Vestire le bambine per le Feste di Natale

Sarà l’atmosfera magica, sarà l’arrivo di Babbo Natale… ma le feste natalizie restano il momento più atteso da tutti i bambini. La corsa ai regali e la ricerca dell’outfit perfetto è ormai iniziata. Ecco allora che C’era una volta, il brand italiano di abbigliamento da bambini, offre una selezione di capi pensata per le occasioni speciali.

Con il suo stile raffinato e senza tempo, C’era una volta propone pezzi unici e ricercati, realizzati con tessuti di prima qualità. Il morbido velluto, il leggiadro tulle e il caldo cotone celebrano la spensieratezza romantica del passato. Dal rosso, al bianco, al nero… i colori sono sofisticati come il design degli abiti.

Uno dei capi di spicco della collezione è l’abito in velluto rosso a coste. La sua forma asimmetrica è semplice ma sofisticata e i delicati volant lungo il collo incorniciano i graziosi visi delle piccole principesse. Per chi ama il tessuto delle fate, C’era una volta propone Ottavia dress realizzato in ampio tulle a pois: il sogno di ogni bambina diventa realtà. E per le bambine che amano il glamour e la comodità, c’è il vestito a scacchi rosso e nero, al passo con le ultime tendenze di stagione. A completare la collezione morbidi pigiami per dei sogni d’oro e accoglienti mantelle con dettagli magici in lurex.

C’era una volta non spezza mai l’incanto di far vivere una fiaba a occhi aperti a tutte le bambine.

I meglio vestiti del 2016: la top-ten delle star italiane più apprezzate in fatto di
Il famoso produttore russo di mitragliatrici sta creando una collezione di abbigliamento militare. Sergei Tchemevoz,
I prodotti chimici usati durante la produzione dei vestiti possono rilasciare tossine dannose che sono

La top-ten dei VIP meglio vestiti del 2016

I meglio vestiti del 2016: la top-ten delle star italiane più apprezzate in fatto di stile

 

  • Un’indagine condotta da Showroomprive.it stila la top-ten femminile e maschile dei VIP italiani più apprezzati quest’anno per il look
  • Monica Bellucci è la regina di stile tra le star al femminile seguita da Michelle Hunziker e Alessia Marcuzzi
  • Tra gli uomini Raul Bova si conferma come icona maschile di gusto nel vestire, tallonato da Luca Argentero e Alessandro Gassman

Sono Monica Bellucci e Raoul Bova la regina e il re indiscussi in fatto di stile di questo 2016. È quanto emerge dall’indagine annuale di Showroomprive.it, uno dei principali player europei dell’eCommerce specializzato nelle vendite private online di moda, che per il quarto anno consecutivo ha interpellato un campione di oltre 1.000 italiani per stilare la classifica dei VIP più apprezzati nel panorama nazionale, per quanto riguarda il look e lo stile.


La sensuale Monica Bellucci, icona dello stile italiano nel mondo, con il suo impeccabile gusto nel vestire, torna dopo un anno sul podio della top-ten delle star italiane dal look più apprezzato, raccogliendo il 19,5% delle preferenze. In seconda posizione, la segue la frizzante e sorridente showgirl Michelle Hunziker che ha conquistato quest’anno il 18% delle preferenze degli italiani, mentre in terza posizione tra le regine di stile, con il 11,6% delle preferenze, troviamo la conduttrice italiana Alessia Marcuzzi, nota anche sul web come La Pinella,  nome del suo blog.


Ai piedi del podio, gli italiani hanno deciso di posizionare l’ex velina e modella Melissa Satta con l’11,2% dei voti, altra Vip che con il suo blog riscuote evidentemente un buon successo tra gli appassionati di moda. Al quinto posto la segue Caterina Balivo, conduttrice del programma di Rai 2 Detto Fatto e influencer del web con il blog Caterina’s Secret, che con il suo stile fresco ed elegante convince il 10,7% dei rispondenti; alle sue spalle, scendendo in classifica, troviamo la giornalista sportiva Ilaria D’Amico (9%), seguita da Elisabetta Canalis (8,2%) e dalla bravissima attrice italiana Valeria Golino (6%), dallo stile sempre raffinato. Quest’anno chiudono la top-ten delle star femminili dallo stile più apprezzato la giovanissima Aurora Ramazzotti (3,8%), nuovo freschissimo volto della tv italiana, e Simona Ventura (2%) che con i suoi toni country si piazza in decima posizione.


Anche gli uomini del jet set di casa nostra sono stati chiamati in causa e quest’anno torna Raul Bova sul primo gradino del podio, strappando lo scettro a Luca Argentero e aggiudicandosi il titolo del più amato in fatto di look. Complice forse anche il fatto di averlo visto recentemente sullo schermo nel cast della serie TV di Canale 5 Fuoco amico TF45 – Eroe per amore, Raul Bova, con il 27% delle preferenze, sorpassa infatti di netto il collega Luca Argentero (22,8%), il quale scivola in seconda posizione.


Si aggiudica la medaglia di bronzo un altro attore italiano che si contraddistingue per fascino ed eleganza, Alessandro Gassman (16%), che stacca di netto, con il doppio delle preferenze, l’eccentrico e modaiolo Fedez (8,8%). Seguono in classifica l’affascinante ed elegante portiere Gianluigi Buffon (6,5%), il presentatore Alessandro Cattelan (5,4), con i suoi look stilosissimi, e il cantante Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti (5%), tre personaggi che tra gli intervistati da Showroomprive.it hanno raccolto indici di preferenze molto vicini tra loro.  Sembrano aver riscosso meno successo i look del calciatore Andrea Pirlo e dello schermidore, campione olimpico 2004, Aldo Montano, che si piazzano quasi a pari merito raccogliendo circa il 3% delle preferenze. Chiude infine questa classifica ideale dei personaggi italiani più apprezzati in fatto di stile il blogger Mariano di Vaio con l’1,9% delle preferenze.


