La Divina Commedia tra fumetto e illustrazione

In occasione dei 700 anni dalla morte di Dante, gli Istituti italiani di Cultura di Parigi, Marsiglia, Amburgo e Strasburgo, in collaborazione con COMICON, Monte Paschi Banque e l’Ufficio italiano di promozione economica commerciale e culturale a Taipei, presentano la mostra Drawing Dante – La Divina Commedia vista dal disegno, tra fumetto e illustrazione. L’esposizione inizierà il 23 giugno all’Istituto Italiano di Cultura di Parigi con tappe successive a Marsiglia, Amburgo e Strasburgo, e in seguito a Taiwan in collaborazione con l’Ufficio italiano di promozione economica commerciale e culturale di Taipei e con la Taipei International Book Exhibition.

Nella storia della cultura italiana, la Divina Commedia di Dante Alighieri ha rappresentato un modello decisivo non solo per la produzione letteraria, ma anche per quella visiva. Un lungo percorso iconografico in cui il fumetto ha sviluppato alcune delle più celebri e affascinanti trasposizioni, molte delle quali ad opera dei più grandi interpreti della Nona arte.

Drawing Dante è un vero e proprio progetto di produzione artistica: dodici autori e autrici che rappresentano oggi l’eccellenza e la diversità transgenerazionale del fumetto italiano, sono stati invitati a interpretare liberamente l’opera dantesca. Lorenzo ‘LRNZ’ Ceccotti, Manuele Fior e Gabriella Giandelli, autori di fama internazionale, accompagnati da nove fra i migliori talenti emergenti del fumetto italiano: Eliana Albertini, Fabiana Fiengo, Vincenzo Filosa, Giacomo Gambineri, Tommy Gun, Elisa Macellari, Giulio Rincione, Silvia Rocchi, Spugna.

Un totale di 30 tavole originali e inedite realizzate per questa mostra celebrativa, accompagnate da una sezione storica che ripercorre i fumetti che nel tempo si sono confrontati con la Divina Commedia, come la trasposizione in manga del creatore di Goldrake e Mazinga, Go Nagai o la versione disneyana L’Inferno di Topolino di Guido Martina e Angelo Bioletto, leggendario gioiello della comicità disegnata che, nel secondo dopoguerra, diede nuova linfa alla circolazione della Commedia tra il pubblico dei giovani lettori. La mostra Drawing Dante vuole testimoniare l’eredità dell’opera di Dante e promuovere la Divina Commedia come motore creativo del fumetto italiano. Un percorso antico, ancora vibrante.

Pin It on Pinterest