La NSA, l’agenzia di spionaggio telematico americana, avrebbe conosciuto il bug Heartbleed, la cui l’esistenza è stata rivelata all’inizio di questa settimana, secondo il giornale Bloomberg, per il quale l’agenzia di intelligence sapeva, «almeno da due anni» dell’esistenza di questa vulnerabilità, che permette ai male intenzionati di carpire i datiRead More →