Le top 10 destinazioni gastronomiche per il Capodanno 2018

TheFork, app leader nella prenotazione dei ristoranti in Europa attiva in 11 paesi, ha rivelato la top 10 delle destinazioni gastronomiche per Capodanno nei suoi paesi europei sulla base della ricerca sul sito web per la cena del 31 dicembre.

 

  1. Parigi: la cucina francese è tra le più conosciute al mondo, dunque non sorprende che la capitale sia la città dove si cercano più ristoranti per il cenone di Capodanno. Sono quasi 400 i ristoranti che hanno ideato speciali menù per le feste e migliaia sono prenotabili per la serata del 31 dicembre. I prezzi medi dei menù fissi vanno dai 35 ai 500 euro circa. Il panorama gastronomico spazia dalle ricette della tradizione francese a ristoranti più creativi, sebbene le insegne con il maggior numero di prenotazioni per il 31 dicembre siano per adesso della prima categoria. Qualche esempio? Café le Baron, Chez Fernand Christine, Le Petit Commines.

 

  1. Roma: nella capitale italiana solo su TheFork sono quasi 200 i ristoranti che hanno ideato un menù per l’occasione con prezzi che vanno dai 30 euro a persona fino ai 950 euro per le cene di gala. Nei menù del cenone dei ristoranti sono molto diffusi piatti a base di pesce, portate delle tradizione come la carbonara e le puntarelle, impreziosite dalla creatività degli  chef. Immancabili a fine cena sono poi Cotechino e LenticchieTra i ristoranti finora più prenotati figurano Poldo e Gianna, Sa Tanca Crostaceria e Virginiae.

 

  1. Madrid: crogiolo di culture, Madrid offre una cucina che è un mix di diverse tradizioni gastronomiche. Oltre ai piatti tipici come le tapas, i madrileni mangiano l’uva come buon auspicio per il nuovo anno. Per quanto riguarda la scelta dei ristoranti, gli utenti di TheFork preferiscono ristoranti creativi e internazionali come Gayane, MACAO e La Lonja.

 

  1. Barcelona: la gastronomia a Barcellona è una combinazione dinamica di cucina catalana e di una varietà di influenze provenienti da altre culture a cui si è aggiunto da alcuni anni anche un filone di chef sperimentali. I ristoranti che hanno ideato dei menu fissi in occasione di San Silvestro sono su TheFork circa un centinaio con prezzi a coperto che vanno dai 40 ai 300 euro circa a persona. Nei menù non mancano mai le tapas che per l’occasione si fanno più ricercate e preziose negli ingredienti  e spesso la cena comprende “uvas y cotillón”. A ora tra i preferiti su TheFork per l’occasione ci sono i ristoranti gourmet con un tocco internazionale come Cachaca, Antigua e El Racó d’en Cesc.

 

  1. Lisbona: dalle sardine alla griglia ai pastéis de Belém (torte alla crema), il cibo a Lisbona è attraente come la città. Una delle tradizioni portoghesi più rappresentative del Capodanno è quella di mangiare dodici uvette con lo spumante. Sono centinaia i ristoranti prenotabili su TheFork per la notte di San Silversto, di cui circa una cinquatina hanno previsto un menù fisso per l’occasione con prezzi che variano dai 40 ai 190 euro a persona. Per la fine dell’anno, i clienti di TheFork optano per ristoranti molto diversi, da quelli che offrono piatti tipici come il Café de São Bento a quelli internazionali come Duplex – Restaurante & Bar.

 

  1. Milano: la città propone una ricca offerta gastronomica che spazia dalla cucina lombarda a concept innovativi, ristoranti etnici e insegne gourmet. Capodanno non fa eccezione e  ci sono centinaia di proposte con prezzi che vanno dai 40 a 400 euro. Si spazia dalle più particolari come quella del nuovissimo Valhalla, primo ristorante vichingo d’Italia che nel menù di San Silvestro offre piatti come l’heidrunn (stracotto di capra al vino rosso, polenta di storo e radicchio tardivo glassato), a ristoranti della tradizione come Barart Bistrot che propone un menù classico come il cappone ripieno. Non mancano anche cene gourmet come quella di Identità Golose Milano powered by TheFork che per la serata ha creato un menù firmato da Andrea Ribaldone e Alessandro Rinaldi.

