Johnny Depp compera la terra sacra per i Sioux

Di lontane origini Cherokee, l’attore Johnny Depp ha detto che acquisterà, per quasi 4 milioni di dollari, il famoso Wounded Knee, nel Dakota del sud, per ridare questa terra sacra ai discendenti del popolo Sioux, che l’avevano persa.

I Sioux, in una grande battaglia, durante la quale perirono johnny-deppquasi 350 persone della tribù dei Lakota Miniconjou, il 29 dicembre 1890, erano stati massacrati da un reggimento di cavalleria dell’esercito degli Stati Uniti.

Toccato dalla storia di questa tribù indiana, l’attore ha raccontato il suo progetto durante un’intervista rilasciata al quotidiano Daily Mail, in occasione dell’uscita del film The Lone Ranger, dove interpreta il ruolo di un indiano.

Il proprietario del Wounded Knee, James Cwyvczynski, che possiede la terra dal 1968, per la vendita, vuole circa 4 milioni di dollari.
Una somma che gli indiani non sono in grado di dare.

“Questo territorio è importante per loro e tutto quello che voglio fare è di acquistarlo per restituirlo” ha detto Johnny Depp al Daily Mail.

Cultura e Società News

Covid, in Italia 96 mila mamme hanno perso il lavoro

Le mamme con figli minorenni in Italia sono poco più di 6 milioni e nell’anno della pandemia molte di loro sono state significativamente penalizzate nel mercato del lavoro, a causa del carico di lavoro domestico e di cura che hanno dovuto sostenere durante i periodi di chiusura dei servizi per l’infanzia e delle scuole. Su […]

Leggi tutto
Cultura e Società News

Mediterraneo: Italia ininfluente senza l’Europa

Vita, energia, sviluppo, ma anche migrazioni, morte e terrorismo. Il mar Mediterraneo è la vera scommessa di oggi per il futuro dell’Italia ma soprattutto dell’Europa tutta. «Sul Mediterraneo l’Europa non si gioca solamente la propria credibilità, ma anche la propria sopravvivenza». Pier Ferdinando Casini, senatore, membro della commissione Affari esteri ed Emigrazione e della commissione […]

Leggi tutto
Cultura e Società News

Rosario Livatino: domenica la beatificazione del giudice martire

É di Papa Francesco che domenica 9 maggio lo eleverà all’onore degli altari, la prefazione al libro Rosario Angelo Livatino. Dal “martirio a secco” al martirio di sangue curato dall’arcivescovo di Catanzaro-Squillace Vincenzo Bertolone, postulatore della causa di beatificazione del “giudice ragazzino” (e di don Pino Puglisi). Edito da Morcelliana (pagg.192, euro 17), il volume […]

Leggi tutto
News IN DIES