Un’aspirina aiuta le donne ad avere un figlio maschio

Le donne che prendono un’aspirina prima di un rapporto sessuale possono aumentare la loro possibilità di concepire un maschio, secondo un nuovo studio pubblicato sul Journal of Clinical Investigation.

Come parte di un sondaggio, gli autori dell’Eunice Kennedy Shriver National Institute of Child Health and Human Development, negli Stati Uniti, hanno scelto 1.228 donne con una storia di aborti, che cercavano di dare alla luce un figlio.

Per lo studio i ricercatori hanno fornito una compressa di aspirina o un placebo, da prendere immediatamente prima del rapporto sessuale.

I risultati hanno mostrato che le donne, dopo aver preso un’aspirina prima del concepimento, avevano avuto più probabilità di dare vita a un maschio rispetto alle donne che avevano ricevuto un placebo.

L’aspirina aveva aumentato in loro le probabilità di avere un bambino quasi del 33%.

Precedenti ricerche avevano mostrato che un aborto spontaneo era associato con un aumento di infiammazione nell’utero.

In questo modo, il sistema immunitario vede l’embrione in via di sviluppo come un corpo estraneo, attaccandolo con le cellule immunitarie e i composti infiammatori. I feti di sesso maschile, in questo senso, sono più vulnerabili rispetto a quelli femminili.

Pertanto, l’aspirina consumata prima del concepimento, riducendo l’infiammazione, aumenta le probabilità che un embrione maschile possa sopravvivere, hanno concluso gli autori dello studio.

Lifestyle News Salute

Scesa la raccolta di sangue cordonale nell’anno 2020

La pandemia di Sars-CoV-2 ha fortemente penalizzato la raccolta di sangue cordonale nell’anno 2020 con una riduzione di circa il 40%* rispetto al 2019. Tra le cause principali vi è sicuramente l’impossibilità di garantire percorsi intra-ospedalieri sicuri e la riconversione di molti punti nascita in ospedali COVID. La risposta a tale problema arriva dai modelli […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Colite Ulcerosa, pronte le nuove linee guida IG-IBD

Importanti novità per i gastroenterologi e per i pazienti affetti da Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali – MICI, la Malattia di Crohn e la Colite ulcerosa. Da inizio 2022 sarà possibile fare affidamento alle nuove linee guida per la colite ulcerosa realizzate dalla società scientifica Italian Group for the study of Inflammatory Bowel Disease – IG-IBD […]

Leggi tutto
Cultura e Società Lifestyle News Salute Scuola

Malattie cardiovascolari: gli adolescenti ne sottovalutano i rischi

Malattie cardiovascolari: in uno scenario monopolizzato dal Covid, gli adolescenti ne sottovalutano i rischi e diventano più scettici riguardo alla prevenzione. Un aiuto a riportare la giusta attenzione verso queste importanti patologie potrà arrivare dalla legge che prevede l’inserimento del defibrillatore, con relativa formazione anche ai giovani, nelle scuole e nelle società sportive. Quanto, nella […]

Leggi tutto