Aeroporti di Pisa e Firenze: la bellezza dell’arte arricchisce la Toscana

E’ stata recentemente inaugurata la quinta edizione di VolareArte, alla presenza di Gina Giani, Amministratore Delegato di Toscana Aeroporti, Fabiola Cardea, Direttore Aeroportuale Toscana, Michele Conti, Sindaco di Pisa, Paolo Carli, Presidente di Henraux e dell’artista Park Eun Sun. E’ intervenuto, inoltre, l’Onorevole Umberto Buratti.

VolareArte è un’iniziativa unica sul territorio italiano, promossa da Henraux e Toscana Aeroporti, la rassegna vede l’installazione di sei sculture monumentali, realizzate dall’artista coreano Park Eun Sun e allestite negli Aeroporti di Pisa e Firenze. Le opere resteranno esposte fino al 2020.

Grazie a questo importante progetto le due aerostazioni si confermano una vetrina privilegiata per l’arte e la scultura ed accolgono un percorso espositivo che mette in risalto la bellezza della Toscana, territorio di eccellenza, di arte e di cultura.

Jazz & Wine in Montalcino 2018

Vino rosso

Dal 12 al 22 luglio torna la rassegna che unisce star mondiali e calici d’eccellenza

Giunge alla ventunesima edizione il festival che nasce dalla collaborazione tra l’azienda vinicola Banfi, la famiglia Rubei dell’Alexanderplatz di Roma e il Comune di Montalcino

 

 

Parata di stelle nelle terre del Brunello: dal 12 al 22 luglio torna Jazz & Wine in Montalcino, il festival che unisce la grande musica jazz e il vino di qualità in un cartellone davvero imperdibile.

 

Nel meraviglioso borgo di Montalcino (SI), star mondiali arriveranno per dare nuova vita a una delle rassegne più longeve e conosciute nel panorama musicale italiano che nasce dalla collaborazione tra la nota azienda vinicola Banfi, la famiglia Rubei dell’Alexanderplatz di Roma ed il Comune di Montalcino.

 

Anteprima entusiasmante giovedì 12 luglio con DAYNA STEPHENS GROUP protagonista dello straordinario concerto di “aspettando Jazz&Wine” che, come consuetudine, avrà luogo all’interno delle mura di Castello Banfi.

Sassofonista e compositore tra i più stimati della nuova generazione, Dayna Stephens torna in Italia con un gruppo stellare che vede Taylor Eigsti (piano), Michał Barański (d.bass) e Greg Hutchinson (drums) e propone uno spettacolo trascinante, dove le trame acustiche si fondono a quelle elettroniche.

 

Martedì 17 luglio il festival apre a Castello Banfi con il sound fresco ed accattivante del “contemporary jazz” dei DIRTY SIX la formazione che vede raggruppato un ensamble del meglio offerto dal jazz italiano in questi ultimi anni: Daniele Scannapieco (sax), Claudio Filippini (piano), Lorenzo Tucci (drums),Tommaso Scannapieco (bass), Gianfranco Campagnoli (trumpet) e Roberto Schiano (trombone).

 

Immancabile mercoledì 18 luglio l’appuntamento con la Jazz & Wine Orchestra diretta da Mario Corvini, che come ogni anno dà il via ai concerti nella Fortezza di Montalcino con un grande ospite internazionale. L’energica big band di quasi 20 elementi nata per celebrare il matrimonio tra vino e jazz, che ha reso questo festival famoso nel mondo, ospiterà il sassofonista e compositore argentino Javier Girotto all’insegna di un tango jazz come non l’abbiamo mai sentito.

Una scommessa vinta quella della Jazz & Wine Orchestra: tra i primissimi credere in un progetto come questo, oggi l’orchestra, che si è aggiudicata il premio SIAE, è presente nei migliori festival nazionali ed è resident orchestra al festival di Montalcino dal 2015.

 

Giovedì 19 luglio ecco il primo di due grandi appuntamenti di blasone mondiale a cui Jazz & Wine ci ha abituato: sul palco l’eleganza, il carisma e l’energia di Billy Hart Quartet ft Joshua Redman.

