Ciclabile del Piave, dalle Dolomiti alla Laguna

E’ il Piave, fiume Sacro alla Patria e corso d’acqua che ha fatto grande Venezia tra ‘400 e ‘500, il grande protagonista di un percorso ciclabile che si snoda per 220 kmpartendo dalle Sorgenti e giungendo fino al mare Adriatico, vicino Jesolo, dopo aver attraversato da Nord a Sud le province di Belluno, Treviso e Venezia, lungo un percorso che va dai 1.700 metri di quota al livello del mare. 110 km in Provincia di Belluno, 90 km in quella di Treviso, 20 km in Provincia di Venezia.

La Ciclabile del Piave nasce grazie ai tre consorzi del Bacino Imbrifero del Piave (Bim Piave di Belluno, Treviso e Venezia) che finanziano progetti a favore del territorio. In particolare, questa idea nasce dalla volontà di far interagire il turista con gli aspetti peculiari di quest’area, permettendogli di vivere un’esperienza di viaggio unica e allo stesso tempo personalizzabile a seconda degli interessi, anche grazie all’ospitalità sviluppata con il Consorzio Dmo Dolomiti della Provincia di Belluno e il Consorzio di Promozione Turistica Marca Treviso unito alla rete d’impresa Cycling in the Venice Garden e l’ospitalità del litorale veneziano.

Il percorso del fiume Piave rappresenta un viaggio nella Storia, ma anche il luogo geografico dove le terre del Nord incontrano quelle del Sud, segnando il passaggio dal microclima artico a quello mediterraneo. Il suo corso ha visto dialogare gli instancabili navigatori veneziani con gli orgogliosi popoli stanziali stabilitisi lungo il fiume, innescando dinamiche culturali di notevole interesse e sviluppando delle vere e proprie economie che nei secoli hanno unito la biodiversità alpina e lagunare. Oggi, il Piave rappresenta un filo conduttore dinamico che lega anche due siti della WHL Unesco: le “Dolomiti” e “Venezia e la sua Laguna”. Ambienti morfologicamente lontani, ma fortemente legati dal punto di vista della genesi geo-morfologica. Le Dolomiti derivano infatti dall’interazione tra il mare e la terra esattamente come la laguna, nata dai sedimenti provenienti dal bacino alpino, modellati nel tempo dalle correnti marine.

Il progetto prevede che l’itinerario sia percorribile risalendo o discendendo il Piave, a piedi o in bicicletta. L’idea è quella che lo si possa concepire anche come un percorso interiore. Se quello di Santiago de Compostela riprende infatti il cammino dei pellegrini medievali, il percorso lungo il Piave ripercorre le rive del fiume Sacro alla Patria, dove gli eserciti di diverse nazionalità hanno combattuto e cambiato il corso della Storia. L’itinerario può essere affrontato seguendo vari temi: i Musei, il Piave e la Grande Guerra, Castelli Torri e Abbazie, le Chiese Affrescate, i Grandi Capolavori del Piave, gli Opifici Storici, le Ville, i paesaggi del Piave. Durante il percorso il turista può scegliere se comprenderli tutti o parte di essi, in un intreccio che se vuole essere esaustivo può arrivare a protrarre la vacanza per più di due settimane. Attualmente il percorso è interamente percorribile, ma alcuni tratti sono in fase di completamento e tabellazione. In particolare, in provincia di Belluno attualmente vi sono circa 70 km su ciclovia o strade a bassa percorrenza e 40 km su strada, nell’area trevigiana si hanno 65 km su ciclabile e 25 km su strade a bassa percorrenza, mentre in provincia di Venezia si percorrono circa 20 km tutti su ciclovia. I lavori di sistemazione e completamento di alcuni tratti sono avviati con l’obiettivo di raggiungere il completamento entro il 2019.

Ecco dunque che la Ciclabile del Piave, oltre ad essere un percorso reale, rappresenta un fil rouge che unisce ambiti diversi che spesso si intersecano, passando dallo storico all’artistico, dall’antropologico all’emozionale, dal paesaggistico all’architettonico, per una pedalata che simbolicamente è anche un viaggio nella Storia Italiana.