 

  1. Bruxelles: al di fuori del paese, il Belgio è meglio conosciuto per il suo cioccolato, le patatine fritte e la birra, ma la cucina belga è molto variegata con significative variazioni regionali e riflette anche le cucine dei vicini Francia, Germania e Paesi Bassi. Non mancano ristoranti internazionali. A Capodanno i menù delle feste riflettono questa varietà e vanno dai 40 ai 250 euro a persona. Tra i ristoranti da provare i tipici Chez Jacques e Grimbergen Café.

 

  1. Amsterdam: il turismo di Amsterdam ha avuto un boom secondo Eater e così anche il suo panorama gastronomico ne ha beneficiato con una crescita del numero di ristoranti. Sono tantissime le tipologie e i concept: si va dalle insegne che propongono cucina creativa a quelle tradizionali. Per adesso i ristoranti più ricercati a Capodanno sono Saffraan aan de Amstel, Brasserie FLO Amsterdam e The Lobby Fizeaustraat Restaurant & Bar (Hotel V).

 

  1. Porto: terra di mare, pianure e montagne, la gastronomia di Porto riflette la diversità del paesaggio della regione, dove i suoi ingredienti sono prodotti. I piatti tipici sono la francesinha, Tripas à Moda do Porto e piatti a base di baccalà, mentre la bevanda più conosciuta è il Porto. Anche durante le festività, prevalgono ristoranti che offrono cucina locale come per esempio Elebê Entreparedes ed éLeBê Centro.

 

  1. Firenze: come ogni regione italiana, la Toscana ha i suoi ingredienti, ricette e tradizioni alimentari iper-locali. La sua cucina si basa su ingredienti stagionali freschi e semplici tra cui legumi, formaggi, verdure e frutta. Anche a Capodanno la tradizione regionale trionfa nelle preferenze dei clienti ed è proposta in ristoranti come Mattacéna, Inferno e La Vecchia Maniera. Non mancano prooposte alternative come quella de L’OV – Osteria Vegetariana e l’etnico Com Saigon . Se non si va alla carta i prezzi medi dei menù festivi di tutti i ristoranti presenti su TheFork vanno dai 35 ai 360 euro a persona.
Esistono posti al mondo che possono essere definiti “gemelli diversi”. Pablo Picasso diceva che al mondo
SCAB design conferma la sua presenza a M&O di Parigi, primo importante appuntamento del 2018,
Grandi appuntamenti sotto la Tour Eiffel: dalle Giornate Europee del Patrimonio ai musei gratis la

“Gemelli diversi” nel mondo

Esistono posti al mondo che possono essere definiti “gemelli diversi”. Pablo Picasso diceva che al mondo “esistono più copie che originali”. Anche se l’artista con questa frase si riferiva alle persone, è possibile trovare dei ‘sosia’ anche nel mondo dei viaggi perché alcune delle meraviglie apprezzate dai viaggiatori non sono uniche al 100%. TripAdvisor, il sito per la pianificazione e la prenotazione dei viaggi, ha raccolto una selezione di attrazioni simili tra loro cercando di evidenziare i punti comuni e le differenze. Eccole:

Il Campidoglio a Washington D.C. e a L’Avana

  • Il Campidoglio a Washington D.C. è stato costruito nel 18esimo secolo ed è noto per essere il “centro di controllo dell’America”, dove si riunisce il Senato e la House of Representatives.
  • Il Campidoglio a L’Avana è stato costruito all’inizio del 20esimo secolo. Anche in questo caso l’edificio ha una valenza politica a cui si aggiunge anche quella scientifica essendo sede di alcuni musei di scienza e tecnica. “Il Campidoglio è certamente motivo d’orgoglio per le persone del luogo essendo più alto di alcuni metri rispetto al suo ‘gemello’ di Washington” scrive un viaggiatore di TripAdvisor.