Joshua Redman, uno degli artisti più acclamati del panorama jazz internazionale, considerato fra i più importanti sassofonisti del mondo, sale sul palco al fianco del trio del batterista Billy Hart, leggenda del jazz statunitense, dando vita a una vera e propria all stars band, con Ethan Iverson al pianoforte, e Ben Street al contrabbasso. Un appuntamento assolutamente da non perdere.

 

Nella volontà di celebrare il miglior jazz italiano, il festival propone “Around Gershwin” lo spettacolo che venerdì 20 luglio vede sul palco Giovanni Tommaso (c.bass), Rita Marcotulli (piano) due interpreti che vantano collaborazioni con star internazionali accompagnati da Alessandro Paternesi (drums). Il trio darà vita a un appuntamento trascinante con un repertorio dedicato a celebri standard di George Gershwin e ad alcune composizioni originali di Giovanni Tommaso.

 

Il festival prosegue sabato 21 luglio con “In Motion Beat”, la band che raggruppa musicisti di cinque diversi paesi e che porta in Europa il meglio del melting pot newyorkese, città dove vivono e lavorano da anni. Il sound del gruppo, rappresenta l’eterogeneo background culturale dei musicisti che lo compongono e che sono Juana Luna (vocals), Erin Bentlage (vocals), Daniel Rotem (saxophone), Mike Bono (guitar), Christian Li (piano), Luca Alemanno (bass), Roberto Giaquinto (drums).

 

Gran finale domenica 22 luglio con l’altra grande star internazionale di questa edizione. Alla Fortezza di Montalcino arriva Christian McBride’s New Jawn.

McBride è uno dei musicisti più autorevoli e rispettati del mondo musicale contemporaneo. Vincitore di ben cinque Grammy Awards ha partecipato alla registrazione di più di 300 dischi di ogni genere.

Il suo contrabbasso è il pilastro su cui hanno poggiato gli equilibri di innumerevoli band. Con lui Josh Evans (trumpet), Marcus Strickland (saxophone) e Nasheet Waits (drums).

 

Tutti gli spettacoli di Jazz & Wine in Montalcino avranno inizio alle ore 21.45.

Palazzo Pucci Fashion Academy: Corso serale di Pelletteria Borse

ISCRIZIONI APERTE PER CORSO SERALE DI PELLETTERIA

BORSE: PROTOTIPIA, MONTAGGIO E CUCITURE

Data Scadenza iscrizioni: 26 aprile 2018


DURATA: 180 ore

PERIODO: dal 2 maggio 2018 al 17 settembre 2018

ORARIO: 18:30/21:30 Lunedi’, Mercoledi’ e Giovedi’; 9:00/13:00 due Sabati al mese

SEDE DEL CORSO: Spazio Reale | Via San Donnino 4/6 | Campi Bisenzio (FI)

NUMERO DEI PARTECIPANTI: massimo 12

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: 2500 €, iva compresa

DESTINATARI: Il corso e’ rivolto a tutti i maggiorenni, senza limite di eta’: sia neofiti con

buona manualità sia occupati in pelletteria, interessati ad accrescere le proprie competenze

in altre fasi di lavorazione borse.

DOCENTI: Federico Spera e Mariella Lo Buono

CONTENUTI: Il corso inizia con la conoscenza dei materiali piu’ diffusi,

delle loro caratteristiche e impiego, degli strumenti da lavoro e dei macchinari,

per passare alle varie fasi di lavorazione della borsa – il taglio, la spaccatura e

la scarnitura, il lavoro al banco e le varie tipologie di cucitura a macchina,

per arrivare alla realizzazione completa di una borsa in pelle.

METODOLOGIA: Lezioni pratiche in laboratorio attrezzato.

ISCRIZIONI: Domanda di iscrizione – scaricabile al link https://goo.gl/mLzZ8U  concurriculum

vitae allegato. L’ammissione al corso prevede il pagamento preliminare del 40% del costo.

