Rischio autismo con poca vitamina D delle madri

Un nuovo studio australiano ha trovato che le donne in gravidanza che avevano una carenza di vitamina D avevano avuto più probabilità di dare alla luce bambini con tratti autistici, rispetto a quelle con livelli adeguati di vitamina D.

I ricercatori del Queensland Brain Institute hanno esaminato più di 4000 campioni di sangue di donne incinte e sottoposto a dei test i loro bambini, che erano stati strettamente monitorati come parte di uno studio a lungo termine nei Paesi Bassi.

I risultati del lavoro sono stati pubblicati su Molecular Psychiatry.http://www.nature.com/mp/journal/vaop/ncurrent/full/mp2016213a.html

L’autore dello studio, il professor John McGrath, ha detto che le donne in gravidanza con bassi livelli di vitamina D avevano avuto più probabilità di avere figli con tratti autistici a sei anni.

I figli di madri che avevano avuto bassi livelli di vitamina D, a sei anni, avevano  avuto punteggi più alti sui comportamenti correlati all’autismo, ha detto il professor McGrath, aggiungendo anche che la condizione è apparsa più comune nei bambini nati nei mesi più freddi dell’inverno o in primavera.

“Forse potremmo prevenire l’autismo, ottimizzando i livelli di vitamina D nelle donne durante la gravidanza”, ha detto il professor McGrath.

Non tutti gli scienziati che si occupano di autismo, tuttavia, sono d’accordo con i risultati di questa ricerca, poiché dicono che l’autismo è una condizione complessa che può avere molteplici cause.

Lifestyle News Salute

Epilessia, la gravidanza non è più un tabù

Oltre il 90% delle Donne con Epilessia ha un esito felice della gravidanza. La Lega Italiana Contro l’Epilessia: “Questa condizione non è più motivo di rinunciare a diventare mamme” Storicamente, per le donne con Epilessia diventare mamme è un po’ più complesso. Un tasso di infertilità forse lievemente superiore alla media (ma su questo non […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute Tecnologia

Anziani e tecnologie: presentato un nuovo modello di cura e assistenza domiciliare

La pandemia ha accelerato l’implementazione delle tecnologie, coinvolgendo anche l’ambito medico. Resta ancora molto da fare, visto che esistono limiti tecnici e operativi che in alcuni casi relegano la telemedicina a un mero slogan. Ad essere penalizzati spesso sono gli anziani, ossia i soggetti con minore familiarità con le tecnologie, ma allo stesso tempo anche […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Disturbi del sonno: 1 italiano su 4 dorme male

In Italia ben 12 milioni di persone soffrono di disturbi del sonno: difficoltà di addormentamento, frequenti risvegli durante la notte, risvegli precoci la mattina e difficoltà di riprendere sonno. Secondo i recenti dati dell’Associazione Italiana per la Medicina del Sonno (AIMS), nel nostro Paese circa 1 adulto su 4 soffre di insonnia cronica o transitoria. […]

Leggi tutto
News IN DIES