A Tokyo per la fioritura dei ciliegi 2017

Con l’arrivo dei primi cenni della primavera, Tokyo vi invita ad ammirare uno dei più longevi e importanti simboli della cultura e tradizione giapponese, il fiore di ciliegio.

Il rito dello hanami (letteralmente “ammirare i fiori”) è una tradizione longeva che consiste nel trascorrere del tempo di qualità, bevendo e mangiando insieme ai propri cari, familiari oppure amici o, ancora, insieme ai colleghi di lavoro, seduti sotto gli alberi di ciliegio (in giapponese sakura) ad ammirarne i fiori, simbolo di bellezza effimera e al contempo della caducità del mondo reale che ci circonda.

Lo hanami, inizia gradualmente intorno a febbraio, con la più precoce fioritura dei pruni, e prosegue verso il suo picco con la fioritura dei ciliegi che annuncia l’arrivo ufficiale della primavera. Poiché il Giappone è un’isola molto lunga che comprende più fasce climatiche, il periodo di fioritura dei ciliegi varia in base alla regione geografica. A Tokyo questa si colloca verso tra fine marzo e gli inizi di aprile, sempre che condizioni metereologiche straordinarie non causino un anticipo o un ritardo sulle tempistiche.

Lo hanami è uno dei periodi dell’anno più importanti per il popolo giapponese, così importante che le televisioni e i giornali nazionali gli dedicano un servizio di previsioni quotidiano, alla stregua delle previsioni meteo. Per chi visita Tokyo in questo periodo, da non perdere sono i menù tematici e i dolci ispirati al fiore di ciliegio offerti da innumerevoli ristoranti e caffè della città, come quelli di KIHACHI, una pasticceria di alta classe con numerosi punti vendita in città che offre per questa primavera due dolci con fiori di ciliegio, il montblanc SAKURA e il verrine SAKURA.

Sebbene Tokyo sia famosa per la sua immagine di giungla di grattacieli, la città è anche sinonimo di natura. Tokyo abbonda infatti di luoghi dove ammirare la fioritura, tra cui il parco di Ueno, il fiume Megurogawa e molti altri. Se vi state chiedendo cosa vedere a Tokyo, ecco a seguire alcuni dei luoghi da non perdere in questa occasione, alcuni più conosciuti e altri tutti da scoprire.

Chidorigafuchi – l’antico fossato Edo e la passeggiata di ciliegi

Chidorigafuchi, nel quartiere di Chiyoda, è una passeggiata che si snoda per 700 metri lungo il fossato del Palazzo Imperiale, e il suo nome (lett. “fossato dei pivieri”) deriva dalla forma del fossato che ricorda quella di un piviere. È uno dei luoghi più famosi a Tokyo, raccogliendo più di un milione di visitatori ogni anno, dove è possibile ammirare i ciliegi in fiore con i suoi oltre 260 alberi appartenenti a numerose varietà di ciliegio. Durante la fioritura gode di un’illuminazione artificiale notturna che crea una leggendaria atmosfera.

Per la fioritura del 2017, sono previsti anche tour in inglese dedicati ai visitatori stranieri, tramite i quali sarà possibile accedere a punti scenografici normalmente non accessibili per scattare fotografie uniche o, ancora, partecipare ad una cerimonia del tè tradizionale.

Rikugi-en – l’imperdibile cascata di petali di ciliegio

Rikugi-en (“il giardino dei sei princìpii”) è un giardino, capolavoro dell’epoca Edo, voluto dal quinto shogun Tsunayoshi Tokugawa in stile kaiyuu (lett. “circolare”), lo stile in cui la disposizione degli elementi del giardino ruota intorno ad un centro. Occorsero 7 anni per completarlo e presenta anche collinette e laghetti. Nel giardino c’è un ciliegio, simbolo della fioritura primaverile, alto 15 metri con una fronda ampia 20 metri, i cui rami durante la fioritura si tramutano in una cascata di petali di colore lievemente tendente al rosso.

Tokyo Midtown, il centro polifunzionale di 6 edifici composto da negozi, ristoranti, uffici, hotel e musei, costituisce una vera e propria città nella città. Si trova nel centro del distretto di Roppongi ed ospita, tra gli altri, il Suntory Museum of Art, il Ritz-Carlton Hotel e la Midtown Tower, uno degli edifici più alti di Tokyo con i suoi 248 metri di altezza.

Il Tokyo Midtown è una delle aree riqualificate più verdi di Tokyo. Proprio dietro al complesso, si cela un giardino giapponese, il parco Hinokicho, che un tempo era luogo in cui sorgeva una antica villa di un signore feudale e, accanto al parco, si trova il Midtown Garden che offre ancora più spazi verdi e una splendida fioritura durante il periodo primaverile, con circa 140 alberi di ciliegio e altri forma uno dei luoghi più verdi o meglio… rosa della città.

Cultura e Società News Tecnologia

La pandemia spinge il mercato dei big data nella sanità

Mai come nell’ultimo anno i dati sono stati i principali protagonisti in tutti i settori socio-economici e in particolar modo all’interno del sistema sanitario. Come riportato da una ricerca pubblicata su Statista, nel 2016 il mercato globale dei Big Data nella sanità era valutato 11.5 miliardi di dollari: secondo le previsioni, complice la pandemia da […]

Leggi tutto
Cultura e Società News

Mamme / Covid, in aumento di circa il 10% le richieste di aiuto psicologico

Angelo del focolare, pilastro della famiglia e della società, di mamma ce n’è una sola, la mamma è sempre la mamma….Potremmo continuare così per ore, fino all’esclamazione ‘mamma mia!’ Nel parlare comune tra proverbi e modi di dire la figura della mamma ha sempre ricoperto un ruolo centrale. Il 9 maggio è la Festa della […]

Leggi tutto
Cultura e Società Intrattenimento News

Dieci appuntamenti con il jazz a Cesena

Sabato 22 maggio 2021, la masterclass condotta dal musicologo Luca Bragalini aprirà la prima edizione del Maderna Jazz Festival, rassegna organizzata dal Dipartimento Jazz del Conservatorio “Bruno Maderna” di Cesena e coordinata dal pianista Michele Francesconi. I dieci eventi in programma si svolgeranno tra maggio e settembre e vedranno impegnati i docenti dei corsi jazz […]

Leggi tutto
News IN DIES