DATA SCADENZA ISCRIZIONI: 26 aprile 2018

INFORMAZIONI: info@palazzopuccieventi.it |

Corso_seralePrototipia.600.jpg

Palazzo Pucci Fashion Academy | PPFA
Sede di Spazio Reale | Via San Donnino 4/6 | Campi Bisenzio (FI)

Prato: Festival di Lungometraggi e Cortometraggi

Si tiene a Prato dal 20 al 23 maggio 2018 la sesta edizione del PFF – Prato Film Festival, fondato e diretto da Romeo Conte e realizzato in collaborazione con il Comune di Prato – Assessorato alla Cultura e Assessorato alle Attività Produttive del Comune di Prato, Confcommercio Pistoia e Prato, Lions Club Prato Datini, Convitto Nazionale Statale Cicognini e con il patrocinio della Regione Toscana e della Provincia di Prato. Due le location del festival, le proiezioni di apertura del 20 maggio nello storico Teatro Gabriele D’Annunzio all’interno del Convitto Nazionale Statale Cicognini e il resto del festival presso il Cinema Eden.

 

Evento di apertura del festival, il 20 maggio, l’omaggio allo scrittore e giornalista pratese Curzio Malaparte, con la proiezione, in versione restaurata, del film La Pelle di Liliana Cavani. Per tale occasione l’attore Maurizio Donadoni interpreterà alcuni passaggi del libro di Malaparte “Maledetti toscani”. Cuore centrale del festival, il concorso di cortometraggi con le sue sezioni tematiche Mondo Corto, Diritti Umani e Corto Italia. Un festival che si apre alle scuole con i matinée e le proiezioni di lungometraggi fuori concorso quali Il più grande sogno, di Michele Vannucci con Mirko Frezza, Alessandro Borghi, Ivana Lotito e Milena Mancini e Tutto quello che vuoi di Francesco Bruni con Giuliano Montaldo, Andrea Carpenzano e Donatella Finocchiaro. Proiezione serale per il lungometraggio Veleno di Diego Olivares con Luisa Ranieri, Massimiliano Gallo, Salvatore Esposito e Nando Paone. Presentato alla Settimana Internazionale della Critica della Mostra del Cinema di Venezia 2017, il film racconta la storia vera del dramma dei rifiuti tossici nella Terra dei Fuochi nel casertano.


In occasione della giornata finale del festival,
mercoledì 23 maggio, presso la Saletta Campolmi inaugurazione della mostra dedicata al film “Il postino” diretto da Michael Radford e Massimo Troisi e interpretato dallo stesso Troisi con Maria Grazia Cucinotta, Philippe Noiret, Renato Scarpa e Anna Bonaiuto. Saranno esposti – fino al 4 giugno – i bozzetti e gli schizzi con cui venivano immaginate le scene ed i costumi dei due curatori della mostra, lo scenografo Lorenzo Baraldi e la costumista Gianna Gissi. Esposte anche le foto da set del film realizzate da Angelo Frontoni e tratte dalla collezione digitale “Angelo Frontoni, il fotografo delle dive” del portale internetculturale.it del Mibact. L’intero Archivio di Angelo Frontoni è conservato presso la Fototeca del Museo Nazionale del Cinema di Torino e presso il Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale di Roma.

Tra gli eventi speciali, la proiezione dello spot “Fratelli Conforti – Una storia Pratese”, dal 1948, in occasione dei 70 anni di attività di una nota azienda del territorio. Quattro i conduttori che si alterneranno sul palco durante il festival: Giovanni Bogani, Nicola Pecci, Miriam Candurro e Paolo Calcagno. I premi sono stati creati da Camilla Bacherini e saranno realizzati dalla Fonderia Artistica “Il Cesello”.

Partner del Prato Film Festival 2018: BiAuto Lexus Firenze, Eleonora Lastrucci, Bimitex, Fratelli Conforti, Alma Carpets, Avanglion by designer Bruno Palmegiani, Carlo Bay, Pointex, VKA vodka, Zeta Casa, Ristorante la Limonaia di Villa Rospigliosi, Il Decanter, Gioielleria Cerbai. Media partner: Italia7, TVR Teleitalia 7Gold, Radio Canale7, White Radio, Pratosfera, CineClandestino, Red Carpet Magazine, Easyweb. Le foto del filmfestival saranno realizzate dallo Studio Fotografico Bolognini.

