UA-72767483-1

I carri armati del web

Filed under Varie
carro armato
Il nostro sito dopo un lungo periodo di accaniti attacchi è stato mandato in crash. Negli ultimi tempi abbiamo subito di tutto: virus nei nostri computer, virus nelle piattaforme, furto di password…

Siamo stati spiati, non si sa per quale fine, in modo continuativo, accanito e tenace.

Per gioco? Per dimostrare potenza e superiorità? Per motivi economici e di competizione?

Se è stato un gioco, ci permettiamo di dire a quelli che noi ormai chiamiamo i “carri armati del web”, di giocare ad armi pari, perché attaccare un sito come il nostro, fatto con materiale free e senza neanche un web master è come andare a rubare delle caramelle a un bambino.

Se, dietro gli attacchi che abbiamo subito, ci sono motivi economici, noi allora ci auguriamo che il gioco sia stato almeno fruttuoso.

Però, sorge un interrogativo: cosa sta diventando il Web? E’ sempre più un luogo dove solo i più forti (per competenze tecniche, denaro e qualche volta inventiva) sopravvivono?

Se il Web è questo, se è questo che vogliamo, allora, la Rete, tutto il mondo informatico, noi tutti…abbiamo bisogno dei migliori auguri.

Auguri, perché dove c’è la lotta del più forte senza freni, senza regole, in barba a ogni legalità, non ci può essere che una forma di autoritarismo (chiamiamolo fascismo, nazismo, stalinismo o come volete).

Altro che democrazia partecipativa….Al massimo, se il Web sarà questo, in Rete potrà esserci una falsa democrazia (finta partecipativa) in cui, a condurre il gioco, saranno in pochi e in cui la moltitudine sarà ben guidata e ben indirizzata.

E’ questo che vogliamo? Se è questo, allora, davvero, auguri a tutti noi…

Vuol dire che in certi settori del vivere civile, a livello politico in senso stretto e in senso lato, non c’è, e non potrà esserci, proprio niente di nuovo sotto il sole.

Il nostro sito e il nostro giornale è nato come un esperimento. Il web sembrava una bella cosa, un mondo che offriva nuove opportunità e nuove libertà.

Ora che l’abbiamo conosciuta meglio, però, la Rete ci sembra un luogo impervio, dove girano loschi figuri, scorretti, che magari credono anche di essere bravi.

Ma hackerare un sito e mandarlo in crash può essere questione di tecnica, ma non di grande saggezza, specialmente se si tratta di un sito autonomo e senza finanziamenti come il nostro.

Per questo non ci spieghiamo le ragioni di tanto accanimento.

Non siamo il Pentagono, la Nasa e nemmeno il New York Time…

Non pensavamo di essere tanto interessanti per i “carri armati” del Web, che hanno scambiato il nostro sito per piazza San Venceslao (Praga).

Per questo abbiamo sottovalutato l’importanza della sicurezza, almeno in certe sezioni del nostro sito.

Forse dovevamo pensare che nel Web gira anche gente con qualche turba psichica.

Detto questo, ringraziamo tutti coloro che hanno avuto la pazienza di leggerci e facciamo i nostri migliori auguri anche tutti coloro che si impegnano tenacemente per soffocare le voci indipendenti, la democrazia, con i loro stupidi giochi, con i loro sporchi interessi o forse con solo con le loro menti perverse.

Speriamo che questa esperienza possa essere almeno motivo di riflessione.

L’owner del dominio in dies info

Potrebbe interessarti anche:

You must be logged in to post a comment Login