Difendere la pelle e i capelli dall’inquinamento

Vivere in città ha moltissimi vantaggi, è un luogo ricco di stimoli e di opportunità, ma, allo stesso tempo, nasconde alcune insidie per la cura del nostro corpo. Uno dei nostri peggiori nemici è l’inquinamento che, attraverso le microparticelle presenti nell’aria e gli agenti inquinanti come ozono, piombo, zolfo e ossido di azoto, può danneggiare pelle e capelli,  causando invecchiamento precoce e indebolimento dei tessuti.

 

Abiby, talent scout di prodotti must have nel mondo beauty, con la nuova beauty box del mese di ottobre, “Time is now”, presenta un vero e proprio kit di sopravvivenza anti-smog, ideale per restituire luminosità e benessere anche tra le strade trafficate e vivere al meglio proteggendosi dal frenetico ritmo della vita cittadina.

 

Detergere la pelle del viso con un prodotto delicato

Per una beauty routine efficace, è necessario partire dalla detersione, soprattutto quando si parla di smog. La pelle ha bisogno di essere preparata e pulita adeguatamente per far penetrare in profondità i prodotti che si applicano successivamente e ottenere l’effetto desiderato. Se durante la giornata l’epidermide è soggetta a fattori esterni come vento o inquinamento, è preferibile un detergente delicato per evitare ulteriore stress alle cellule. Fondamentale è la detersione anche alla sera: oltre a rimuovere il trucco, aiuta a eliminare le particelle di smog che si sono appoggiate sulla pelle durante il giorno e che impediscono la sua ossigenazione ostruendo i pori.

 

Applicare una crema giorno che contrasti i problemi causati dallo smog

L’inquinamento interferisce con la nostra pelle anche aumentando il livello di radicali liberi: entrando in contatto con le cellule, ne riducono l’apporto di ossigeno e interferiscono con la produzione di collagene ed elastina, favorendo la comparsa della couperose. Per stimolare il rinnovamento cellulare e contrastare l’azione dello smog, dopo la detersione è importante utilizzare creme giorno a base di vitamine A, E e C, acido ialuronico, ceramidi, zinco e manganese, sostanze che incentivano l’elasticità e contrastano la comparsa delle rughe.

 

Usare il fondotinta o una BB cream

Dopo la crema, un altro grande alleato contro l’inquinamento è il fondotinta: oltre a uniformare l’incarnato, regala alla pelle una pellicola protettiva in grado di contrastare l’assorbimento delle polveri sottili, tanto dannose per l’organismo. Per chi cerca un prodotto più leggero, esistono le BB cream, che garantiscono lo stesso effetto protettivo sulla pelle mantenendola idratata. Buona norma è optare per fondotinta o BB cream dotati anche di filtri solari, per proteggere l’epidermide non solo dallo smog, ma anche dai raggi UV che in inverno colpiscono la pelle tanto quanto in estate.

 

Proteggere le labbra con prodotti ristrutturanti

Le labbra sono uno dei punti più fragili e delicati e sono in grado di assorbire le sostanze con una velocità e una facilità maggiore rispetto al resto del corpo: per questo è fondamentale proteggerle. Per ridurre al minimo i problemi causati dallo smog, come l’irritazione, la secchezza e la successiva screpolatura, i prodotti migliori sono quelli a base di vitamina E, sostanza antiossidante che aiuta a rallentare l’invecchiamento, a idratare, a proteggere dai danni causati dal sole e a stimolare la scomparsa di piccoli e grandi taglietti dovuti a fattori esterni, come il vento o il freddo. Gloss, burrocacao e rossetti ristrutturanti vanno applicati non solo mentre si è all’aperto, ma anche e soprattutto prima di affrontare la giornata.