Carnevale in Valdichiana: divertimento e iniziative benefiche

Carnevale al Valdichiana Outlet Village: tanti eventi e una giornata per la Fondazione dell’Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze. Ospite d’onore: Cristina D’Avena

L’artista si esibirà sabato 27 gennaio preceduta dai Cosplay. In programma la parata Disney, gara delle mascherate e Mostra sul Carnevale di Foiano

Carnevale, tempo di divertimento, spensieratezza, tempo di maschere, scherzi e anche di grandi eventi, come quelli in programma al Valdichiana Outlet Village da sabato 20 gennaio fino al 25 febbraio 2018: si chiama “Carnevale in Valdichiana” lo scintillante cartellone di appuntamenti proposto dalla Land of Fashion di Foiano della Chiana (Ar), impreziosito dal concerto di un’artista del calibro di Cristina D’Avena. “Nella terra del Carnevale più antico d’Italia – dichiara il Center Manager Riccardo Lucchetti –  siamo orgogliosi di presentare anche in questo 2018 un intenso programma di eventi, che prevede la Mostra, la presenza di Cristina D’Avena con i Cosplay  in una giornata con finalità benefiche e naturalmente la gara delle mascherate del Carnevale di Foiano”. A partire dal 20 gennaio, in collaborazione con il Comitato organizzatore, i cantieri el’Amministrazione Comunale, in un allestimento scenografico d’eccezione, la Mostra “Viaggio nel Carnevale di Foiano dal 1900 ad oggi” riproporrà scatti fotografici storici del Carnevale più antico d’Italia. Domenica 21 gennaio la “Parata Disney” con i personaggi delle fiabe, per la gioia e il divertimento di grandi e piccini, mentre sabato 27 gennaio alle 16 sarà presente Cristina D’Avena, che interpreterà i suoi più grandi successi e le storiche sigle di cartoon, ormai entrate a far parte della nostra memoria collettiva. L’evento sarà preceduto dall’esibizione dei Cosplay, che dal mondo dei comics si materializzeranno nella Land of Fashion per esibizioni sottoposte al giudizio degli esperti di Chimera Comics Arezzo. “L’intera giornata del 27 gennaio è organizzata in collaborazione con la Fondazione dell’Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze – annuncia Lucchetti – alla quale destineremo 5 mila euro che verranno utilizzati per progetti di Play Therapy, gli interventi di animazione per bambini in ospedale, di cui la Fondazione è responsabile”. Direttamente dallo storico Carnevale di Foiano della Chiana, giunto alla 479^ edizione,  sabato 10 febbraio alle 16 è in programma il contest, con tanto di ambìto riconoscimento, dei 4 cantieri (Azzurri, Bombolo, Nottambuli e Rustici) che invaderanno la Land of Fashion con le loro originali e allegre mascherate, dando vita ad uno spettacolo unico e coinvolgente per le vie e le piazze del Valdichiana Outlet Village. I costumi  e le maschere, realizzati rigorosamente a mano,  sposano il tema del carro in gara, mentre la sfilata è arricchita da coreografie ogni volta diverse e sempre più complesse, su temi e significati di cronaca e stretta attualità,  qui rappresentati in chiave a tratti ironica, a tratti amara. Valdichiana Outlet  Village si riconferma non solo centro dello shopping grandi firme a prezzi scontati e teatro di eventi di entertainment di alto livello, ma anche vetrina delle eccellenze del territorio: “Il Carnevale di Foiano può rappresentare al meglio la Valdichiana –  conclude Lucchetti – e il mantenimento della sinergia con questo importante evento  va nella direzione del nostro impegno in favore dello sviluppo turistico di questo angolo di Toscana”.

Siena: un calendario per solidarietà

Non sono modelle. Sono belle ragazze che si conoscono sin da piccole che hanno deciso di mettersi in gioco per il terzo anno consecutivo con l’intento di aiutare un’associazione che si occupa dei bambini della Chirurgia pediatrica della loro città.