Il ponte di San Francisco e di Lisbona

  • Il maestoso Golden Gate Bridge collega San Francisco e la Marin County coprendo una distanza di 2,7 km. Ogni anno vengono adoperati tra i 19.000 e i 38.000 litri di vernice per dipingere il ponte del suo caratteristico colore arancione/rosso. I viaggiatori sconsigliano di percorrerlo in bici per evitare di dover affrontare il traffico intenso.
  • Le somiglianze con il Ponte 25 de Abril di Lisbona non sono una coincidenza: la American Bridge Company che ha importato l’acciaio dagli Stati Uniti, si è occupata della costruzione del ponte sospeso nella capitale portoghese. Entrambi i ponti sono stai immortalati in vari film di fama internazionale.

Le cascate negli Stati Uniti/Canada e in India

  • Le Cascate del Niagara si trovano sul confine tra gli Stati Uniti d’America e il Canada e attraggono oltre 18 milioni di turisti all’anno. 6.400 metri cubi d’acqua precipitano ogni secondo da un’altezza superiore a 60 metri.
  • Vicino alla città di Jagdalpur si possono ammirare le Cascate di Chitrakoot, anche note come le “Cascate del Niagara dell’India” data la loro altezza che le rende le più imponenti dell’intero Paese. Chitrakoot è un celebre luogo di pellegrinaggio per gli Indù e il suo paesaggio è caratterizzato da montagne ricoperte da una ricca vegetazione. I viaggiatori apprezzano il fatto che questo luogo sia poco frequentato dai turisti e consigliano di visitarlo dopo la stagione dei monsoni che va da luglio a ottobre.

La Basilica a Città del Vaticano e la Cattedrale a Londra

  • La Basilica di San Pietro rappresenta la basilica papale più grande di Roma e Città del Vaticano ed è una delle chiese più importanti del mondo. La sua costruzione è stata realizzata tra il 1506 e il 1626. Al suo interno si possono ammirare opere di grande valore artistico come la Pietà di Michelangelo.
  • Per la costruzione della St. Paul’s Cathedral di Londra, l’architetto Sir Christopher Wren si è ispirato alla Basilica di San Pietro: è l’unico edificio ecclesiastico in Inghilterra a vantare una cupola alta 111 metri. La cattedrale ha ospitato numerosi eventi di rilievo come il matrimonio tra il Principe Charles e Lady Diana e il Giubileo di Diamante della Regina.

La Statua della Libertà a New York e a Parigi

  • La Statua della Libertà di New York è alta 93 metri ed è stata donata dalla Francia agli Stati Uniti nel 1886.
  • A Parigi sono presenti varie statue della libertà ma solo una di queste è stata costruita in modo da dirigere lo sguardo verso la sorella maggiore a New York. Si tratta di una statua alta circa 11 metri sul versante ovest dell’Île aux Cygnes creata utilizzando uno stampo di un modello dell’originale.

Le Statue di Cristo: Rio de Janeiro, Lisbona e Puerto Plata

  • La statua del Cristo Redentor in Brasile è alta 30 metri e si trova all’interno del Parco Nazionale di Tijuca sulla cima del Monte Corcovado. La statua è stata costruita nel 1931 in stile Art Deco ed è considerata una delle sette meraviglie del mondo moderno.
  • Il Cristo Re ad Almada (Lisbona) raggiunge un’altezza simile con i suoi 28 metri ed è stato eretto su iniziativa di un arcivescovo ispirato da una visita al modello originale in Brasile. La statua è stata costruita come segno di gratitudine per il fatto che il Portogallo non è stato coinvolto nella seconda guerra mondiale.
  • Anche nei Caraibi i viaggiatori possono trovare una statua di Cristo ispirata al modello brasiliano. L’opera è alta 16 metri e si trova sul monte Isabel de Torres a Puerto Plata, nella Repubblica Domenicana.

