Il figlio di Woody Allen accusa suo padre di pedofilia

Ronan Farrow, il figlio di Woody Allen e Mia Farrow, che ora ha 26 anni, ha attaccato duramente suo padre, con un messaggio su Twitter, dopo la premiazione del regista ai Golden Globes.

“Mi sono perso il tributo a Woody Allen: hanno messo la parte in cui una donna ha confermato pubblicamente che l’ha molestata all’età di 7 anni, prima o dopo Io e Annie?”, ha scritto Ronan, nato il 19 dicembre 1987, dopo che al padre è stato assegnato, nella notte di domenica, il premio onorario Cecil B. DeMille per il suo lavoro nel cinema.

Ronan si riferiva a ciò che è accaduto a sua sorella Dylan, che nel 1992 aveva accusato il patrigno per gli abusi sessuali subiti quando aveva 7 anni.

Dylan ha ribadito le accuse contro il suo patrigno anche in un recente numero di Vanity Fair, mentre Mia Farrow, ultimamente, ha accennato alla possibilità che Ronan non sia in realtà il figlio biologico di Woody Allen, ma di Frank Sinatra.

Relativamente alla premiazione di Allen ai Golden Globes, Mia Farrow è stata meno sarcastica del figlio.

“E’ il momento di prendere un po’ di gelato, cambiare canale e vedersi Girls”, ha scritto su Twitter.

Pelle: scoperto antiossidante potentissimo

I ricercatori dell’Università del Newcastle hanno trovato che un antiossidante, il tirone, offre una protezione totale contro alcuni tipi di danni solari.

Secondo un loro studio, pubblicato sul Faseb Journal, questo antiossidante mitocondriale proteggerebbe al 100 per cento le cellule della pelle contro i danni UVA del sole e contro i danni causati dallo stress ossidativo.

Per giungere alla loro conclusione, i ricercatori hanno trattato le cellule della pelle esposte a una dose fisiologica di radiazioni UVA con vari antiossidanti.

Hanno usato quattro antiossidanti: il resveratrolo che si trova nel vino rosso, il NAC, usato frequente in laboratorio come anti-ossidante, la curcumina che si trova nella curcuma e il tirone.

E’ emerso che il resveratrolo protegge contro il 22 per cento sia delle radiazioni UVA che dal danno indotto da stress, il NAC il 20 per cento contro lo stress ossidativo e l’8 per cento contro i raggi UVA, la curcumina il 16 per cento contro lo stress ossidativo e l’8 per cento contro i raggi UVA, il tirone il 100 per cento contro i raggi UVA e contro lo stress ossidativo.

E’ noto che i raggi solari UVA penetrano in profondità, danneggiando il DNA, generando radicali liberi, degradando il collagene che dona elasticità alla pelle.

E’ la compagnia aerea più sicura

La compagnia aerea più sicura è l’australiana Qantas, secondo un elenco, compilato dal sito AirlineRatings.com.

Comparando 448 compagnie aeree del mondo, la Qantas è risultata al top, con le sue sette stelle, risultando l’azienda che non ha avuto incidenti con vittime, fin dagli esordi negli anni Cinquanta.

Subito dopo Qantas, sempre con sette stelle, in ordine alfabetico, nell’elenco ci sono: Air New Zealand, All Nippon Airways, Cathay Pacific Airways, Emirates, Etihad Airways, Eva Air, Royal Jordanian, Singapore Airlines e Virgin Atlantic.

Dopo le prime 10 ci sono SAS, British Airways e Lufthansa.

Le peggiori compagnie aeree sono: Kam Air, Scat, Bluewing Airlines

Ryanair ha raggiunto cinque stelle.

Il tè verde diminuisce l’effetto dei farmaci per la pressione

Il tè verde può ridurre l’efficacia di alcuni farmaci antipertensivi e antiallergici, secondo alcuni ricercatori giapponesi.

Uno studio, pubblicato sulla rivista Clinical Pharmacology & Therapeutics e fatto su 10 volontari sani per quattro settimane, ha mostrato questa interferenza.

I volontari coinvolti nello studio dovevano bere due tazze di tè verde al giorno per due settimane ed evitare questa bevanda per altre due.

E’ emerso che il consumo di tè verde riduceva di tre quarti la quantità di nadololo nel sangue e di conseguenza c’era nei pazienti una minor riduzione dei livelli di pressione sanguigna.

I ricercatori dell’università medica di Fukushima, che hanno fatto lo studio, credono che le sostanze chimiche contenute nel tè verde impediscano l’assorbimento del medicinale da parte dell’intestino.

Google acquisterà Nest

Google ha annunciato lunedì che acquisterà Nest, il produttore nordamericano di termostati intelligenti e di allarmi per la casa, per 3,2 miliardi di dollari.

La Nest Lab produce, principalmente, termostati, controllabili tramite smartphone, e rilevatori di fumo.

“Tony Fadell e Matt Rogers stanno già costruendo prodotti incredibili che si possono acquistare subito, termostati e rilevatori di fumo o di monossido di carbonio, che possono aiutare a mantenere la sicurezza delle famiglie consentendo il risparmio energetico”, ha spiegato il direttore generale di Google, Larry Page, in una dichiarazione, aggiungendo che la transazione con la società sarà completata “nei prossimi mesi”.

Nest Lab è nata nel 2010 e si è imposta presto con i suoi oggetti per la casa, semplici da usare e utili con la loro autonomia.

Determinati batteri causano nascite premature

Una delle più comuni cause di nascita prematura, con la rottura del sacco amniotico che circonda il bambino, può essere associata alla presenza di determinati batteri, secondo un nuovo studio statunitense.

La scoperta potrebbe portare alla predisposizione di test per identificare la presenza di questi batteri per evitare le nascite premature.

Secondo i ricercatori, alcuni batteri potrebbero provocare un assottigliamento delle membrane che circondano il bambino nel grembo materno, cosa che poi porterebbe alla rottura del sacco amniotico.

I ricercatori, per giungere alla loro ipotesi, hanno esaminato i campioni delle membrane prelevate da 48 donne che avevano appena partorito.

Hanno trovato che i batteri erano più presenti e le membrane erano più sottili nelle donne che avevano avuto nascite premature dovute alla rottura del sacco amniotico.

Lo studio, fatto dai ricercatori della Duke University School of Medicine a Durham, North Carolina, è stato pubblicato sulla rivista scientifica PLoS One.

Pin It on Pinterest