 

Coccolare e rinforzare i capelli

Il viso e la pelle non sono gli unici a soffrire l’inquinamento: le polveri sottili si depositano anche tra i capelli. Lo smog da una parte intacca la salute del follicolo, agevolando lo sviluppo dei radicali liberi che indeboliscono i capelli e ne favoriscono la caduta, dall’altra si appoggia sulle ciocche rendendole più secche, spente e opache. In questo caso è importante prestare attenzione sia alla spazzolatura, da fare ogni sera e possibilmente con prodotti con delicate setole naturali, sia ai prodotti usati in doccia. Farsi lo shampoo a giorni alterni può essere una buona soluzione, purché vengano utilizzati prodotti delicati, altrimenti si rischia di indebolire ulteriormente l’intera struttura causando l’effetto contrario. Altra buona pratica è dedicare un lavaggio a settimana a una coccola extra, come massaggi della cute, scrub per il cuoio capelluto (anche home made, con il sale grosso) o balsami e maschere a base di zeolite, ornitina o taurina, veri alleati nella cura del capello.

 

Tenere a portata di mano uno spray anti inquinamento
Per un’effettiva protezione contro tutti i tipi di inquinamento – dal fumo alle polveri sottili – e contro gli odori che durante la giornata si attaccano a pelle, capelli e vestiti, il segreto è avere a portata di mano uno spray anti inquinamento come il City Spray Solution della linea pollution Free del brand skincare Guudcure, che sarà presente all’interno della box di Abiby di ottobre “Time is now”. Grazie alla Zeolite, questo spray aiuta la pelle a respirare e mantenere la sua vitalità: la carnagione appare più fresca e tonica, si assorbe velocemente e non macchia. Utilizzato quotidianamente su tutto il corpo e sui capelli, assicura una sensazione di benessere prolungata, accompagnata da una profumazione fresca e delicata. Inoltre, grazie al pratico formato da borsetta, può essere portato davvero ovunque, per avere sempre con sé un valido alleato per combattere smog e cattivi odori durante tutta la giornata.

Per scoprire tutti gli altri prodotti pensati per combattere l’inquinamento sulla propria pelle, è possibile acquistare la box di Abiby “Time is now” fino al 12 ottobre 2019 su www.abiby.it

Yoga: i 5 benefici nascosti

Yoga garudasana eagle pose

Meno occhiaie, meno rughe e pelle più luminosa: sono soltanto alcuni dei segreti di bellezza legati alla pratica dello yoga. A rivelarli è Abiby, talent scout di prodotti must have e delle ultime novità nel mondo beauty che proprio allo yoga dedica la beauty box di settembre “Feed your soul”.

Settembre rappresenta il momento ideale per riprendere la propria beauty routine ma è anche il mese più adatto per impegnarsi in nuove e sane abitudini. Tra queste, lo yoga: anno dopo anno, cresce il numero di persone che si dedica a questa pratica che è un toccasana sotto ogni punto di vista. Anche beauty: i benefici mentali e fisici di questa disciplina si legano infatti al benessere del viso, influendo in maniera positiva sullo stato di salute della pelle.

 

Per questo Abiby, talent scout di prodotti must have e delle ultime novità nel mondo beauty, svela 5 segreti di bellezza legati a questa disciplina: meno occhiaie, pelle più luminosa, più elasticità e meno rughe.

Addio alle borse sotto gli occhi: lo yoga migliora la circolazione corporea e rallenta l’invecchiamento cellulare

Lo yoga è una disciplina che ha un grande impatto sull’intera circolazione corporea, sia quella sanguigna che quella del sistema linfatico. Immaginando il corpo come una grande rete autostradale, dopo ore seduti a una scrivania o dopo un’intera giornata in piedi l’intero sistema ha bisogno di far circolare il traffico in maniera regolare:  lo yoga permette di farlo con movimenti lenti e mirati favorendo una buona circolazione sanguigna che rallenta l’invecchiamento cellulare, aiuta ad avere arti meno gonfi ed eliminare le borse sotto gli occhi.

