Trapiantate entrambe le mani a un bimbo di 8 anni

Negli Stati Uniti, a un bambino di 8 anni che si chiama Zion Harvey, sono state trapiantate entrambe le mani al Penn Medicine and Children’s Hospital di Philadelphia.

L’intervento avvenuto i primi di luglio è stato reso noto solo adesso e il piccolo è apparso sorridente in una conferenza stampa organizzata dall’ospedale in cui è stato operato.

Quando Zion Harvey aveva due anni, i medici gli avevano amputato sia le mani che piedi a causa di un’infezione che lo aveva colpito.

Il piccolo aveva ricevuto delle protesi e aveva, tuttavia, imparato a mangiare, scrivere e giocare ai videogiochi.

Nonostante questo, era apparso piuttosto eccitato quando aveva saputo che sarebbe stato il primo bambino a ricevere un doppio trapianto di mano.

Dopo 18 mesi di pianificazini, i medici i primi di luglio hanno effettuato la chirurgia, ricollegando i vasi sanguigni, le ossa, i nervi, i muscoli e la pelle.

Al trapianto delle mani hanno preso parte dodici i chirurghi, otto infermieri e tre anestesisti, che hanno lavorato tutta una notte per dare a Zion delle mani nuove. L’intervento è stato un successo.

Ora, dopo il trapianto, Zion dovrà prendere dei farmaci in modo permanente per prevenire il rigetto del trapianto, che provoca anche il rischio di infezione e può dar lugo ad alcuni tipi di cancro.

Tuttavia, Zion ha ricevuto un trapianto di rene da sua madre e ha già preso dei farmaci anti-rigetto.

Lifestyle News Salute Tecnologia

Caldo record, dalla SIPREC il decalogo per i pazienti cardiovascolari

CAMBIAMENTI CLIMATICI E PREVENZIONE CARDIOVASCOLARE – Da metà maggio l’Italia è interessata da ondate di calore senza precedenti. Tra i rischi da prevenire, vi sono anche quelli per l’apparato cardiovascolare. Da qui nasce l’impegno istituzionale e sociale della Società Italiana per la Prevenzione Cardiovascolare – SIPREC a consigliare norme di comportamento per salvaguardare la propria […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

India: il COVID-19 ha reso i bambini ansiosi

Durante la pandemia da COVID-19, i bambini di tutta l’India hanno avuto problemi a dormire e hanno dovuto affrontare un aumento dei casi di violenza domestica. Un numero maggiore di loro è stato costretto a lavorare. È quanto emerge da uno studio condotto da Save the Children, l’Organizzazione da oltre 100 anni lotta per salvare […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Porpora trombotica: la diagnosi può arrivare in ritardo

La porpora trombotica trombocitopenica (TTP) non è solo una patologia dal nome difficile, ma è anche ultra-rara: l’incidenza della sua forma acquisita (aTTP), di origine autoimmune, che corrisponde al 95% dei casi totali, è di circa 1,2 – 6 casi per milione di persone per anno e nel nostro Paese si stima che si verifichino […]

Leggi tutto