Ampliare la conoscenza sulla natura in città e promuovere la partecipazione attiva, aggregare e attivare la comunitaà
Storia, territorio, innovazione e, soprattutto bellezza: le caratteristiche chiave della città di Mestre che oggi
E' scesa dal campanile di Piazza San Marco come una regina del ghiaccio Arianna Fontana,
Piazza San Marco inaugura sabato 23 febbraio, il suo grande palco dedicato ad una missione

A Treviso si riuniscono i tatuatori di tutto il mondo

Si terrà dal 13 al 15 aprile presso il BEST WESTERN PREMIER BHR TREVISO HOTEL ( VIA POSTUMIA CASTELLANA 2, QUINTO DI TREVISO) la seconda edizione della Treviso Tattoo Convention & Lifestyle Festival, l’evento che riunirà i più noti artisti tatuatori d’Italia e del mondo in una tre giorni di tatuaggi, mostre, dimostrazioni, incontri, ma anche di spettacoli, eventi e divertimento.
L’obiettivo è dimostrare come il mondo del tatuaggio abbia rotto gli schemi del luogo comune, trasformandosi da tabù a fenomeno sociale, oggi adatto a tutti, senza distinzioni, grazie all’evoluzione delle tecniche e degli stili che hanno trasformato gli Artisti in Tatuatori e i Tatuatori in Artisti.
Oggi il tatuaggio è di fatto entrato a far parte dell’ARTE CONTEMPORANEA, grazie anche alla legittimazione che il settore ha vissuto recentemente in occasione della Mostra tematica Tattoo Forever svoltasi al Museo d’Arte Contemporanea di Roma curata dall’Artista Tatuatore Marco Manzo, e grazie all’esposizione di alcune sue sculture presso Palazzo Zenobio nell’ambito della 57ma Biennale di Venezia. I dati confermano come il mondo dei tatuaggi sia in continua espansione diventando uno dei simboli della cultura artistica del XXI secolo. Secondo la fotografia scattata dall’Istituto Superiore di Sanità nel mondo dei tatuati in Italia, a scrivere indelebilmente sulla propria pelle sono quasi sette milioni di persone, il 12,8% della popolazione.
In considerazione di questa incredibile espansione, la Treviso Tattoo Convention ha tra i suoi obbiettivi anche l’informazione, vale a dire portare a conoscenza del pubblico i criteri ed i parametri, inerenti la scrupolosa osservanza delle precauzioni di carattere igienico sanitario, che sono applicati dagli Artisti nell’esecuzione dei loro lavori. Una filosofia che affianca, ai contenuti Artistici, la grande attenzione da parte del settore per la prevenzione della salute pubblica.
Tre giorni in cui l’Arte usa la pelle per esprimersi nella magnifica cornice della Marca Trevigiana, che farà da sfondo ad una delle più importanti manifestazioni di tatuaggi per la caratura degli Artisti e degli Espositori tecnici presenti, si svolgeranno infatti ogni giorno i TATTOO CONTEST dove saranno premiati Artisti e visitatori tatuati nelle le varie categorie, per i migliori TATUAGGI da loro eseguiti. Per lo spessore della festa, del divertimento e della musica ecco il LIFESTYLE FESTIVAL che si svolgerà all’interno della manifestazione, dove si potranno vivere 3 giorni di LIVE MUSIC sul palco con gruppi ROCK, per citarne alcuni: UBERMENSCH (official RAMMSTEIN cover band), SLAPBACK e molto altro ancora. DJ SET no stop ed esibizioni varie sui due palchi dell’Evento, spettacoli BURLESQUE con Genny Mirtillo e PIN-UP Contest, BEATBOX con NME Enemy, MOSTRE D’ARTE e del VINTAGE, esposizione AUTO & MOTO AMERICANE D’EPOCA E MODERNE, SHOPPING AREA con bancarelle e mercatini di ogni tipo, STAND GASTRONOMICO e BARBEQUE a cura del BHR Hotel come il Ristorante a la carte con menù vegetariani e gluten free, svariati DRINK POINTS e AMERICAN BAR. All’insegna dell’abbinamento tra Arte, divertimento sfrenato e nuove fantastiche amicizie, tutto in unico incredibile Evento dalle 12.00 alle 24.00 non stop, anche quest’anno a Treviso. WELCOME BIKERS!
La Treviso Tattoo Convention è una vera e propria festa di tre giorni, in cui i tatuaggi saranno il focus, e il divertimento sarà l’atmosfera che ognuno potrà vivere nel contesto dell’Evento.
Ingresso giornaliero 15€ o abbonamento 3 giorni a 30€, entrambe soluzioni acquistabili direttamente all’ingresso. Ingresso libero ai bambini e ai ragazzi fino a 13 anni se accompagnati dai genitori.
Vedi tutte le info e il programma eventi sul sito ufficiale: www.trevisotattooconvention.com
E’ il Piave, fiume Sacro alla Patria e corso d’acqua che ha fatto grande Venezia
Si terrà dal 13 al 15 aprile presso il BEST WESTERN PREMIER BHR TREVISO HOTEL
Altro che Romeo e Giulietta: è Treviso ad aggiudicarsi quest’anno il titolo di città più

