I Big Data, ossia la raccolta di dati così estesa in termini di volume, velocità e varietà da richiedere tecnologie sofisticate, quali quelle di Google e Apple, possono sconvolgere intere industrie I Big Data stanno cambiando radicalmente il modo di fare business. Ogni tre anni, il volume di dati trasmessiRead More →

Un algoritmo sviluppato nell’Università di Berkeley, solo premendo un pulsante, in qualsiasi editor di immagini, permette di colorare immediatamente una foto in bianco e nero. Attualmente, ci sono programmi che hanno raggiunto buoni effetti, tuttavia, è necessaria la presenza di un essere umano che aiuti il software nella colorazione dell’immagine.Read More →

L’ipertensione, si sa, è definita dai medici il killer silenzioso, perché uccide senza che si manifestino nei pazienti sintomi dolorosi, prima di creare gravi danni all’organismo. Per questo tenerla sotto controllo è importante. Spesso, però, in Italia, la patologia è curata col farmaco inadatto, o, peggio, i medici si limitanoRead More →

I ricercatori della Harvard Medical School hanno sviluppato un algoritmo che permette di monitorare l’influenza negli Stati Uniti, valutando i dati di Wikipedia. Il programma controlla parecchie voci, che le persone guardano spesso, tra cui “stagione influenzale”, “febbre” o “epidemia”. Quando gli scienziati hanno confrontato i dati ricavati da Wikipedia,Read More →