Filippine, bambini senza scuola per l’eruzione del vulcano

Mezzo milione di persone sono rimaste senza casa a causa dell’eruzione del vulcano Taal e avranno bisogno di un sostegno immediato e duraturo poiché dovranno far fronte all’incertezza sulla possibilità di poter fare ritorno nelle loro città o nei loro villaggi.

Leggi tutto “Filippine, bambini senza scuola per l’eruzione del vulcano”

Emergenza freddo per quasi 7 milioni di bambini

Europa, Medio Oriente e Asia sotto la morsa del freddo: sono circa 6,9 milioni i bambini costretti a concludere questo anno da sfollati, lontano dalle proprie case, in tende leggere, rifugi inadeguati o addirittura all’aperto, rischiando la vita a causa dell’abbassamento delle temperature che sono già scese sotto lo zero. È l’allarme lanciato oggi da Save the Children, l’Organizzazione internazionale che da 100 anni lotta per salvare i bambini a rischio e garantire loro un futuro, alla vigilia della fine dell’anno.

Leggi tutto “Emergenza freddo per quasi 7 milioni di bambini”

Prima alla Scala: il tenore Francesco Meli per i bambini affetti da gravi patologie

Con le loro voci incantano i più importanti teatri d’opera del mondo. Ora, il tenore Francesco Meli, e sua moglie, Serena Gamberoni, sono pronti a mettersi al servizio dei bambini affetti da gravi patologie, sostenendo, in qualità di testimonial, come da tempo fa la super top model Nadège Dubospertus, la Onlus Make-A-Wish® Italia che dal 2004 opera capillarmente su tutto il territorio nazionale per realizzare i desideri di bambini ammalati.

Leggi tutto “Prima alla Scala: il tenore Francesco Meli per i bambini affetti da gravi patologie”

Bambini: 4 consigli per scegliere il seggiolino perfetto

Milano – Saper scegliere e montare correttamente i seggiolini in auto è importante e indispensabile per garantire la sicurezza in auto ai propri figli. Sono diversi gli elementi da tener presente prima dell’acquisto del seggiolino perfetto.
automobile.it, sito di annunci di auto usate, nuove, Km 0 e a noleggio di proprietà del gruppo eBay, ha ideato quindi uno speciale vademecum per venire incontro ai genitori nella scelta dei modelli di seggiolini più adatti a ciascun bambino che si possono riassumere in 4 aspetti fondamentali.

 

  1. Occhio alle norme

 

Come prima cosa è necessario conoscere la normativa a riguardo.
In macchina, anche per tratti brevi, è obbligatorio il seggiolino omologato: i bambini non devono essere tenuti in braccio, lasciati liberi senza protezione.

La legge infatti è molto severa per tutto quello che riguarda la sicurezza al volante.
L’Art. 172 del Codice della Strada detta regole molto rigide e precise per il trasporto dei bambini in auto e prevede importanti sanzioni per il guidatore trasgressore.

Da tenere presente che se il sistema di protezione è omologato deve avere il codice ECE R44-03.R44-03. Inoltre dal 6 marzo 2020 i genitori di bambini fino a 4 anni devono assicurare l’installazione di sensori anti-abbandono sui seggiolini a bordo dell’auto, un sistema di allarme che suona prima che l’adulto esca dal veicolo.

 

  1. Aggancialo bene

 

Non basta avere il seggiolino a bordo, deve essere anche fissato in modo sicuro.

A proposito infatti è consigliabile l’utilizzo del sistema ISOFIX, un sistema internazionale di montaggio standardizzato che fornisce il modo più sicuro, facile e veloce per installare correttamente un seggiolino per bambini senza la necessità di usare le cinture di sicurezza per veicoli.

Il sistema ISOFIX è una base che si fissa agli appositi agganci, già in dotazione in molte macchine nel sedile posteriore. È sufficiente appoggiare il seggiolino negli incastri dedicati per agganciarlo con un click e accertarsi che sia presente il simbolo verde che conferma il corretto inserimento del meccanismo.

 

  1. Ad ognuno il suo

 

I seggiolini auto proteggono il bambino molto meglio rispetto alle normali cinture di sicurezza, perché sono costruite e studiate appositamente per loro in base al peso e all’età.
Anche se può sembrare banale, una piccola guida all’acquisto del seggiolino è molto utile, soprattutto per i neo genitori che si ritrovano alla ricerca del miglior prodotto davanti agli scaffali con un’ampia scelta.
Ne esistono di diversi:

– per i neonati e i bambini di peso inferiore a 10 kg è preferibile la posizione sdraiata. Quindi il seggiolino Auto Gruppo 0, o Navicella, è il sistema di sicurezza ideale fino ai 9 mesi di età. Si tratta di un vero e proprio lettino dove il bebè giace in tutta sicurezza e comodità.

– Quando il piccolo ha raggiunto un peso tra 10 e 13 kg è consigliabile passare al seggiolino Auto Gruppo 0+, noto come Ovetto, da installare in senso contrario alla marcia e permette al bambino di rimanere in una posizione inclinata sostenendo la schiena e il collo.

 

– Fino ai 5 anni di età, i bambini devono essere messi su un seggiolino Auto Gruppo 1. È l’età in cui cominciano i primi passi e i primi capricci, quindi non vorranno essere chiusi e legati in auto, ma non bisogna assolutamente cedere ai capricci tenendolo in braccio o liberandolo dalle cinture, altrimenti anche un banale tamponamento potrebbe creare situazioni molto spiacevoli.

 

– Il seggiolino va utilizzato finché il bambino raggiunge 1,50 cm di altezza, in media fino ai 12 e bisogna usare il sistema di sicurezza apposito.  quindi quando hanno un peso tra 15 e 25 kg è preferibile un seggiolino del Gruppo 2

 

– Il seggiolino Gruppo 2 è studiato per i bambini da 15 a 25 kg, fino a circa 6 anni di età e sostiene il bambino nei punti corretti: sopra il bacino e sopra la spalla, senza correre rischi. Può essere fissato sul sedile anteriore disattivando l’airbag.

– Il seggiolino Auto Gruppo 3, oppure Alzaposto, è realizzato per i bambini fino a 12 anni e serve ad aumentare l’altezza del bambino e permettergli così di indossare la cintura di sicurezza. Lo si può installare anche sul sedile anteriore, dopo aver disattivato l’airbag.

 

Per incentivare i bambini alle giuste abitudini in auto è importante dare il buon esempio, utilizzando sempre la cintura di sicurezza, favorendo così questa semplice pratica salva-vita.

 

 

  1. NB finale, occhio alla cappelliera

 

Quando ci si mette in viaggio con i bambini a bordo bisogna assicurarsi di non avere oggetti sulla cappelliera che possano trasformarsi in pericolosi proiettili in caso di incidente.

Oltre a ciò, per incentivare i bambini a seguire le giuste abitudini è importante dare il buon esempio, utilizzando sempre la cintura di sicurezza, non distraendosi e guidando prudentemente, favorendo così semplici pratiche salva-vita.