 

E così, armate di ritagli di carta, fantasia e tanta passione Lucia e Irene hanno costruito PAPER un particolare calendario con cui si saluta il 2018, che verrà presentato il prossimo giovedì 21 dicembre dalle 19.00 presso il Bar il Palio (a Siena, in Piazza il Campo, 47) insieme ad una mostra fotografica che resterà aperta fino al prossimo 6 gennaio. Lo scopo è quello di raccogliere un bel contributo per l’associazione “La Conchiglia” Amici della Chirurgia pediatrica di Siena a cui saranno devoluti interamente i proventi della vendita del calendario (contributo minimo di 10 euro).

 

L’idea del progetto è della fotografa e architetto senese Lucia Lungarella che ha pensato di vestire le sue amiche con singolari abiti di carta. E così nel tempo libero, Lucia ha lavorato con la collega Irene Bernabei alla creazione di vere e proprie sculture da “passerella”.

 

PAPER – spiega Lucia Lungarella – nasce da due passioni: la fotografia ed il piacere nel plasmare le forme proprio del lavoro dell’architetto. Ho realizzato gli scatti in studio, facendo indossare alle mie amiche abiti di carta “riciclata” nati dai ritagli e scarti dei fogli che utilizzo nel mio lavoro e che si ispirano ad opere di architettura contemporanea”.

Un progetto che, oltre allo scopo solidale, invita tutti a riflettere sulle infinite potenzialità del riuso su come oggetti comuni (la carta in questo caso) possono essere trasformati per essere re-immessi in un nuovo ciclo.

 

Anche all’insegna della bellezza. Ce lo insegnano le amiche di Lucia che con semplicità, complicità e spirito ironico sfoggiano queste creazioni.

Il risultato è stupefacente: le foto giocate su contrasti di bianco e nero e arricchite da minimi tocchi di colore introducono in un mondo elegante e raffinato dove il linguaggio dell’arte suggerisce un nuovo modo di pensare, in antitesi al modello economico basato sulla pratica usa e getta.

 

Per realizzare PAPER, oltre alla disponibilità delle modelle, sono stati fondamentali i contributi dello studio di architettura VuotoMetrico, di Lucia Finetti che ha curato le acconciature, e Valentina Galluzzi che ha reso ancora più belle con il suo maquillage le modelle, oltre alla preziosa collaborazione di Luciano Valentini fotografo e Marco Giramondi che ha curato la grafica del calendario.

Il calendario PAPER sarà disponibile dal 21 dicembre presso i seguenti punti vendita (contributo minimo 10 euro):

Libreria Feltrinelli – Siena, via Banchi di Sopra 52

Salon Beautè – Siena, via Nazareno Orlandi 23

Skema Parrucchiere – Siena, via Vallerozzi 68

Birreria La Diana – Siena, via Stufasecca 1

Fischi per Fiaschi – Siena, via San Marco 43

 

E chi volesse contribuire al lavoro dell’Associazione “La Conchiglia” Amici della Chirurgia pediatrica di Siena può farlo donando qualsiasi contributo (tempo o denaro). (Per informazioni www.chirpediatrica.unisi.it)

 

Ingresso libero. Informazioni: lucia.lungarella@vuotometrico.it; www.lucialungarella.it

 

Strade: in Emilia Romagna sono pericolose per le biciclette

Le strade della Toscana sono le più pericolose per i ciclomotori (1 incidente ogni 1901 abitanti)* e i motocarri (1/58.506), quelle dell’Emilia-Romagna per le biciclette (1/3.293) e quelle della Liguria per le moto di media e grossa cilindrata (1 incidente ogni 357 abitanti).

Questi sono i risultati di un’analisi fatta da DAS, compagnia di Generali Italia specializzata nella tutela legale, che, per rispondere alle nuove esigenze legate alla mobilità delle persone ha lanciato la soluzione “DAS in movimento”, estendendo le garanzie anche a chi si sposta con hoverboard, segway, bici o utilizza qualsiasi altro mezzo.

