ROSALYN riparte dal Teatro Carcano di Milano

Al Teatro Carcano di Milano – da giovedì 11 a domenica 21 gennaio 2018

 

Marina Massironi e Alessandra Faiella

nel thriller psicologico ROSALYN di Edoardo Erba, regia Serena Sinigaglia

 

Esther O’ Sullivan, scrittrice americana di successo, viene accusata dalla polizia di un omicidio avvenuto anni prima. Per discolparsi, rievoca la storia del suo incontro con Rosalyn, una donna delle pulizie goffa e sprovveduta conosciuta il giorno della presentazione di un libro sulla Vera Natura del Sé.

Racconta di quando Rosalyn le aveva confidato la sua relazione clandestina con Ben, uomo bugiardo e perverso che la sottoponeva continuamente a violenze fisiche e psicologiche.  Esther, inorridita, l’aveva spinta a reagire; ma di ciò che era successo dopo, dell’imprevedibile evoluzione di Rosalyn, Esther non vorrebbe proprio raccontare…

Avvincente, comico, ricco di colpi di scena, sostenuto da una scrittura incalzante, Rosalyn scava con irriverenza in una zona incandescente della personalità che tutti noi preferiremmo tenere nascosta.

“Ho voluto parlare di quel grumo compresso e segreto che tutti abbiamo dentro – spiega l’autore Edoardo Erba – Una bomba pronta ad esplodere per mandare in frantumi le nostre fragili vite”.

Nelle parole della regista Serena Sinigaglia “Rosalyn è un thriller psicologico. Rosalyn ti disorienta. Rosalyn è quando pensi di aver capito tutto e invece no, non avevi capito niente. Rosalyn è un gioco di specchi. Rosalyn è comico, ma all’improvviso diventa tragico. E’ un gioco beffardo, disperato e violento. Senza scampo. Rosalyn è una sfida, un quiz, un meccanismo che si inceppa e tutto precipita. Ciò che appare non è e ciò che è non appare. 

L’odore del compagno abbassa lo stress

Un nuovo studio dell’Università fatto nella British Columbia, in Canada,e  pubblicato sul ‘Journal of Personality and Social Psychology‘, ha trovato che l’odore del proprio compagno abbasserebbe l’ormone dello stress, chiamato cortisolo.

Per completare questo studio, sono state assunte 96 coppie. Per 24 ore, gli uomini dovevano indossare una maglietta in modo che fosse intrisa del loro odore.

Poi, i loro compagni hanno annusato tre diverse t-shirt: una mai indossata, una indossata dal loro partner e un’altra ancora indossata da un estraneo.

Poi, i candidati sono stati sottoposti a dei test considerati stressanti.

Lo studio ha scoperto che coloro che avevano annusato la maglietta del loro partner erano stati più tranquilli prima e dopo il test.

Al contrario, l’esposizione al profumo di un estraneo aveva avuto l’effetto opposto e innalzato i livelli dell’ormone dello stress.

Roma: torna Canapa Mundi

Dal 16 al 18 febbraio 2018, torna al PalaCavicchi di Roma Canapa Mundi, la Fiera Internazionale della Canapa. Dopo l’entusiasmante successo degli anni precedenti, la prossima edizione presenta importanti novità: a partire dal nuovo padiglione, passando per il nuovo look del sito, fino agli show-cooking che hanno lo scopo di presentare l’alta cucina a base di canapa, e alla settimana della canapa, ossia un tour “canaposo” per i negozi e i locali romani che utilizzano la canapa in molti modi.

E molte altre sono le novità, come la serata ufficiale del sabato sera che si sposta nella nuova location dello storico Black Out con un dj set d’eccezione, una sfilata di abiti in canapa, le partnership con un hotel per accogliere i visitatori provenienti da tutta Italia oltre che stranieri, e con un’agenzia di viaggi di turismo cannabico che ha creato appositamente un viaggio organizzato pieno di sorprese. Considerata l’ampia partecipazione di famiglie, è stato potenziato il servizio dell’area bimbi e sarà inaugurata la sala allattamento dedicata alle neo-mamme e ai loro piccoli.

Naturalmente, Canapa Mundi è anzitutto la Fiera della Canapa che, grazie ai numeri dello scorso anno, ha ottenuto dalla Regione Lazio il riconoscimento di Fiera Internazionale. “La crescita è evidente” spiegano gli organizzatori, “e per accogliere le numerose richieste di nuove aziende italiane ed estere abbiamo dovuto ampliare l’area espositiva con un nuovo padiglione da 1500 mq per un totale quindi di 9000 mq”.

Vengono confermate le due macro aree, quella della “canapa industriale” dedicata alle realtà che lavorano e trasformano la canapa e quella dell’area “grow-head-seeds” per le aziende che promuovono alta tecnologia per la coltivazione, le genetiche più resistenti e le attrezzature più innovative per l’uso ricreativo.

Come ogni anno, Canapa Mundi garantisce prezzi calmierati per l’area hemp con l’intento di sostenere le piccole realtà che lavorano la canapa e diffondere la filiera.

Ma Canapa Mundi è molto di più di una fiera; è un percorso che unisce il mondo dinamico dei giovani con quello degli anziani che ci trasmettono la tradizione e la memoria storica, attraverso le tante e inedite proposte degli espositori e delle associazioni: workshop, sfilate, musica, racconti, giochi, show. Quest’anno sarà presente anche l’Istituto Europeo di Design che proporrà in anteprima dei vestiti in canapa commissionati dal Festival del Cinema di Spello, oltre all’Istituto di Moda di Caserta con una sfilata di 12 modelli di vestiti moderni in canapa ottenuti dal vecchio corredo ricevuto dalle nonne.

Versatile e resistente, la canapa è divenuta un ingrediente in forte ascesa negli alimenti dell’orgoglio italiano come l’olio, il pane, la pasta; viene riutilizzata come fibra tessile naturale, come farmaco curativo e preventivo per tantissime patologie e costituisce un elemento essenziale nella bioedilizia antisismica e coibentante, e nella cosmesi.

Canapa Mundi è un’opportunità per conoscere e per rilanciare una pianta che fa parte della nostra storia. Un evento che attraverso tanti strumenti dimostra l’infondatezza dei pregiudizi e del proibizionismo, un’occasione di rivalsa e opportunità per un settore che abbraccia ambiti diversi, tutti dalle eccezionali potenzialità, anzitutto economiche. Come l’ultimissima novità del mercato, la cosiddetta “cannabis light” che sarà presente in questa quarta edizione.

Come tutti gli anni, Canapa Mundi garantisce anche importanti momenti di informazione scientifica sul potenziale di questa meravigliosa pianta e di aggiornamento sui processi legislativi legati alla canapa, con la seconda edizione della Conferenza internazionale sulla Canapa.

Non mancherà l’area ristorazione e gastronomica, con stand tradizionali, ma anche 100% gluten free, vegan e naturalmente a base di canapa.

“Impossibile per i visitatori e gli espositori del settore mancare a questa fiera”, sottolineano gli organizzatori. “Invitiamo tutti a partecipare, perché Canapa Mundi rappresenta un’opportunità di conoscenza e divertimento, ma anche un contributo per la trasformazione culturale della nostra società e per lo sviluppo di un ambito sempre più importante della nostra economia”.

Pin It on Pinterest