 

Notre-Dame: Parigi, Ho-Chi-Minh-City, Losanna

  • Notre Dame a Parigi è un edificio imponente che può ospitare fino a 10.000 persone. Le sue torri sono alte 69 metri e la navata principale è lunga 130 metri.
  • I colonialisti francesi costruirono la Cattedrale di Notre Dame a Ho-Chi-Minh City alla fine del 19esimo secolo. Molti dei materiali utilizzati per la costruzione dell’edificio sono stati importati dalla Francia come i mattoni rossi provenienti da Marsilia o i vetri colorati provenienti da Chartres. Oggi questa chiesa viene considerata come uno degli edifici coloniali più belli al mondo, un’oasi di tranquillità e un rifugio dal caos della città.
  • Nello stesso periodo in cui è stata costruita la Chiesa parigina, a Losanna venne eretta la Cattedrale di Notre Dame, uno dei principali edifici gotici della Svizzera. “Dal 2003 nella cattedrale è presente un organo con circa 7.000 canne” racconta un viaggiatore di TripAdvisor.

Le Torri di Parigi e Tokyo

  • “Veramente impressionante” dicono molti viaggiatori di TripAdvisor riferendosi allaTorre Eiffel di Parigi. Questa emblematica struttura in ferro è stata creata in occasione dell’esposizione universale del 1889 e all’epoca non era molto apprezzata dagli abitanti del luogo. Per arrivare in cima bisogna salire oltre 1.600 gradini.
  • La torre di Tokyo è stata costruita nel 1958 sul modello di quella francese. Con i suoi 330 metri di altezza è un simbolo della ricostruzione giapponese dopo la fine della seconda guerra mondiale. Come nel caso della Torre Eiffel, anche la torre di Tokyo ha fatto da sfondo a numerose scene di celebri film.
SCAB design conferma la sua presenza a M&O di Parigi, primo importante appuntamento del 2018,
Grandi appuntamenti sotto la Tour Eiffel: dalle Giornate Europee del Patrimonio ai musei gratis la

Tavoli e sedie tra glamour, grinta ed eleganza

SCAB design conferma la sua presenza a M&O di Parigi, primo importante appuntamento del 2018, vetrina internazionale dell’home decoration intesa nell’accezione più ampia, dove design e ricerca vengono declinati all’insegna della raffinatezza connaturata alla prestigiosa cornice.

 

Per l’occasione vari prodotti a-temporali sono proposti con nuove finiture che ne esaltano la capacità di rinnovamento e di inserirsi in contesti non solo contract ma anche residenziali, assecondando i canoni dell’estetica più attuale: il glamour, la grinta e l’eleganza del metallo e del marmo di Carrara.

 

Così le sedie a quattro gambe Zebra Pop e Zebra Antishock presentano un insolito contrasto tra il telaio con finitura ottone satinato ed i materiali – naturali o tecnici – della seduta, adatta agli usi più intensi (nel caso della versione Antishock solo su scocca bianca).

 

La stessa finitura viene applicata al basamento del tavolo Tiffany con base e colonna tonde e qui il contrasto si gioca con il piano in stratificato, con finitura Marmo di Carrara, anche questa inedita finitura: suggestione preziosa e naturale che si esalta nella forma tonda o quadrata e nelle proporzioni compatte, rispettivamente diametro da 60 a 80cm e da 60×60 a 80x80cm.

 

L’accostamento tra i due prodotti dà vita così a piccoli angoli arredati con gradevolezza, dove consumare una piccola pausa di relax o i semplici gesti del quotidiano.

 

 

Image

Zebra Pop con Tiffany (top rotondo)

Image

Zebra Antishock con Tiffany (top quadrato)

 

 

Zebra Pop, design Luisa Battaglia

 

Scocca imbottita con anima in policarbonato.

Struttura a 4 gambe in acciaio tubolare ø mm 16 cromato, verniciato antracite o in finitura ottone satinato. Per uso interno. Impilabile grazie al nuovo carter sottoseduta.

 

 

Zebra Antishock, design Centro Stile SCAB

 

Scocca in policarbonato riciclabile. Impilabile. Per uso interno.

 

  • Struttura a slitta in tondino d’acciaio ø mm 11 cromato.
  • Struttura a 4 gambe in acciaio tubolare ø mm 16 cromato o in finitura ottone satinato.

 

 

Tiffany, design Centro Stile SCAB

 

Serie di basamenti con base e colonna tonde, in acciaio in diverse finiture.
Top disponibili con diverse dimensioni e finiture.