 

Stop alle rughe: lo yoga aiuta a rilassare i muscoli, anche quelli del viso

Con lo yoga ogni muscolo è stimolato e riattivato. Più forza e resistenza, flessibilità ed elasticità: i primi risultati sono già visibili dopo poche settimane di pratica. Spesso quelli più rigidi e contratti sono quelli della schiena e del collo, che se sforzati possono causare forti mal di testa. Oppure quelli del viso, che invece possono anticipare la comparsa delle rughe.

 

Lo yoga previene e combatte le infiammazioni, inclusi sfoghi cutanei e acne

Alla base delle infiammazioni possono esserci cause molto diverse tra loro tra cui lo stress; lo yoga aiuta a combatterli sia dal punto di vista corporeo, con l’attivazione e il rilassamento dei muscoli e la stimolazione del sistema circolatorio, sia dal punto di vista mentale, grazie alla meditazione. Anche quelli causati dal sistema digerente possono essere limitati o addirittura eliminati: molte posizioni yoga favoriscono infatti la digestione e il movimento intestinale. Lato “beauty”, uno dei primi benefici è la riduzione e l’eliminazione degli sfoghi cutanei, brufoli in primis.

 

Lo yoga facilita il sonno ed elimina le occhiaie

Una buona nottata di sonno insieme a una buona idratazione aiutano a ridurre e a prevenire le occhiaie in modo naturale. A volte però è difficile godere di un buon riposo a causa delle giornate frenetiche che viviamo. Diverse posizioni yoga insegnano a governare corpo e mente, a quietare i pensieri e concentrarsi sul respiro e non sugli avvenimenti passati. Queste attività garantiscono un sonno più profondo e ristoratore che aiuta il corpo e la mente a rigenerarsi e ristabilire gli equilibri.

 

Lo yoga tiene a bada i pensieri negativi per una pelle luminosa

Lo yoga non coinvolge solo il corpo ma prima di tutto mette in moto la mente: è lei che pone i limiti, aiuta a mantenere le posizioni, regola ogni singolo movimento. Lo yoga è quindi un allenamento anche per il cervello e per lo spirito: aiuta a concentrarsi, migliorando la nostra capacità di trovare e mantenere un focus, permette di controllare ed eliminare i pensieri negativi. Così facendo, lascia più spazio alla positività, migliorando anche la flessibilità dei nostri pensieri oltre che quella dei nostri muscoli. Il risultato beauty? Una pelle luminosa e distesa che non conosce stress.

“La pratica dello yoga ha grandi benefici dal punto di vista beauty: insieme ad una routine di bellezza dedicata, aiuta a valorizzare il proprio corpo e soprattutto il proprio viso”, sottolinea Valentina Abramo, Brand Partnership Manager di Abiby. “Inoltre, Abiby dedica proprio allo yoga la beauty box di settembre ‘Feed your Soul’, con una selezione di prodotti per lo skincare che si prendono cura del corpo ma anche della mente. Il benessere della pelle passa per i piccoli gesti quotidiani: per questo abbiamo scelto per la box prodotti in grado di detergere e rigenerare in profondità, ideali per realizzare quotidianamente un delicato rituale beauty. In perfetto stile #YogaSkin, l’ultimo trend del 2019 che punta a rendere il proprio aspetto più rilassato e luminoso, proprio come dopo una lezione di yoga”.

Melograno e acido ialuronico alleati speciali per il natural glow

Freschezza e natural glow: il must per l’estate 2019 in fatto di skincare è valorizzare la naturale luminosità della pelle utilizzando pochi prodotti e semplici accorgimenti. Le regole d’oro per ottenere l’effetto “natural glow” sono ormai diventate parte della filosofia beauty: detergere la pelle con cura, eliminando make up ed impurità che si depositano quotidianamente sul viso; esfoliare per una pulizia ancora più profonda; idratare e nutrire stimolando la naturale produzione di collagene.

