Spalla fredda di agnello con salsa al limone

Ingredienti (per 4 persone)
700 g di spalla di agnello arrotolato
sale
olio
1,5 dl di brodo
150 g di foglie di insalata mista

Salsa al limone:
1 limone
1 cipolla
1 peperone
1 dl di olio
1 mazzetto di prezzemolo
Sale

Preparazione

1. Preriscaldare il forno a 160 ° C. Salare e legare la spalla disossata, sistemarla in un contenitore, bagnare con olio e brodo. Far cuocere in forno per circa 60 min, bagnando l’arrosto con il liquido del fondo ogni tanto.
Quando l’agnello è cotto, chiuderlo in un foglio di alluminio e lasciarlo raffreddare.

2. per la salsa, tritare a dadini la buccia del limone, solo la parte gialla. Tritare la cipolla e il peperone, mescolare il tutto con olio e prezzemolo tritato. Aggiustare di sale.

3. per servire, tagliare il spalla di agnello fredda a fette sottili. Sistemarla sulle foglie di insalata disposte su un piatto, coprire con la salsa.

Il sugo al pomodoro contrasta le malattie cardiovascolari e il cancro

Il sugo, fatto con pomodoro, olio d’oliva, aglio e cipolla ha una gran quantità di polifenoli e carotenoidi, utili per prevenire le malattie cardiovascolari e il cancro.

A dirlo, è uno studio fatto nell’Università di Barcellona che conferma la bontà della dieta mediterranea.

I ricercatori hanno illustrato i risultati del loro studio sulla rivista ‘Food Chemistry’ e hanno rivelato che nel semplice sugo ci sono almeno 40 tipi di polifenoli, oltre ad altri composti bioattivi, come carotenoidi e vitamina C.

Se i polifenoli sono utili nella prevenzione delle malattie cardiovascolari, i carotenoidi, come il licopene, prevengono il cancro (alla prostata e al polmone, ad esempio).

“Con un consumo giornaliero di 120 grammi di soffritto – aggiunto alla pasta – l’assunzione di polifenoli è di 16-24 mg per porzione e quella di carotenoidi di 6-10 mg”, ha detto Rosa Maria Lamuela, che ha guidato la ricerca.

Il team, per il suo studio, ha analizzato dieci tipi di salsa e ha detto che i risultati sono estendibili anche alla salsa fatta in casa.

Ha trovato che l’insieme di questi alimenti aumenta in sinergia la quantità di polifenoli e carotenoidi.

Questi elementi nel sugo sono superiori a quelli contenuti negli stessi alimenti, consumati singolarmente.

Sugo al pomodoro per la salute del cuore

La salsa di pomodoro è ricca di preziosi antiossidanti, secondo un nuovo studio.

Gli scienziati dell’Università di Barcellona, hanno analizzato in laboratorio la salsa di pomodoro fatta in casa e varie salse preparate, che sono in commercio, notando che un semplice sugo, fatto con pomodoro, cipolla, olio d’oliva e aglio, contiene fino a 40 sostanze della famiglia dei polifenoli.

I polifenoli sono antiossidanti associati a un rischio ridotto di cancro e di malattie cardiovascolari.

La salsa di pomodoro è ampiamente consumata in tutti i paesi del Mediterraneo e i ricercatori spagnoli dicono che è più nutriente che mangiare singolarmente ogni componente.

Tuttavia, le varie salse differiscono nel valore nutritivo, in base al contenuto.

Il massimo valore nutrizionale lo si ha nei preparati con l’olio extra vergine di oliva, ha detto Rosa María Lamuela Raventós, la dottoressa dell’Università di Barcellona che ha guidato lo studio.

Come spiega l’esperta, insieme ai suoi colleghi, sulla rivista “Food Chemistry”, l’analisi ha mostrato che gli antiossidanti nella salsa di pomodoro sono in sinergia tra loro e forniscono benefici per la salute.

Oltre ai polifenoli, la salsa di pomodoro contiene altri ingredienti sani, come carotenoidi, scrivono i ricercatori, che hanno analizzato le salse utilizzando una tecnica chiamata spettroscopia di massa ad alta risoluzione.