Giornata mondiale contro la tratta degli esseri umani: a rischio migliaia di bambini non accompagnati

I dati raccolti dalle linee di ascolto europee per i minori scomparsi rivelano che i minori stranieri sono esposti ad un elevato rischio di diventare vittime della tratta, di traffici illeciti e devianti, impiegati nelle maglie della criminalità, del lavoro nero e dello sfruttamento sessuale.

Nel primo semestre del 2016, il 61,9% dei casi gestiti da Telefono Azzurro ha riguardato minori stranieri non accompagnati. Di questi il 92,3% sono di sesso maschile, mentre l’86,2% di loro ha tra i 15 e i 17 anni.

Coerentemente all’analisi di dati internazionali, l’aumento della scomparsa di minori stranieri non accompagnati di età compresa tra i 15 ed i 17 anni sembrerebbe andare nella direzione dei fenomeni di tratta e sfruttamento di esseri umani.

Approfondimenti tematici, infatti, suggeriscono che ragazzi appartenenti a tali fasce di età rappresentino plausibilmente i target d’elezione per i circuiti illegali di criminalità, lavoro minorile, prostituzione, etc. ai quali, purtroppo, i MSNA sono maggiormente esposti per una vulnerabilità sensibilmente aumentata a tali rischi, per loro stessa condizione.

Le regioni dalle quali sono arrivate più segnalazioni di scomparsa sono la Sicilia e la Sardegna, mentre si registra un aumento della frequenza di segnalazioni ricevute dall’estero.

I primi Paesi di origine dei minori per le quali arrivano le segnalazioni sono Somalia, Egitto, Guinea, Etiopia, Gambia e Benin.
A segnalare al servizio sono per lo più Prefetture, Carabinieri e Questure. Un dato che indica la stretta collaborazione con le forze dell’ordine su tutto il territorio nazionale.

Anche secondo quanto riportato da Europol di recente, i minori stranieri non accompagnati sono sempre più presi di mira dai trafficanti e vengono coinvolti in attività criminali e di sfruttamento. La relazione della Commissione europea sui progressi compiuti nella lotta contro la tratta di esseri umani ha inoltre registrato un aggravamento del traffico di minori dovuto all’intensificarsi della crisi migratoria.

In Italia, Telefono Azzurro, in coordinamento con il Ministero dell’Interno dal 2009, gestisce il servizio 116.000, numero unico europeo per minori scomparsi, in quanto membro di Missing Children Europe, il network di 29 Organizzazioni Non Governative attive in 24 Paesi europei, che gestiscono altrettante linee telefoniche per bambini scomparsi. Una linea, attiva 24 ore al giorno, 365 giorni all’anno, con l’obiettivo di offrire un sostegno sempre maggiore ai minori non accompagnati, dal supporto psicologico fino ai consigli per questioni pratiche, legali e sociali.

Telefono Azzurro è membro di SUMMIT (Safeguarding Unaccompanied Migrant Minors from going Missing by Identifying Best Practices and Training Actors on Interagency Cooperation), coordinato di Missing Children Europe, con l’obiettivo di ridurre il numero dei minori non accompagnati scomparsi.

Dal 2016, il servizio 116.000 gestito da Telefono Azzurro può contare sul supporto di Fondazione Poste Insieme Onlus, in una collaborazione che mira a sostenere ed estendere l’operatività del numero.

Cultura e Società News

Dalla pandemia un nuovo modello di inclusione

Si è tenuta a Milano la presentazione del libro “I colori dell’inclusione: Integrazione, Famiglia, Impresa”: un nuovo approccio alla società e al modo di fare impresa in epoca postpandemica La pandemia ha avuto un effetto devastante su ogni aspetto delle nostre vite: il Covid ha mutato la società e il lavoro in ogni sua forma […]

Leggi tutto
Cultura e Società News

Legumi: una coltivazione a impatto zero ottima per ambiente e salute

Si è svolto in modalità online, mercoledì 20 ottobre, il sesto incontro del ciclo 2021 de “I Mercoledì dell’Archiginnasio. L’Odissea del cibo dal campo alla tavola” dedicato ai legumi. I relatori dell’incontro sono stati il Prof. Paolo Parisini, già Associato di Produzioni Animali Università di Bologna e imprenditore agricolo, la Prof.ssa Cristina Angeloni, Associato di […]

Leggi tutto
Cultura e Società Intrattenimento News

Milano Music Week: torna dal 22 al 28 novembre

Sarà Vasco Rossi a inaugurare ufficialmente l’edizione 2021 della settimana della musica di Milano con un esclusivo keynote sul canale streaming della Milano Music Week in occasione della pubblicazione, il 12 novembre, del nuovo album “Siamo qui”. Dopo il successo di una edizione tutta online la “settimana della musica” torna dal 22 al 28 novembre […]

Leggi tutto