Grandi appuntamenti sotto la Tour Eiffel: dalle Giornate Europee del Patrimonio ai musei gratis la
Oro e oro rosa: dal fashion al design, Ghidini1961 declina il concetto di must have

Parigi: un settembre a tutta cultura

Grandi appuntamenti sotto la Tour Eiffel: dalle Giornate Europee del Patrimonio ai musei gratis la prima domenica del mese. Dall’Italia la città francese è raggiungibile grazie ai treni TGV

 

 

Milano, 12 settembre 2017 – Storia, arte e cultura sono da sempre nel DNA di Parigi, città dai mille colori che è sempre in cima alle preferenze dei viaggiatori. Un immenso patrimonio da salvaguardare e da scoprire rendono Parigi sempre attuale e di grande fascino. Settembre sarà certamente un mese da ricordare per la capitale francese che sabato 16 e domenica 17 si appresta a celebrare le Giornate Europee del Patrimonio, manifestazione culturale promossa dal Consiglio d’Europa che apre ai cittadini le porte di siti museali, artistici e storici. Diverse le opzioni riservate ai visitatori: non solo musei, capolavori artistici e gioielli di architettura ma anche edifici privati e pubblici, tra cui scuole, ospedali, prefetture e teatri che apriranno eccezionalmente le porte al pubblico in occasione di questo straordinario evento.

Il settembre parigino si è già inaugurato con l’iniziativa dei musei gratis ogni prima domenica del mese. In linea con gli altri paesi europei, anche la capitale francese aderisce al progetto della “Domenica al Museo” proponendo la visita gratuita a numerosi monumenti e musei della città alla scoperta dei tesori d’arte conservati nella Ville Lumière. Si tratta di un’occasione straordinaria per scoprire Parigi e il suo inestimabile valore storico-culturale. Tra i monumenti e i musei gratuiti della capitale ogni prima domenica di ogni mese, spiccano il Museo nazionale d’arte moderna – Centre Pompidou, il Museo d’Orsay e il Museo Nazionale di Picasso.

 

Questo l’elenco completo dei musei gratuiti la prima domenica del mese:

·         Museo nazionale d’arte moderna – Centre Pompidou – 4° arrondissement

·         Museo delle Arti e dei Mestieri – 16° arrondissement

·         Museo della caccia e della natura – 3° arrondissement

·         Museo nazionale Eugène Delacroix – 6° arrondissement

·         Museo Gustave Moreau – 9° arrondissement

·         Museo nazionale Jean-Jacques Henner – 17° arrondissement

·         Museo nazionale du Moyen Âge – Thermes de Cluny – 5° arrondissement

·         Museo nazionale dell’Orangerie – 1° arrondissement

·         Museo d’Orsay – 7° arrondissement

·         Museo nazionale di Picasso – 3° arrondissement

·         Cité de l’Architecture et du Patrimoine – 16° arrondissement

·         Cité nationale de l’histoire de l’immigration – 12° arrondissement

·         Museo del Quai Branly – Jacques Chirac – 7°  arrondissement

·         Museo nazionale delle Arti Asiatiche Guimet – 16° arrondissement

La vicinanza con l’Italia e attraverso le stazioni di Milano Porta Garibaldi, Torino, Vercelli e Novara è possibile raggiungere la Francia in treno TGV in maniera facile e veloce con pochi click su Voyages-sncf.com o sulla relativa app V. Il sito non solo permette di prenotare il biglietto del viaggio in treno TGV ma anche di scoprire tutte le destinazioni più interessanti della Francia consultando il Calendario Prezzi per visualizzare tutte le promozioni in corso e le offerte vantaggiose per viaggiare in Francia e scoprire altre destinazioni in Europa.

 

COME PRENOTARE

·         Online su Voyages-sncf.com

·         Da mobile tramite la comoda APP 

·         Tramite call center chiamando il numero 02 40 32 64 35

·         A Milano: nella Boutique SNCF della stazione di Milano Garibaldi

Per celebrare i 30 anni del programma Erasmus, la UE stanzia 2,5 milioni di euro
Fino al 14 aprile le Ferrovie Francesi vanno online con la promo più importante dell’anno: