Cinque case farmaceutiche denunciate per le vendite di antidolorifici a base di oppiodi

In California sono state querelate cinque case farmaceutiche con l’accusa di aver condotto una campagna ingannevole per incrementare le vendite degli antidolorifici a base di oppiodi.

L’azione legale sostiene che le aziende negli anni Novanta hanno cercato di espandere le vendite dei loro potenti antidolorifici consigliandoli, oltre ai malati di cancro e ad altre persone malate terminali, anche a 254 milioni di pazienti per trattare una vasta gamma di malattie, comprese quelle più comuni, come l’artrite, il mal di schiena e il mal di testa.

Le cinque società querelate sono Johnson & Janssen Pharmaceuticals, Purdue Pharma, Actavis, Endo Health Solutions Inc. Johnson e Cephalon Inc. Teva Pharmaceutical Industries.

Le accuse sono di falsa pubblicità, concorrenza sleale e arrecamento di nocività.

Si accusano i i produttori di farmaci di aver fatto affermazioni false e fuorvianti sulla sicurezza dei prodotti consumati annualmente.

II Centers for Disease Control and Prevention, in America, ha reso noto che gli antidolorifici oppioidi hanno contribuito a provocare 16.651 decessi nel 2010, negli Stati Uniti, più di due volte il numero attribuito all’uso di cocaina ed eroina messe insieme.

Cultura e Società Lifestyle News Salute Scuola

Malattie cardiovascolari: gli adolescenti ne sottovalutano i rischi

Malattie cardiovascolari: in uno scenario monopolizzato dal Covid, gli adolescenti ne sottovalutano i rischi e diventano più scettici riguardo alla prevenzione. Un aiuto a riportare la giusta attenzione verso queste importanti patologie potrà arrivare dalla legge che prevede l’inserimento del defibrillatore, con relativa formazione anche ai giovani, nelle scuole e nelle società sportive. Quanto, nella […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute Scienza

Eutanasia, nuova Lettera di “Mario” all’Asur e al Min.Speranza

Dopo aver ottenuto il parere favorevole del Comitato Etico sulla presenza dei 4 requisiti per l’accesso al suicidio assistito, Mario, 43 anni, malato tetraplegico marchigiano, nei giorni scorsi tramite i suoi legali dell’Associazione Luca Coscioni ha diffidato nuovamente la Asur (Azienda Sanitaria Unica Regionale) Marche, perché inadempiente in merito all’ordine emesso dal Tribunale di Ancona […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Coronavirus: trovata variante Delta AY.4

Sollievo al Policlinico di Tor Vergata. Trovata variante Delta AY.4 con doppia delezione atipica in paziente con risultato negativo al test molecolare per il gene N La virologa Prof.ssa Ceccherini Silberstein :”C’era il sospetto che fosse di variante SARS-CoV-2 Omicron in quanto nel gene N ci sono tre delezioni atipiche” Un paziente non vaccinato ricoverato […]

Leggi tutto