Due lavoratori su cinque assumono medicine per poter lavorare

Due lavoratori su cinque prendono regolarmente antidolorifici per poter gestire la propria vita e portare avanti la propria attività, secondo una nuova ricerca condotta su 3.100 volontari dalla Nuffield Health, in Gran Bretagna.

Tuttavia, un lavoratore su tre è preoccupato e teme di sviluppare qualche forma di dipendenza, soprattutto perché sceglie forti antidolorifici come quelli contenenti codeina o oppiacei.

La ricerca ha mostrato che uno su quattro adulti prende regolarmente antidolorifici per almeno cinque anni. Uno su otto assume quotidianamente da una a cinque pillole. Spesso i pazienti superano la dose raccomandata del farmaco. Una persona su tre assume antidolorifici potenti come la codeina. Il 7% prende medicinali a base di oppioidi. Un lavoratore su dieci oltre all’antidolorifico assume regolarmente anche i sonniferi.

Gli esperti mettono in guardia da questo tipo di comportamento. Gli antidolorifici possono avere effetti collaterali (nausea, sonnolenza, problemi di stomaco…) e se usati a lungo potenzialmente possono provocare malattie nefrologiche, cardiache ed epatiche.

Per i ricercatori, molti adulti prendono antidolorifici perché questi rappresentano un modo facile ed economico per lenire i sintomi, senza cercare la causa sottostante che li scatena. Questo, però, porta a peggiorare il problema e non a risolverlo.

Varie

Parlamento europeo, voto pro l’utilizzo di pratiche crudeli negli allevamenti di animali

Il Parlamento europeo riunito a Strasburgo ha approvato una relazione prodotta dall’eurodeputato francese Jérémy Decerle sul “benessere degli animali negli allevamenti” che fornisce un’interpretazione distorta e pericolosa di alcune pratiche, come l’alimentazione forzata per le anatre e le oche nella produzione di foie gras e la triturazione dei pulcini maschi e anatroccoli. Si tratta di […]

Leggi tutto
Cultura e Società News Scuola Varie

Decolonizzare l’educazione attraverso l’arte

Un nuovo progetto europeo guidato dall’Università Iuav di Venezia, finanziato dal bando per progetti di cooperazione europea 2020 I dati sull’accesso all’educazione universitaria in Europa denotano una sottorappresentazione delle minoranze, in particolare di studenti con background migratorio di prima e seconda generazione, nonostante questi rappresentino uno dei segmenti più dinamici della popolazione scolastica in termini […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute Varie

Walter Ricciardi, tra 2 o 3 settimane lockdown generalizzato?

Domenica, un’ampia riflessione di Walter Ricciardi, direttore scientifico del Festival della Salute Globale (9 al 15 novembre 2020) assieme con Stefano Vella, su Covid19, vaccino e lockdown: “Sicuramente tutto il 2021 sarà un anno dedicato alla battaglia contro il virus. Sappiamo per certo che una pandemia finisce quando tutti i paesi del Mondo non registrano […]

Leggi tutto