Organizzare al meglio il trasloco in estate

Estate, tempo di cambiare casa. Il traffico diminuisce, le giornate si allungano e i giorni liberi aumentano. Quale momento migliore per programmare un trasloco? In un periodo storico in cui la casa ha assunto un ulteriore significato, è fondamentale ascoltare le proprie esigenze in termini di spazi abitativi e un trasloco può essere la soluzione.

«Sto vivendo una fase molto importante della mia vita: ho deciso di cambiare casa e di aprire le porte non solo di un nuovo appartamento, ma a un nuovo percorso. Lascio un appartamento che avevo arredato seguendo le emozioni e a cui mi legano ricordi bellissimi. A Milano ormai mi sento a casa e ho voluto che anche il posto in cui vivo mi rappresentasse. In questa nuova fase della mia vita volevo uno spazio che rispondesse alle mie nuove esigenze. Ho scelto il mio nuovo appartamento con molta attenzione, volevo un ambiente che fosse in grado di ospitare le persone che fanno parte della mia famiglia, accogliente per me e i miei ospiti. Non è stato facile chiudere in una scatola alcuni oggetti, ma l’ho fatto sapendo che mi aspetta una nuova casa e nuove cose da scegliere» dichiara la digital creator Giulia Valentina.

Ecco allora che l’estate diventa l’occasione per cambiare casa ed essere pronti a un nuovo inizio, a settembre. Dalla closet organizer Giulia Torelli arrivano i consigli per un trasloco estivo perfetto:

1. Nuova casa, nuova vita. Vivi il trasloco come l’occasione per ricominciare e trova il coraggio di liberarti di tutto ciò che non ti rappresenta più, dagli oggetti rimasti per anni nel fondo dell’armadio fino alle abitudini da cui provi a liberarti da tempo.

2. Occhio alle tempistiche. A meno che non si tratti di un trasloco dell’ultimo minuto, è saggio iniziare a prepararsi per tempo, procurandosi scatole di cartone e tutto l’occorrente per imballare ciò che si vuole portare con sé. Ricordati che l’estate è un buon momento per traslocare non solo per te: assicurati di prenotare per tempo la ditta di traslochi o il furgone.

3. Parola d’ordine: organizzazione. Preoccupati di scrivere sugli scatoloni ciò che contengono e di dividere i diversi oggetti seguendo una logica precisa. Ricordati che di alcuni oggetti avrai bisogno subito: fai in modo che, una volta nella nuova casa, siano subito a portata di mano. Metterli nelle valigie, come se si stesse partendo per un viaggio, può essere una valida soluzione.

4. Scegli le ore giuste. Se l’estate è il periodo ottimale per sfruttare le ore di luce, le giornate più lunghe e ridurre il rischio di maltempo, il caldo potrebbe spaventare. Niente paura, l’importante è evitare di svolgere le attività pesanti nelle ore più calde del giorno, relegandole invece alle prime ore del mattino, al tardo pomeriggio e alla sera.

5. Goditi la nuova casa. Non importa che i lavori non siano ancora terminati o che tu sia circondato da scatoloni, inizia fin dalle prime ore a viverti al meglio la tua casa, rendendola accogliente con soluzioni provvisorie che seguano il tuo stile.

6. Evita gli sprechi. Non cedere alla tentazione di buttare via tutto: non risparmierai tempo. Vendere su eBay è facile e conveniente e ti consente di prendere parte a un processo di economia circolare, guadagnando denaro da investire nella nuova casa o in una vacanza post trasloco.

Cambiare casa, liberandosi del superfluo e facendo spazio al nuovo, infatti, è un ottimo modo per iniziare al meglio il nuovo anno lavorativo. A questo proposito giunge in nostro aiuto eBay: grazie alla promozione che riduce le commissioni variabili di vendita al 5% fino al 31 dicembre su tutte le vendite degli utenti privati, traslocare non è mai stato così conveniente! Scopri la promozione su https://pages.ebay.it/Vendi-facile-Spedisci-senza-pensieri/index.html

Quando decidiamo di liberare i nostri spazi, rivendere su eBay quello che non ci è più utile – anche in fatto di arredamento – è una scelta vincente. Basti pensare che, solo nel 2020, sono stati oltre 6.700 gli articoli per arredare casa rivenduti su eBay, contro i 4.500 del 2019. In testa alla classifica divani e poltrone: quasi 1.400 quelli rivenduti (+23% rispetto al 2019), seguiti da sedie (oltre 800), mobili e pensili – oltre 800 – e bauli e casse, oltre 500. A seguire, strutture e basi per letti e tavoli: per entrambi, oltre 450 quelli rivenduti sul marketplace. C’è chi decide di utilizzare eBay per rivendere cucine – 390 quelle vendute l’anno scorso -, armadi (oltre 290) e librerie e scaffali. Completano la top 10 scrivanie e mobili porta PC: quasi 250 quelli rivenduti nel 2020 su eBay.

Mettere in vendita ciò che non si utilizza più su eBay ha molteplici vantaggi: consente di liberarsi del superfluo e di fare spazio al nuovo, regalando una nuova vita agli oggetti e prendendo parte a un processo di economia circolare. Inoltre, ciò che si guadagna dalla vendita, può essere reinvestito per rinnovare la propria casa o per concedersi una vacanza.

Cultura e Società News

Adolescenti con disabilità: corso per genitori

Appuntamento con Fondazione Ariel sabato 25 settembre – e a seguire ogni ultimo sabato del mese fino al 28 maggio 2022 – con il nuovo gruppo di sostegno “Orizzonti”, formato da genitori di ragazzi dai 13 ai 20 anni con disabilità neuromotorie. A loro sono dedicati gli otto incontri, in modalità online sempre dalle ore […]

Leggi tutto
Cultura e Società News

Scrittorincittà torna a Cuneo

Scrittorincittà torna a Cuneo da mercoledì 17 a domenica 21 novembre 2021 per la sua XXIII edizione. Il filo conduttore di quest’anno, intorno al quale autori italiani e stranieri saranno come sempre chiamati a esprimersi, riflettere, confrontarsi, è Scatti. Scrittorincittà è un’iniziativa del Comune di Cuneo, in collaborazione con la Provincia di Cuneo e la […]

Leggi tutto
Cultura e Società News

Varese: Glocal, Festival del Giornalismo digitale, torna in presenza

Glocal torna in presenza e festeggia i suoi primi dieci anni. La decima edizione del Festival del Giornalismo digitale è in programma a Varese dall’11 al 14 novembre, con quattro giorni per parlare, ascoltare, sperimentare e riflettere attorno a un tema: il tempo. Perché se dieci anni sono un tempo ancora decisamente breve per un’esperienza […]

Leggi tutto