Alleato perfetto per la nuova frontiera della beauty routine estiva è il melograno, frutto che, già considerato miracoloso nell’Antica Grecia,  vanta molte proprietà benefiche grazie alla presenza di antiossidanti, vitamine, proteine, potassio, manganese e zinco. Un ingrediente versatile, con azioni nutritive e lenitive, che aiuta a rendere la pelle elastica e morbida in modo naturale.

 

Per questo Abiby, talent scout di prodotti must have e delle ultime novità nel mondo beauty, propone nella sua “Summer Hits”, la beauty box di luglio completamente dedicata all’estate, proprio un prodotto a base di melograno: Hyaluronic Serum 200 di Evolve Organic Beauty, potente siero ultra concentrato all’acido ialuronico ed estratto di melograno. Caratterizzato da una texture leggera e una formula oil free che lo rendono ideale per tutti i tipi di pelle, soprattutto nel periodo estivo, lo Hyaluronic Serum 200 rimpolpa la pelle e la rende luminosa e levigata, assicurando una bellezza al naturale. L’acido ialuronico puro contenuto nella formula penetra in profondità e stimola la naturale produzione di collagene, mentre l’estratto di Melograno biologico assicura una natural glowy skin anche nei mesi più caldi, addolcendo la pelle e proteggendola dall’invecchiamento cutaneo.

 

Un hero product pluripremiato organico, vegan, eco-friendly realizzato da Evolve Organic Beauty, il marchio inglese specializzato in prodotti di bellezza naturali e hand-made, che arriva ora direttamente nelle case delle beauty-addicted italiane grazie ad Abiby, che mese dopo mese realizza le Beauty Box in abbonamento con un tema sempre diverso, seguendo le tendenze del momento e selezionando i migliori prodotti premium di make-up e skincare.

 

“Con l’estate è arrivato il momento di tornare a splendere. Con questo obiettivo abbiamo selezionato Hyaluronic Serum 200 e gli altri prodotti a sorpresa contenuti nella box #Summerhits: risvegliare la naturale luminosità della nostra pelle. La scelta di una realtà come Evolve Organic Beauty nasce dalla volontà di collaborare con partner eccellenti ed attenti ad ogni parte della filiera produttiva. Evolve è un marchio handmade di alto livello, attento ai valori di sostenibilità e all’utilizzo di ingredienti totalmente naturali. Abiby sposa completamente la filosofia di questo brand e lo fa portando a casa delle clienti il suo prodotto di punta”,  sottolinea Valentina Abramo, Brand Partnership Manager di Abiby.

La Beauty Box di luglio “Summer Hits” sarà acquistabile online fino al 12 luglio, oltre al siero di Evolve Organic Beauty la box contiene altri prodotti non ancora rivelati per lasciare alle clienti che la riceveranno il gusto della sorpresa. Tramite le box di Abiby, le clienti hanno infatti la possibilità di scoprire e conoscere nuovi brand per la propria beauty routine, dalle creme corpo alle lozioni per capelli, grazie a collaborazioni non soltanto con marchi di fama internazionale ma anche con case di produzione e brand di nicchia non ancora presenti sul mercato. Il tutto ad un prezzo competitivo: a partire da 24,90 euro al mese per confezioni che contengono prodotti dal valore complessivo che supera i 90 euro. Basti pensare che, disponibile in Italia unicamente online tramite rivenditori selezionati, lo Hyaluronic Serum 200 di Evolve ha un prezzo – da solo – di 36 euro. Successivamente, il prodotto potrà essere riacquistato nell’ecommerce di Abiby.

I rimedi casalinghi contro le smagliature

Le  smagliature sul corpo sono segni che possono davvero essere antipatici, perché sono cicatrici difficili da eliminare.

Per contrastarle, tuttavia, non necessario spendere molti soldi acquistando costose creme, anche se, per ottenere dei buoni risultati, la cura deve essere costante.

