I 23 e i 69 anni sono le età più felici

felicitàSecondo uno studio britannico, i due periodi in cui le persone sono più felici sono i 23 e i 69 anni.

A 23 anni ci si sente ottimisti ed entusiasti, si crede che niente possa impedire di realizzare ciò che si vuole.

I 23 anni, inoltre, segnano l’inizio della vita adulta, la fine degli studi e l’inizio della vita professionale con un primo lavoro. Si diventa più indipendenti finanziariamente e si comincia a costruire una vita per se stessi.

Seguono un paio di decenni di aspettative disattese e di delusioni, che culminano nel sentimento di infelicità, che raggiunge il picco intorno ai 55 anni, momento in cui si sente tutto il peso dei sogni non realizzati della giovinezza.

Da lì inizia gradualmente l’accettazione e l’apprezzamento della vita. Poi, la soddisfazione aumenta gradualmente fino a raggiungere di nuovo un picco a circa 69 anni.

I 69 anni segnano la fine della vita lavorativa, l’inizio del pensionamento, la piacevole presenza dei nipoti. E’ un’età in cui ci si può finalmente concentrare su se stessi e non avere più molte responsabilità.

Dopo i 75 anni, la felicità decresce di nuovo in modo significativo.

Lo studio, realizzato nella London School of Economics e pubblicato sulla rivista Time, è stato fatto su 23.161 persone di età compresa tra i 17 e gli 85 anni.

E’ emerso che la curva della felicità traccia una sorta di U.

Lifestyle News Salute

Gli italiani e il sole: il 42% usa quotidianamente la protezione solare

Sette italiani su dieci amano trascorrere il fine settimana all’aperto, al sole. Tuttavia, solamente il 42% dichiara di usare quotidianamente la protezione solare. E’ quanto emerge dallo studio[1], giunto alla terza edizione, condotto da ISDIN su un campione di quasi 7.000 italiani in merito alle abitudini di Fotoprotezione. Se si esclude la stagione estiva, non […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Come ci si deve truccare per evitare di avere problemi agli occhi?

Truccare gli occhi è una routine quotidiana per molte donne e, sebbene in passato si facesse per lo più solo in occasione di eventi speciali, oggi è una pratica assai comune. Secondo i dati forniti da www.clinicabaviera.it, una delle aziende leader in Europa nel settore dell’oftalmologia, sei donne italiane su dieci si truccano gli occhi […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Sindrome da odore di pesce, a Milano c’è una équipe medica dedicata

Si chiama trimetilaminuria, TMAU, o Sindrome da odore di pesce: si tratta di una malattia metabolica dovuta all’incapacità del nostro corpo di produrre un enzima che deve smaltire una sostanza presente in molti cibi, soprattutto pesce e crostacei. Se l’enzima manca la trimetilammina viene rilasciata attraverso sudore, urine e respiro che acquisisce così un caratteristico […]

Leggi tutto