David Bowie ha lasciato 100 milioni di dollari alla famiglia

David Bowie ha lasciato scritto nel suo testamento che 100 milioni di dollari (oltre 92 milioni di euro) di sua proprietà andranno, per la maggior parte alla sua famiglia.

Il defunto artista pop morto il 10 gennaio ha anche che avrebbe voluto essere cremato sull’isola indonesiana di Bali e che le sue ceneri fossero disperse lì, secondo il rituale buddista.

Tuttavia, l’artista è stato cremato il 12 gennaio, a New York, ma le sue ceneri potranno sempre essere disperse a Bali.
Leggi tutto “David Bowie ha lasciato 100 milioni di dollari alla famiglia”

In mostra a Stoccolma l’ultimo testamento di Alfred Nobel

L’ultimo testamento di Alfred Nobel, l’industriale svedese che ha posto le basi per il prestigioso premio che porta il suo nome, è stato mostrato al pubblico in una mostra a Stoccolma.

Il documento del 1895 dell’industriale-filantropo, inventore della dinamite, è esposto al Museo Nobel di Stoccolma, dal 13 marzo scorso.

Nobel scrisse nel suo testamento che parte della sua ricchezza avrebbe dovuto essere utilizzata come fondo per premiare le persone che avevano “contribuito maggiormente al genere umano” con gli sforzi fatti in fisica, chimica, letteratura e nell’ambito della pace.

Tutti i premi sono assegnati il ​​10 dicembre, il giorno della morte di Nobel, nel 1896.

Philip Seymour Hoffman: tutto alla partner, niente ai tre figli

L’attore Philip Seymour Hoffman, morto tragicamente all’età di 46 anni, a febbraio, per una overdose di eroina, ha lasciato tutto il suo patrimonio alla sua partner di lunga data e niente ai suoi tre figli.

Nel testamento, dunque, non ha lasciato nulla al figlio Cooper, 10 anni, e alle figlie Tallulah, 7 anni, e Willa, 5.

Pare che l’attore abbia detto al suo commercialista, anche un anno prima della sua morte, di essere intenzionato a lasciare tutto il suo patrimonio alla sua partner Mimi O’Donnell, certo che lei si sarebbe presa cura dei loro bambini con i soldi.

Il commercialista ha detto anche che Hoffman considerava la O’Donnell come un coniuge, anche se non l’aveva sposata perché semplicemente non credeva nel matrimonio.

Inoltre, l’attore ha anche lasciato una strana richiesta: che suo figlio, Cooper Hoffman, risieda a Manhattan, nella stato di New York, o a Chicago, in Illinois, oppure a San Francisco, in California.

In alternativa, se il figlio non potrà risiedere in una qualsiasi di queste città, ha chiesto che le visiti almeno due volte l’anno… in modo da essere in contatto con la cultura, le arti e l’architettura che offrono.