Per sconfiggere le striature in modo economico si possono utilizzare prodotti naturali, di facile reperibilità.

L’aloe vera, ad esempio, cicatrizza rapidamente le ferite e previene anche nuove striature. Il gel della pianta deve essere posto direttamente sulla pelle dopo il bagno, poiché quando i pori sono aperti si ottiene un risultato migliore.

Anche l’olio di mandorle è utile. Si tratta di un idratante naturale che penetra in profondità e i segni bianchi si riducono poco a poco. Si consiglia di applicare l’olio di mandorle durante la notte prima di andare a dormire, rimuovendolo al mattino con acqua tiepida.

Anche una crema di avocado ha un buon funzionamento come rigeneratore della pelle e dovrebbe essere applicata con movimenti circolari. La crema può essere facilmente preparata: basta solo frullare l’avocado e aggiungere un po ‘d’olio d’oliva.

Secondo uno studio pubblicato dal National Institute of Health, negli Stati Uniti, le striature bianche appaiono per l’ improvviso stiramento della pelle, perché i tessuti si rompono e causano questi segni.

Le striature  all’inizio sono rosse e possono tendere anche a una tonalità viola, ma quando queste guariscono, diventano bianche ed è più complicato ridurle.

Rilassarsi nel centro di Roma

Nel cuore di Roma, nell’incantevole Piazza Rondanini, a pochi passi dal Pantheon, c’è una destinazione ideale dove trovare bellezza e benessere. Il suo nome è BAHR ed evoca con le sue iniziali (Beauty, Ablution, Hair and Relax) tutta una filosofia wellness che si muove in armonia tra la grande tradizione termale dell’Impero romano e la costante innovazione di un settore che i dati danno in forte crescita. Varcando la soglia di questo autentico gioiello di design si rimane colpiti dall’incredibile combinazione tra i raffinati interni avantgarde e la presenza di colonne e mosaici che risalgono all’epoca di Nerone, con tutto il fascino dei suoi leggendari bagni termali. A distanza di secoli l’atmosfera è intatta così come la voglia di concedersi un momento speciale di assoluto benessere. Naturalmente in sintonia con i tempi che viviamo.

Così ecco il Nail bar più amato della Capitale: le sue poltroncine allineate lungo un vero bancone sono un invito a socializzare con le altre persone sedute al nostro fianco, proprio come se ci trovassimo in un vero bar. In un’atmosfera allegra e decisamente social è possibile sorseggiare tisane detox e bevande naturali mentre le abili mani di autentiche nail artist lavorano per regalarci manicure impeccabili. Alle loro spalle un dream wall che è un meraviglioso caleidoscopio di colori: centinaia di smalti dai pigmenti brillanti e di lunga durata, rigorosamente made in Italy e privi di componenti chimici tossici come canfora, toulene, formaldeide e DBP per unghie belle e sanissime. Impossibile non trovare qui la nuance e il trattamento mani dei propri sogni.

Se il Nail bar coniuga alla perfezione benessere fisico e divertimento, in perfetta tendenza con New York, Londra e Parigi dove questi locali godono da anni di grandissimo successo, ecco che basta avventurarsi lungo un elegante corridoio per riscoprire tutto il piacere della tradizione con aree dedicate a diversi tipi di massaggi naturali che evocano sensuali piaceri esotici. Tra luci soffuse e un’atmosfera ovattata e silenziosa, basta scegliere tra le sale a tema ARIA, ACQUA, TERRA e FUOCO per concedersi diversi tipi di trattamenti. Dal Calor Petrarum con pietre laviche alla vinoterapia fino a energizzanti trattamenti viso e corpo con fanghi termali ricchi di importanti minerali. Sono tantissimi i trattamenti tra cui scegliere e tutti top di gamma.

