I 15 cibi che uccidono il sesso

Se tutti, più o meno, sappiamo quali siano i cibi afrodisiaci, poco conosciuti sono invece gli alimenti che contrastano il sesso.

Il cibo che ingeriamo può influenzare il nostro desiderio sessuale in modo positivo o negativo. Alcuni alimenti possono essere utili nel lungo periodo, ma sarebbero da evitare prima di una notte d’amore, secondo la nutrizionista Elouise Bauskis, del NutriCentre FEMAIL.
.
Ecco la lista dei cibi che, a breve termine, uccidono il desiderio:

1. liquirizia

L’assunzione di liquirizia abbassa i livelli di testosterone, l’ormone che rende più forte il desiderio sessuale, sia negli uomini che nelle donne.

2. formaggio

I prodotti caseari generalmente sono un killer per la libido, molti di essi danno congestione e produzione di muco.

3. fagioli

Dipende dai casi. Ad alcuni danno energia, ma ad altri danno pesantezza, pigrizia, gonfiore e aumento di flatulenza.

4. cioccolato

Se il cioccolato fondente, che contiene come minimo il 70 per cento di cacao, contiene naturalmente molti antiossidanti ed è ricco di L-triptofano, precursore della serotonina, sono da evitare gli altri tipi di cioccolato, che contengono grassi cattivi, capaci di ostruire le arterie, anche quelle delle parti intime.

5. hot Dog

L’alto contenuto di grassi saturi può intasare le arterie vaginali e del pene a lungo andare. Tutti gli alimenti trasformati sono negativi per la libido.

6. menta piperita

Il mentolo riduce i livelli di testosterone e fa precipitare il desiderio sessuale. Negativo è anche masticare della gomma, che porta più aria nell’intestino.

7. acqua tonica

Spesso contiene il chinino, che è usato come agente aromatizzante, nell’acqua tonica e in altre bevande.
Il chinino è stato usato come anti-malarico ed è stato legato a una diminuzione della funzione sessuale.

8. patatine fritte

Hnno un indice glicemico molto alto e rilasciano la loro energia molto rapidamente. Subito fanno sentire bene, ma poi i livelli di energia crollano rapidamente. Se sono state cucinate in olio di cattiva qualità, possono far sentire pigri e risultare indigeste.

9. carne rossa

Per alcuni è eccitante, con il suo ferro, che aumenta l’ossigenazione in tutto il corpo, per altri può essere pesante e far sentire in stato letargico.

10. tofu

Tofu e soia contengono fitoestrogeni, se mangiati in eccesso possono diminuire i livelli di testosterone.

11. conserve alimentari

Sono alimenti trasformati, con poco valore nutritivo nel breve periodo, energeticamente sono cibi ‘morti’.

12. vino rosso

Bevuto con moderazione può aumentare il flusso sanguigno. Ma se si esagera nuoce alla libido.

13. farina d’avena

Può essere buona a lungo termine per abbassare i livelli di stress e indirettamente può aumentare la libido, ma è meglio non consumarla prima di una notte d’amora, non agisce subito e il suo alto contenuto di fibre può portare a sensazioni di gas intestinale.

14. energy drink

Sono spesso pieni di zucchero e di additivi artificiali. Possono dare energia istantanea, ma di breve durata.

15. broccoli

Ortaggio meraviglioso, che aiuta il corpo a disintossicarsi naturalmente, è benefico a lungo termine, ma può produrre gas.

Lifestyle News Salute

Le terapie intensive non possono più essere luoghi blindati

Le terapie intensive non possono più essere luoghi blindati, inaccessibili, dove cure, assistenza e dolore sono privi di contatti con il mondo esterno, con gli affetti, con le dinamiche relazionali. La SOCIETA’ ITALIANA DI ANESTESIA, ANALGESIA, RIANIMAZIONE E TERAPIA INTENSIVA-SIAARTI da tempo sta lavorando per avviare una diversa relazione tra operatori, pazienti e famiglie: non […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Covid, Crisanti: i numeri dei contagi non tornano

“Oggi in Italia abbiamo 30-40 decessi al giorno e abbiamo un numero ridicolo di infezioni, evidentemente c’è una discrepanza ingiustificabile perché in tutti gli altri paesi d’Europa e del mondo c’è un rapporto di uno a mille rispetto ai numeri dei casi e dei decessi, quindi dovremmo avere anche noi un numero molto più grande […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

“Droga dello stupro”: è allarme

«I recenti fatti di cronaca legati all’utilizzo di nuovi stupefacenti quali il GHB, la cosiddetta “droga dello stupro”, unitamente all’aumento della violenza e dei femminicidi, fotografano una realtà sempre più difficile da gestire, frutto di frustrazione crescente causata da restrizioni e continui cambiamenti necessari per combattere la pandemia». Ad affermarlo è la dott.ssa Samantha Vitali, […]

Leggi tutto