A seguire le classifiche per esteso con le relative percentuali:

Migliori look 2016: personaggi femminili Migliori look 2016: personaggi maschili
1 – Monica Bellucci 19,5% 1 – Raul Bova 27%
2 – Michelle Hunziker 18% 2 – Luca Argentero 22,8%
3 – Alessia Marcuzzi 11,6% 3 – Alessandro Gassmann 16%
4 – Melissa Satta 11,2% 4 – Fedez 8,8%
5 – Caterina Balivo 10,7% 5 – Gianluigi Buffon 6,5%
6 – Ilaria Damico 9,% 6 – Alessandro Cattelan 5,4%
7 – Elisabetta Canalis 8,2% 7 – Jovanotti 5%
8 – Veleria Golino 6 % 8 – Andrea Pirlo 3,3%
9 – Aurora Ramazzotti 3,8% 9 – Aldo Montano 3,2%
10 – Simona Ventura 2% 10 – Mariano di Vaio 2%

 

Continua anche nel 2018 il boom della pubblicità on line che, con un incremento stimato
I prodotti chimici usati durante la produzione dei vestiti possono rilasciare tossine dannose che sono
Sembra che Twitter abbia mandando un messaggio a un gruppo di utenti di alto profilo,

Una marca di vestiti chiamata Kalashnikov

Il famoso produttore russo di mitragliatrici sta creando una collezione di abbigliamento militare.

Sergei Tchemevoz, attuale proprietario del consorzio Kalashnikov, il più grande produttore russo di armi automatiche da guerra, aprirà una sessantina di negozi col marchio Kalashnikov entro la fine dell’anno in Russia. 

Con una nuova linea di abbigliamento chiamata “Armata della Russia.” Ekaterina Nikiforova, responsabile della comunicazione del gruppo, intervistata da un quotidiano locale ha assicurato che il marchio raggiungerà la Russia e tutto il mondo con t-shirt, felpe, pantaloncini mimetici e armi.

La collezione sarà presentata nella città di Kubinka vicino a Mosca nel mese di settembre, quando avrà luogo il Forum Internazionale tecnico-militare “Army-2016”. 

“Kalashnikov” intende diversificare la sua produzione con lo sviluppo di questa linea di abbigliamento e di accessori con il proprio marchio.

Ho lavorato per molti anni nel settore automobilistico, e non capisco come possa essere che la ditta non abbia una sua linea di abbigliamento e di accessori di marca, ha detto Vladimir Dmitriev, Direttore Marketing della società asserendo che giganti come Caterpillar e Ferrari, solo dalla vendita dell’abbigliamento con il loro marchio realizzano fino al 10% delle entrate.

“Kalashnikov” è un marchio globale per cui abbigliamento o souvenir con il suo simbolo saranno molto richiesti dagli acquirenti, secondo la società.

Sarà l'atmosfera magica, sarà l'arrivo di Babbo Natale... ma le feste natalizie restano il momento
I meglio vestiti del 2016: la top-ten delle star italiane più apprezzate in fatto di
I prodotti chimici usati durante la produzione dei vestiti possono rilasciare tossine dannose che sono

I vestiti che compriamo sono pieni di sostanze tossiche

I prodotti chimici usati durante la produzione dei vestiti possono rilasciare tossine dannose che sono ancora incorporate nei vestiti che si comperano, anche quando sono lavati, secondo un nuovo studio.

Migliaia di sostanze chimiche sono utilizzate nella produzione della stoffa, hanno detto i ricercatori dell’Università di Stoccolma, che hanno fatto lo studio, esaminando le sostanze chimiche rimaste nei vestiti di 60 capi di catene di abbigliamento svedesi e internazionali.

Una prima analisi ha trovato migliaia di sostanze chimiche nei vestiti, alcune delle quali non erano nelle liste dei produttori.

“L’esposizione a questi prodotti chimici aumenta il rischio di dermatite allergica”, con effetti gravi per gli esseri umani, così come per l’ambiente dice lo studio, trovando che che alcuni residui dei vestiti possono essere anche cancerogeni e tossici.

Le concentrazioni più elevate di chinoline e ammine aromatiche sono state trovate nel poliestere. Anche il cotone esaminato nello studio conteneva alte concentrazioni di benzotiazole, sostanza contenuta persino nei vestiti in cotone biologico.

I ricercatori nel loro studio hanno lavato i vestiti e poi misurato i livelli di sostanze chimiche. Hanno trovato che alcune delle sostanze erano andate via con il lavaggio, con il rischio di finire negli ambienti acquatici. Altre sostanze erano rimaste ad un alto grado nei vestiti, diventando una potenziale fonte di esposizione cutanea a lungo termine.

Sarà l'atmosfera magica, sarà l'arrivo di Babbo Natale... ma le feste natalizie restano il momento
I meglio vestiti del 2016: la top-ten delle star italiane più apprezzate in fatto di
Il famoso produttore russo di mitragliatrici sta creando una collezione di abbigliamento militare. Sergei Tchemevoz,