S10.jpg

Al livello luxury di questa Beauty Experience troviamo sicuramente la possibilità di prenotare fino a un massimo di quattro persone l’area più ambita della Spa in cui rivivere l’ebbrezza delle vere Terme imperiali cullandosi nella vasca idromassaggio per poi proseguire il proprio rituale di bellezza nel bagno turco e nella sauna. A chiudere il cerchio alla perfezione ci pensa il savonage orientale: sdraiati su una calda pietra di marmo, le mani esperte di professionisti eseguiranno un trattamento esfoliante rigenerante con un guanto Kessa che elimina tossine e impurità e riattiva la circolazione per una pelle liscia e vellutata.

Quasi un’esperienza mistica che racchiude in sè tutto lo splendore della tradizione senza tempo degli hammam.

Per chi, invece, non ha molto tempo per rilassarsi, preso com’è tra un impegno e un altro, BAHR ha ideato una speciale tecnica di massaggio che permette di ottenere in pochi minuti un risultato straordinario: bastano 25 minuti per sprigionare un’onda di piacere che irradia tutto il corpo, alleviando ogni tensione muscolare. Basta poco per ricaricarsi e rigenerarsi!

Arte e bellezza curano corpo e spirito

Sabato 10 Novembre 2018, al convitto di Sant’Apollonia, in via San Gallo 25 a Firenze si terrà il convegno “ARTE,EMOZIONI E BIOCHIMICA DEL CORPO ”

Partendo dagli importanti risultati venuti alla luce negli ultimi anni di ricerche nel campo della fisica quantistica e della biochimica emozionale, durante la giornata di studi di sabato 10 novembre dalle ore 9.00 alle 18.00 i relatori (Carlo Ventura, Antonio Natali, Massimo Mori, Massimo Fioranelli, Thomas Goodman, Rita Costato Costantini, Ernesto Burgio, Enrico Frascione, Franco Cracolici, Massimo Rinaldi e Enrico Cheli),tutte figure di spicco per il loro ruolo nel panorama della ricerca, della scienza e dell’arte, tratteranno il tema di straordinaria attualità del rapporto tra arte, emozioni e cervelloSaranno affrontati argomenti che toccano i miti dell’arte, della musica, della filosofia, della psicologia, esposti studi scientifici sul cervello, sull’arte dell’acqua e della musica, considerazioni sulla bellezza dell’arte e su come osservarla.

Le ricerche da cui ha preso spunto il convegno sono riuscite a dimostrare, con certezza scientifica, le conseguenze provocate dalle emozioni, dal semplice ammirare la bellezza di un’opera d’arte. Esse sono capaci di tramutare uno stato di inerzia e malessere del nostro corpo nella guarigione. Fino al ripristino di zone danneggiate del cervello, ristabilendo connessioni alterate, capaci di riportare in sintonia il nostro stato di salute nella sua condizione originaria, persino migliorandola. “Certamente questo nuovo modo di guardare il mondo dell’arte regala un arricchimento molto positivo e significativo per l’intera umanità e per la sua crescita spirituale” – afferma Franco Cracolici, docente di medicina tradizionale cinese in tre Facoltà di Medicina italiane: Firenze, Siena e Roma.

I temi affrontati sono anche il naturale confluire di due fondamentali passioni del Prof. Cracolici, coordinatore insieme a Massimo Mori del convegno: la sua professione di medico agopuntore e filosofo, sempre impegnato nell’approfondimento e nella divulgazione della medicina integrata, e la sua passione e cultura come collezionista e studioso di arte. Sono temi che si rivolgono sia agli appassionati d’arte, ma anche a tutti coloro che amano la bellezza, a chi nonostante i numerosi ostacoli, persegue con tenacia un ideale di vita migliore, più degno dell’uomo e più appagante, necessario alla crescita ed evoluzione personale.