A Treviso si riuniscono gli artisti tatuatori di tutto il mondo

Si terrà dal 13 al 15 aprile presso il BEST WESTERN PREMIER BHR TREVISO HOTEL ( VIA POSTUMIA CASTELLANA 2, QUINTO DI TREVISO) la seconda edizione della Treviso Tattoo Convention & Lifestyle Festival, l’evento che riunirà i più noti artisti tatuatori d’Italia e del mondo in una tre giorni di tatuaggi, mostre, dimostrazioni, incontri, ma anche di spettacoli, eventi e divertimento.
L’obiettivo è dimostrare come il mondo del tatuaggio abbia rotto gli schemi del luogo comune, trasformandosi da tabù a fenomeno sociale, oggi adatto a tutti, senza distinzioni, grazie all’evoluzione delle tecniche e degli stili che hanno trasformato gli Artisti in Tatuatori e i Tatuatori in Artisti.
Oggi il tatuaggio è di fatto entrato a far parte dell’ARTE CONTEMPORANEA, grazie anche alla legittimazione che il settore ha vissuto recentemente in occasione della Mostra tematica Tattoo Forever svoltasi al Museo d’Arte Contemporanea di Roma curata dall’Artista Tatuatore Marco Manzo, e grazie all’esposizione di alcune sue sculture presso Palazzo Zenobio nell’ambito della 57ma Biennale di Venezia. I dati confermano come il mondo dei tatuaggi sia in continua espansione diventando uno dei simboli della cultura artistica del XXI secolo. Secondo la fotografia scattata dall’Istituto Superiore di Sanità nel mondo dei tatuati in Italia, a scrivere indelebilmente sulla propria pelle sono quasi sette milioni di persone, il 12,8% della popolazione.
In considerazione di questa incredibile espansione, la Treviso Tattoo Convention ha tra i suoi obbiettivi anche l’informazione, vale a dire portare a conoscenza del pubblico i criteri ed i parametri, inerenti la scrupolosa osservanza delle precauzioni di carattere igienico sanitario, che sono applicati dagli Artisti nell’esecuzione dei loro lavori. Una filosofia che affianca, ai contenuti Artistici, la grande attenzione da parte del settore per la prevenzione della salute pubblica.
Tre giorni in cui l’Arte usa la pelle per esprimersi nella magnifica cornice della Marca Trevigiana, che farà da sfondo ad una delle più importanti manifestazioni di tatuaggi per la caratura degli Artisti e degli Espositori tecnici presenti, si svolgeranno infatti ogni giorno i TATTOO CONTEST dove saranno premiati Artisti e visitatori tatuati nelle le varie categorie, per i migliori TATUAGGI da loro eseguiti. Per lo spessore della festa, del divertimento e della musica ecco il LIFESTYLE FESTIVAL che si svolgerà all’interno della manifestazione, dove si potranno vivere 3 giorni di LIVE MUSIC sul palco con gruppi ROCK, per citarne alcuni: UBERMENSCH (official RAMMSTEIN cover band), SLAPBACK e molto altro ancora. DJ SET no stop ed esibizioni varie sui due palchi dell’Evento, spettacoli BURLESQUE con Genny Mirtillo e PIN-UP Contest, BEATBOX con NME Enemy, MOSTRE D’ARTE e del VINTAGE, esposizione AUTO & MOTO AMERICANE D’EPOCA E MODERNE, SHOPPING AREA con bancarelle e mercatini di ogni tipo, STAND GASTRONOMICO e BARBEQUE a cura del BHR Hotel come il Ristorante a la carte con menù vegetariani e gluten free, svariati DRINK POINTS e AMERICAN BAR. All’insegna dell’abbinamento tra Arte, divertimento sfrenato e nuove fantastiche amicizie, tutto in unico incredibile Evento dalle 12.00 alle 24.00 non stop, anche quest’anno a Treviso. WELCOME BIKERS!
La Treviso Tattoo Convention è una vera e propria festa di tre giorni, in cui i tatuaggi saranno il focus, e il divertimento sarà l’atmosfera che ognuno potrà vivere nel contesto dell’Evento.
Ingresso giornaliero 15€ o abbonamento 3 giorni a 30€, entrambe soluzioni acquistabili direttamente all’ingresso. Ingresso libero ai bambini e ai ragazzi fino a 13 anni se accompagnati dai genitori.
Vedi tutte le info e il programma eventi sul sito ufficiale:www.trevisotattooconvention.com
E’ il Piave, fiume Sacro alla Patria e corso d’acqua che ha fatto grande Venezia
Si terrà dal 13 al 15 aprile presso il BEST WESTERN PREMIER BHR TREVISO HOTEL
Altro che Romeo e Giulietta: è Treviso ad aggiudicarsi quest’anno il titolo di città più

