Categoria: Scienza

  • Ambiente, l’impegno di Volkswagen nella raccolta di pile esauste e di RAEE

    Ambiente, l’impegno di Volkswagen nella raccolta di pile esauste e di RAEE

    In occasione della Giornata Mondiale della Terra dello scorso 22 aprile, Volkswagen Group Italia ha invitato i propri collaboratori a conferire le pile portatili esauste e i RAEE (Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) presso il proprio headquarter. Queste tipologie di rifiuti, che spesso vengono dimenticati nei cassetti di casa anziché essere gestiti correttamente, contengono…

  • Chernobyl riserva di biodiversità

    Chernobyl riserva di biodiversità

    Tutti conoscono il disastro di Chernobyl, ma non tutti sanno che l’area dell’incidente nucleare è sorprendentemente diventata una riserva di biodiversità. Nonostante l’area sia inabitabile per gli uomini a causa delle elevate radiazioni residue, è diverso per la fauna selvatica, che ha dimostrato una notevole capacità di adattamento. Nel tempo, diverse specie hanno gradualmente preso…

  • L’eredità di Guglielmo Marconi è viva

    L’eredità di Guglielmo Marconi è viva

    L’eredità di Guglielmo Marconi è viva: lo hanno ricordato il 24 e 25 aprile, in occasione del 150° della sua nascita, la Fondazione Marconi e il Comitato Marconi 150, che riunisce importanti enti privati e pubblici. Il Grand Hotel Majestic “già Baglioni”, per l’occasione, ha accolto i protagonisti della manifestazione, che la sera del 24…

  • Salvare dall’estinzione la più piccola specie di testuggine

    Salvare dall’estinzione la più piccola specie di testuggine

    Salvare dall’estinzione la più piccola specie di testuggine ed inaugurare la più grande area d’Europa dedicata a quelle africane. Il 14 aprile giornata speciale a Zoomarine in collaborazione con Turtle Island e il Cites della Guardia di Finanza gruppo Fiumicino Salvare dall’estinzione la più piccola specie di testuggine esistente (Kinesternon voati) endemica del Messico, che…

  • Mammiferi e Covid-19: le risposte ai cambiamenti dell’attività umana

    Mammiferi e Covid-19: le risposte ai cambiamenti dell’attività umana

    Sono stati pubblicati sulla rivista scientifica internazionale Nature Ecology and Evolution i risultati di uno studio condotto a scala globale che ha analizzato l’impatto dei cambiamenti delle attività umane indotte dalla pandemia da COVID-19 (tra il 2019 e il 2021) sulle abitudini dei mammiferi selvatici. Gli effetti osservati variano a seconda del contesto ambientale, alle…

  • La pelle del rettile fossile più antico d’Italia

    La pelle del rettile fossile più antico d’Italia

    Una pubblicazione sulla rivista Palaeontology getta luce su Tridentinosaurus antiquus , uno dei più celebri rettili fossili d’Italia, risalente a 280 milioni di anni fa: i risultati delle analisi condotte da un team di ricerca del Museo di Scienze Naturali dell’Alto Adige, del MUSE – Museo delle Scienze di Trento, del Dipartimento di Geoscienze e…

  • Le microplastiche arrivano fin sui giganti di ghiaccio

    Le microplastiche arrivano fin sui giganti di ghiaccio

    Le microplastiche arrivano fin sui giganti di ghiaccio dei Forni e del Miage, due dei più importanti ed estesi ghiacciai dell’arco alpino, tra Lombardia e Valle d’Aosta: le nuove evidenze emergono da campioni raccolti la scorsa estate da Greenpeace Italia e analizzati grazie al supporto del Dipartimento di Scienze e Politiche Ambientali dell’Università degli Studi…

  • Il sistema finanziario continua a sostenere i combustibili fossili

    Il sistema finanziario continua a sostenere i combustibili fossili

    Mentre l’Unione Europea esorta gli Stati presenti alla COP28 a compiere i passi necessari per interrompere i flussi economici dannosi al clima, è il suo stesso sistema finanziario che continua a sostenere combustibili fossili e settori ad alta intensità di carbonio. È quanto emerge dal nuovo rapporto di ActionAid “European Finance Flows fuelling the climate…

  • Greenpeace e il Trattato globale sulla plastica

    Greenpeace e il Trattato globale sulla plastica

    La terza sessione del Comitato Negoziale Intergovernativo (INC3) per un Trattato globale sulla plastica si conclude con una nota deludente per la lotta contro la crisi climatica e della plastica. «La plastica danneggia direttamente ciascuno degli 8,1 miliardi di abitanti di questo fragile pianeta, ma i nostri leader hanno scelto, nei fatti, di considerare le…

Pin It on Pinterest