Gli studiosi dell’antica Babilonia sapevano come si muove Giove

Gli studiosi dell’antica Babilonia potevano già calcolare, quanto velocemente il pianeta Giove si muovesse nel cielo, utilizzando la matematica e la geometria astratta.

Per lungo tempo, si è pensato che questo metodo di calcolo geometrico fosse stato inventato solo nel XIV secolo. Invece, l’astronomo olandese e storico Matthieu Ossendrijver dice sulla rivista ‘Science’ di aver trovato su delle tavolette di argilla vecchi calcoli, risalenti al periodo compreso tra il 350 e il 50 a.C.

Ossendrijver, professore di storia della scienza antica presso l’Università Humboldt di Berlino, ha detto che i calcoli probabilmente servivano per fare gli oroscopi ordinati dai clienti, nonché per prevedere i prezzi di mercato, ad esempio del grano.

Le quattro tavolette esaminate dallo studioso erano state trovate intorno al 1880 e sono conservate nel British Museum di Londra.

Presentano caratteri cuneiformi, scolpiti sull’argilla morbida con uno stilo di canna.

“Si tratta di un contributo estremamente importante per la storia dell’astronomia babilonese e la storia della scienza”, ha commentato l’astronomo americano John Steele parlando della scoperta di Ossendrijver.

Cultura e Società News Scienza

Pre-festival di Bookolica 2021: al centro l’ambiente e l’emergenza climatica

Bookolica – Festival dei lettori creativi in programma a Tempio Pausania dal 10 al 12 settembre si arricchisce di nuovi contenuti e propone al pubblico un Pre-festival, da giovedì 2 a martedì 7 settembre, che pone al centro l’ambiente e nello specifico l’emergenza climatica, tema sempre più urgente, anche alla luce dei segnali di squilibrio […]

Leggi tutto
mare
News Scienza

Serve un’azione urgente per il clima

«Mentre i governi procedono a rilento nella riduzione delle emissioni, la crisi climatica sta già colpendo molte comunità con incendi, inondazioni estreme e siccità. Siamo in corsa contro il tempo, e l’IPCC ha appena rafforzato ulteriormente la connessione tra le emissioni di gas serra e l’intensificazione degli eventi climatici estremi. Se i governi non riusciranno […]

Leggi tutto
News Scienza

Temperature torride nelle città dell’Asia orientale

«Nelle ultime due settimane abbiamo visto diversi atleti olimpici collassare a causa di colpi di calore. All’inizio di quest’estate, le temperature estreme nel Guangdong, in Cina, hanno costretto le fabbriche a chiudere, e in Corea la morte di centinaia di migliaia di capi di bestiame è stata attribuita alle ondate di caldo. Questi episodi di […]

Leggi tutto