“Negli ultimi anni – spiega Roberto Grasso, amministratore e direttore generale di DAS – sono cambiate le abitudini e le esigenze di mobilità delle persone e di conseguenza anche i rischi connessi. Purtroppo non sempre gli incidenti sono collegati alla guida di veicoli di proprietà, spesso ci si può trovare coinvolti in spiacevoli eventi anche con auto a noleggio, utilizzando il car sharing, procedendo a piedi, in bicicletta, in moto o sui mezzi pubblici. Se si viaggia all’estero – prosegue Grasso – i rischi si moltiplicano, le normative e le sanzioni previste in caso di violazioni sono diverse in ogni Paese e subentrano inoltre problemi legati alla lingua straniera.”
Secondo le elaborazioni fatte da DAS le strade più pericolose per i motociclisti si trovano in Liguria (con i dati sopra menzionati), in Lazio, dove si è registrato nel 2016 1 incidente ogni 837 residenti e in Toscana, (1/849). Le regioni con la più bassa densità di sinistri sono Molise (1/6368), Basilicata (1/6039) e Calabria (1/5283).
Gli amanti del ‘cinquantino’ corrono elevati rischi, oltre che in Toscana, anche sulle strade della Liguria, con un incidente ogni 2530 abitanti e delle Marche (1/3533). Le regioni dove la densità di sinistri è più bassa sono Calabria (1/19319), Molise (1/16422) e Basilicata (1/13763).
I ciclisti, ha rilevato DAS, corrono un rischio elevato di fare incidenti non solo in Emilia-Romagna ma anche sulle strade del Veneto, dove si è verificato 1 sinistro ogni 1946 residenti, e del Trentino Alto Adige (1/1.965), terzo in Italia. Molise (1 incidente ogni 34670 abitanti), Calabria (1/25.591) e Campania (1/17.838) sono le regioni con il più basso rapporto residenti/incidenti.
Dopo quelle toscane, le strade della Puglia sono le più pericolose per i conducenti di motocarri (1 incidente ogni 60853 residenti), seguite da quelle liguri (1/71412). Secondo l’analisi di DAS, la frequenza di sinistri con motocarri è trascurabile in Piemonte (1/1468082) e Veneto (1/1638374).
A fronte di questi dati e soprattutto di un mondo, quello di oggi, che per esigenze di vita, famiglia o vacanze è in eterno movimento, Das ha compreso l’esigenza di creare un prodotto che sapesse rispondere in modo completo ai nuovi rischi.
“Sono tante – prosegue Grasso – le novità che abbiamo introdotto nella polizza ‘DAS in movimento’, una copertura che non è più vincolata dalla targa dell’auto, ma segue la persona (o l’intero nucleo familiare del contraente), ovunque esso sia. Oltre ad assicurare la difesa nei procedimenti penali derivanti da imputazioni per guida in stato di ebbrezza senza limiti di tasso alcolemico, abbiamo esteso la copertura al mondo interoed ampliato il massimale a 100.000 € per sinistro, al fine garantire tutta l’assistenza legale e peritale possibile nei diversi gradi di giudizio anche per le cause più lunghe e difficili.”
 
 
E’ possibile richiedere l’intervento di DAS non solo nel caso in cui si subisca o causi un incidente o ci si debba difendere in sede penale (vedasi l’inasprimento delle pene collegate ai nuovi reati di omicidio stradale e lesioni stradali gravi o gravissime), ma anche quando si debbano far valere le proprie ragioni nei confronti di chinon ha eseguito a regola d’arte le riparazioni sul proprio veicolo.
In caso di decurtazioni dei punti della patente, “DAS in movimento” assicura il rimborso delle spese per rientrare in possesso del titolo di guida o per la frequenza della scuola guida. L’assicurazione prevede inoltre una diaria per i giorni di ritiro o sospensione della patente, nel caso in cui si dimostri l’illegittimità del provvedimento. Tra le garanzie della polizza infine ci sono anche la copertura delle spese di traino del veicolo incidentato e di quelle per ottenere la duplicazione della targa, dei documenti, inclusa la patente, e per reimmatricolare il veicolo.