Non è stato infettato dal virus Mers il 25enne di Praga

I test hanno mostrato che un ceco uomo ricoverato in ospedale a Praga con sospetta Sindrome Respiratoria Mediorientale (MERS) non ha il virus. Lo ha detto il ministro della salute Svatopluk Nemecek, mercoledì.

L’uomo di 25 anni era stato ricoverato nell’ospedale martedì con i sintomi del virus. Recentemente era stato in Corea del sud, dove un focolaio del virus MERS ha infettato 162 persone, uccidendone 20 dal primo caso diagnosticato nel mese di maggio.

I funzionari tedeschi hanno detto questa settimana che un uomo è morto per le complicazioni derivanti dal virus nella Germania del nord-ovest.

In Slovacchia, invece un test fatto durante il fine settimana aveva mostrato che un uomo sudcoreano sospettato di essere stato infettato dal virus MERS, non aveva questa malattia.

Intanto, il Comitato di emergenza dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) incaricata di valutare il pericolo del virus MERS ha detto che, per ora, la malattia non costituisce un’emergenza internazionale.

Corea del Sud: morta quinta persona per virus MERS

Una quinta persona in Corea del sud è morta a causa del virus MERS.

Il Governo del Paese ha annunciato domenica che rafforzerà le misure per arginare la diffusione della malattia.

Lo scoppio in Corea del Sud del virus MERS, spesso mortale, era stato segnalato per la prima volta il 20 maggio scorso.

Il paziente che è morto ultimamente era un uomo di 75 anni che era stato nella stanza di emergenza dell’ospedale di Seul dove 17 persone, tra cui due membri dello staff medico, erano stati infettati dal virus MERS.

In Corea del Sud sono stati segnalati 14 nuovi casi di infezione, di cui 10 infettati in uno stesso ospedale di Seul.

Identificata negli esseri umani nel 2012, la MERS o sindrome respiratoria mediorientale, è causata dal coronavirus MERS-CoV.

I nuovi casi segnalati in Corea del Sud portano il numero totale delle vittime a livello mondiale a circa 1.208, sulla base dei dati dell’Organizzazione mondiale della sanità, con almeno 444 decessi correlati.

I pipistrelli sono la fonte del coronavirus

Taphozous.perforatusSecondo le autorità sanitarie degli Stati Uniti sono i pipistrelli, la fonte del coronavirus apparso in Arabia Saudita.

Gli animali sono portatori del virus, ma gli scienziati non sono riusciti a capire come il virus si trasmetta agli esseri umani e se ci sia un vettore intermedio.

I ricercatori hanno dichiarato che il virus di cui i pipistrelli sono portatori è geneticamente identico a quello che infetta gli esseri umani al 100%.
Leggi tutto “I pipistrelli sono la fonte del coronavirus”

Nuova Sars: potrebbero essere i dromedari l’anello mancante nella catena di trasmissione

coronavirusI medici pensano di aver scoperto l’origine della nuova Sars, dovuta al coronavirus del Medio Oriente (Mers-CoV), dopo che 46 persone sono morte negli ultimi mesi.

Il dromedario (Camelus dromedarius) potrebbe trasmettere la malattia all’uomo.

Così dice un nuovo studio, fatto da un team internazionale di ricercatori, pubblicato venerdì sulla rivista “The Lancet Infectious Diseases”.

I ricercatori sostengono di aver scoperto nei dromedari che vivono nel Golfo dell’Oman gli anticorpi della malattia.
Leggi tutto “Nuova Sars: potrebbero essere i dromedari l’anello mancante nella catena di trasmissione”