita medievale, scritta dal domenicano Galvano Fiamma intorno al 1340: la scoperta è nata all’interno di un progetto didattico della Statale di Milano, cui hanno collaborato numerosi studenti di Lettere, ed è stata pubblicata sulla rivista statunitense Terrae incognitae, […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Andropausa, scoperta una nuova molecola anti-invecchiamento

Ad Abano Terme presentato un peptide inedito (un piccolo frammento di osteocalcina) che interesserà gli ultrasessantenni: un esercito di quattro milioni di maschi italiani è infatti colpito da bassa produzione di testosterone associata ad un quadro clinico caratterizzato da osteoporosi, sindrome metabolica e disturbi della sessualità. Il professor Carlo Foresta: “Gli autori della ricerca sostengono […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Il virus Sars-Covid viaggia nei nervi con dolori muscolari

Nella classifica delle ripercussioni post Covid, la voce dolore ricopre uno spazio importante: basti pensare che circa la metà dei pazienti che ha avuto l’infezione ha dovuto lottare contro i dolori muscolari, seguiti da cefalee acuto (6-21%), dolori toracico (2-21%), oculare (16%), mal di gola (5-17%) e addominale (12%). E ultimamente anche quelli che coinvolgono […]

Leggi tutto