Le 10 città più romantiche in Italia

Altro che Romeo e Giulietta: è Treviso ad aggiudicarsi quest’anno il titolo di città più romantica d’Italia. La città veneta scalza Bolzano dal primo posto ed è l’unica città del Triveneto nella top 10, con Verona che scende dal 5° posto dello scorso anno all’11° attuale.

A conquistare il secondo posto della top 10 è la città di Brescia, che prende il posto di Milano. Anche il Sud Italia non rimane immune al fascino delle storie d’amore: al 3° posto della classifica si trova la città di Brindisi.

Questi i dati rivelati da Amazon che, in occasione di San Valentino, rilascia per il quinto anno la classifica delle città italiane che leggono maggiormente romanzi rosa, individuata secondo il numero di libri acquistati dai clienti su Amazon.it durante l’ultimo anno su base pro capite, in città con più di 100.000 abitanti.

Il Centro-Sud entra nella top 5 con la città di Pescara, al 4° posto, e Salerno che, con una grande rimonta, sale dalla 36° posizione dell’anno precedente fino al 5° posto.

Dopo Varese, 6a, si posizionano, Ragusa e Modena (7° e 8° posto).

Per finire, il Capoluogo lombardo scende dalla 2a posizione dello scorso anno alla 9a, seguito da Novara che si attesta all’ultimo posto della top 10.

Ecco la top ten delle città più romantiche:

  1.         Treviso
  2.         Brescia 
  3.         Brindisi
  4.         Pescara 
  5.         Salerno 
  6.         Varese
  7.         Ragusa 
  8.         Modena 
  9.         Milano
10.         Novara 


Anche quest’anno città note per i loro scenari da sogno, come Roma, Venezia, e Napoli, non si classificano nelle prime dieci posizioni. La Capitale scende dal 18° al 23° posto, mentre la romantica Venezia passa dal 32a alla 71a posizione. Scende anche Napoli dal 38° al 42° posto attorniata da altre città del sud Italia come Reggio-Calabria (41a), Matera (45a) e Trapani (52a).

E’ il Piave, fiume Sacro alla Patria e corso d’acqua che ha fatto grande Venezia
Si terrà dal 13 al 15 aprile presso il BEST WESTERN PREMIER BHR TREVISO HOTEL
Si terrà dal 13 al 15 aprile presso il BEST WESTERN PREMIER BHR TREVISO HOTEL