La mattina del 10 novembre alle ore 9.00, dopo i saluti di Sara Funaro, Assessore al Welfare e Sanità del Comune di Firenze e introduzione musicale del maestro Gabriele Spin con “Aprés midi d’une faune” di Claude Debussy, Franco Cracolici e Massimo Mori introdurranno il convegno,.

Si parte con Carlo Ventura, scienziato con cattedra all’Università di Bologna, straordinario ricercatore, uno tra i più importanti d’Europa, durante il suo intervento “L’arte e le cellule staminali – Vibrazioni e melodie cellulari: verso un nuovo paradigma in medicina rigenerativa”, spiegherà come l’arte è in grado di creare una vera e propria catarsi nell’essere umano e di come stimola le cellule staminali.

Seguirà Antonio Natali, già direttore Galleria degli Uffizi, Firenze, con “Miti e bellezza, feticci e poesia”, con un intervento trasversale sull’arte e la sua simbologia; Massimo Mori, Maestro di ginnastica respiratoria, ma soprattutto un grande tahoista, porterà una esperienza di meditazione particolare con il suo intervento “Concretizzazione Taoista: dal pensiero poetante alla pratica d’uso medico”Massimo Fioranelli, uno dei più grandi cardiologi italiani e scrittore – suo il libro “I medici eretici -, farà un intervento sull’arte, la cardiologia e la medicina dal titolo “L’infinito è finito, il finito è infinito”; l’artista Thomas Goodman farà un piccolo intermezzo artistico con uno straordinario spettacolo di bolle di sapone; Rita Costato Costantini, presenterà il progetto Mus-e Italia Onlus, associazione che a livello europeo organizza corsi di musica, teatro, arte espressiva, dedicati a bambini delle scuole pubbliche primarie che hanno delle problematiche sia fisiche che di linguaggio, favorendone così l’integrazione e la comunicazione.

Ernesto Burgioche dirige una sezione di oncologia a Bruxelles, che si occupa del fine vita e studioso di diversi aspetti umanistici della vita, esporrà “Evoluzione del cervello ed emergere della coscienza; Franco Cracolici parlerà de “L’arte come sottile filo rosso tra cervello e cuore” mostrando cosa succede nel cervello durante la memorizzazioneattraverso l’osservazione di alcune opere di artisti quali Lorenzo Lotto, Dosso Dossi, Hieronymus Bosch, Albrecht Dürer e Giovanni Bellini. Racconterà quali sono gli artisti della mente quali del cuore e quali viscerali e il modo per capirli e comprenderliEnrico Frascione, antiquario e Presidente degli Antiquari italiani, farà delle “Considerazioni sull’arte”; Massimo Rinaldi, Medico oncologo, docente scuola di agopuntura tradizionale della città di Firenze, parlerà de “L’arte dell’acqua”. Grandissimo esperto della memoria dell’acqua, ci parlerà di cosa fa l’acqua nel nostro organismo essendo questo formato per il 90 per cento da questo elemento.

Infine ultimo intervento di Enrico Cheli, psicologo, psicoterapeuta, sociologo e docente universitario, concluderà la giornata di studi con il suo intervento “L’arte del suono: mantra, campane tibetane e canto degli armonici” e coinvolgerà il pubblico con campane tibetane, canti arabi, ebraici e cristiani. Terminerà con l’esecuzione di canti armonici, un canto particolare che ha imparato dai Lama, con delle frequenze subliminali in cui si sentiranno due tipi di suoni.

Il convegno è stato organizzato da Associazione culturale La Compagnia del Tao e Scuola Agopuntura tradizionale della città di Firenze srl con il Patrocinio del Comune di Firenze,Scuola di Tai Chi Chuan Nuovo Orizzonte e Muse-e Firenze e Prato Onlus.

 

Passioneimpresa 2017: La Bellezza Crea Valore Nell’Impresa 4.0

Calcio, balletto e industria: che cosa hanno in comune una ballerina de L’Opéra di Parigi, il fondatore di un colosso della comunicazione in fibra ottica e uno degli (ex) calciatori più amati d’Italia?
‘’Virtù è bellezza’’ è la risposta e anche il filo conduttore che lega i tre incontri – Passione è Impresa – organizzati nel mese di Novembre da Saef, società bresciana che opera dal 1966 nel campo della finanza, della formazione, della sicurezza e dell’ambiente.
In occasione della terza edizione della rassegna, un mix tra conferenze e talk showfinalizzato alla formazione e alla motivazione del mondo imprenditoriale in cui saranno protagonisti: L’étoile Eleonora Abbagnato, il fondatore di Fastweb Francesco Micheli, e il calciatore Alessandro Del Piero.
I tre ospiti saranno intervistati dal critico d’arte bresciano Davide Dotti e spazieranno dai loro campi professionali alle vicende che li hanno portati al successo : – ‘’ Una sfida appassionante , intrigante che potrà far emergere le persone vere che si celano dietro ai personaggi’’– commenta Dotti.

Ma che cosa hanno da dire a una platea di manager, imprenditori e artigiani?

L’AD di Saef Paolo Carnazzi commenta: ‘’la bellezza in senso ampio si colloca su un piano valoriale che ha una forte incidenza anche nel mondo dell’impresa. Basti pensare che, come illustrerà la società di consulenza Prometeia in uno degli incontri, il 16,5% del Pil italiano è legato alla bellezza’’.
Esperienza motivazionale, stimoli su cui riflettere e anche divertimento gli ingredienti del progetto proposto da Saef a grandi e piccole imprese, studi professionali e botteghe artigiane, nella convinzione che il successo dell’impresa 4.0 nasca anche dalla cultura umanistica.
L’edizione 2017 non si limitera’ a questo: nel corso degli incontri daranno il loro contributo anche l’oste e cuoco Filippo La Mantia, il patron e fondatore di G&B, Gianni Peroni, l’architetto Fabio Novembre, l’AD di Pedrali SPA Monica Pedrali, lo psichiatra di fama internazionale Leo Nahon, la partner di Prometeia – una delle più importanti realtà di analisi e studi economici – Elisabetta Lanza, che per l’occasione aprirà il ciclo di incontri presentando una dettagliata analisi sul valore economico della bellezza in Italia e in Europa.

Si parte il 9 novembre: in scena Eleonora Abbagnato, per l’apertura del ciclo di incontri. E’ la ballerina italiana in attività più conosciuta al mondo, diventata a 22 anni étoile de L’ Opéra di Parigi.
Seguirà il 16 novembre Francesco Micheli, farà da spartiacque fra due grandi sportivi portando l’esperienza di un grande imprenditore, fondatore di numerose start-up, la più nota è sicuramente il colosso delle comunicazioni Fastweb ma anche uomo di arte e cultura ( fu lui a ideare il festival musicale Mi.To. il prestigioso festival internazionale che unisce Milano e Torino), attualmente membro del CDA della Fondazione Teatro alla Scala.
Il 20 novembre chiuderà il ciclo di incontri Alessandro del Piero, uno dei calciatori più celebri al mondo, (famosi i suoi tiri a “palombella”), chiamato per la prima volta in Italia a parlare a un pubblico non di sportivi ma di manager, imprenditori e artigiani.
La trasversalità degli iscritti conferma quanto sia necessario oggi ascoltare esperienze emblematiche per capire il modo di fare impresa in futuro. Il critico d’arte Davide Dotti commenta – ‘’Sarà una sfida appassionante , intrigante che potrà far emergere le persone vere che si celano dietro ai personaggi’’

Tutti e tre gli appuntamenti si svolgeranno alle 17.30 nell’ auditorium della Camera di Commercio di Brescia e il costo complessivo (non è possibile iscriversi a uno solo degli incontri , ma sono previsti pacchetti aziendali ) è di 350 euro a persona.