SosTariffe.it: gli eventi top del 2017

Più connessioni in fibra e più velocità, più sconti sulle assicurazioni auto, maggior tutela per le bollette di luce e gas e più traffico dati nei pacchetti mobile: il 2017 è stato un anno positivo per i servizi come ADSL, luce e gas, RCA e telefonia. SosTariffe.it ha ripercorso il 2017 evidenziando le variazioni e gli eventi più significativi per questi settori.

Il 2017 è stato un anno ricco di eventi per quanto riguarda il settore dei servizi e delle utenze domestiche. I mercati di Telco, energia e assicurazioni sono realtà in continua evoluzione ed è importante, soprattutto per gli utilizzatori finali di questi servizi, capire verso quali direzioni le aziende private stanno spingendo, in modo da non avere brutte sorprese in fase di acquisto di ogni utenza.

Per questo SosTariffe.it ha elaborato una grafica che riepiloga i principali eventi che, quest’anno, hanno interessato i servizi di: ADSL e fibra, Energia e gas, assicurazione auto e telefonia mobile.

ADSL e Fibra: nel 2017 crescono copertura e velocità

Il 2017 per questo settore parte subito bene: a gennaio, infatti, l’AGCOM rileva come gli accessi in fibra oltre i 30 Mbps superino quelli ADSL inferiori ai 2 Mbps, sottolineando come la banda ultra larga sia in forte espansione nel nostro paese.

Questo trend positivo è confermato anche dalla rilevazione di SosTariffe.it di marzo: in questo mese, infatti, il sito di confronto tariffe fa i conti sulla copertura dei centri italiani e scopre che il 16,3% del totale dei comuni sono raggiunti da fibra ottica. Le regioni con la “rete più estesa” sono quelle del Sud, che può vantare il maggior numero di comuni dove la fibra ottica è stata attivata.

Il 2017 è stato anche l’anno dell’ampliamento della rete in fibra 1.000 Mega e a novembre SosTariffe.it rileva come questa tecnologia sia potenzialmente attivabile dal 22% della popolazione italiana.

Ad aprile, sempre SosTariffe.it rileva – grazie agli utenti che hanno effettuato lo speed test sul sito, dichiarando di avere un’offerta fibra attiva  che la velocità media di queste connessioni in fibra è pari a 43,9 Mbps in dowload.

La velocità media totale delle connessioni italiane viene, invece, rilevata a ottobre, mese in cui SosTariffe.it stima che in Italia si viaggia, mediamente, a 15,9 Mbps in download, velocità aumentata di oltre il 67% in un anno. Anche in questo caso le province del Centro – Sud sono quelle dove si rilevano gli aumenti di velocità maggiori.

Per quanto riguarda invece i prezzi delle offerte, settembre il sito di comparazione delle offerte rileva come i canoni medi per ADSL e fibra siano aumentati del 29,4% in 2 anni. Tuttavia nello stesso lasso di tempo sono diminuiti i canoni delle offerte promozionali (quelli proposti nel primo periodo di attivazione ai nuovi clienti), calo che viaggia di pari passo con l’aumento i servizi collaterali inclusi.

L’evento più significativo e atteso dell’anno, nel mondo delle tariffe ADSL e Fibra, è lo stop della fatturazione ogni 28 giorni dei canoni degli abbonamenti (introdotto gradualmente da tutti i provider dal 2016). Dal 2018, infatti, il costo dovrà tornare mensile e non si potranno più richiedere 13 mensilità agli utenti che attiveranno un abbonamento telefonico.

Energia e gas: liberalizzazione totale del mercato sempre più vicina

Doveva accadere nel 2018, ma ad aprile del 2017, AEEGSI ha deciso di far slittare a luglio 2019 la fine del regime di Maggior Tutela per il mercato energia e gas. Questo significa che i clienti di luce e gas che hanno all’attivo una fornitura del mercato tutelato, hanno un anno in più di tempo per valutare quale offerta del mercato libero attivare.

Per quanto riguarda il mercato del gas, a febbraio, SosTariffe.it rileva come la spesa maggiore per il riscaldamento riguardi le regioni dell’Appennino centrale, dove i consumi per riuscire a mantenere il tepore domestico risultano più costosi.

maggio, sempre grazie a un sondaggio interno, SosTariffe.it scopre come sia scemato l’interesse degli italiani per le tariffe biorarie (quelle che permettono di ottenere tariffe particolari in base agli orari di utilizzo dell’energia): gli utenti che, infatti, hanno comparato nel 2017 queste tariffe sono calati del 6% in un anno.

novembre diventa ufficiale: dal 2018 l’AEEGSI potrà intervenire nelle controversie tra privati e fornitori di luce e gas, ampliando la tutela dei consumatori. Sempre nello stesso mese l’Eurostat rivela che le bollette italiane sono tra le più care d’Europa. Tuttavia una buona notizia arriva a dicembre: AEEGSI impone che la fatturazione sia solo su consumi reali, scoraggiando l’invio di pensanti conguagli.

RC Auto: l’anno degli sconti e della scatola nera

Tra le decisioni più attese e confermate nel 2017 (ad agosto) c’è l’obbligo, per le compagnie RC Auto, diconferire sconti importanti a chi accetterà di far controllare la propria auto prima di stipulare la polizza, oltre che per chi installerà la scatola nera e/o alcolock.

A novembre l’IVASS fissa regole e parametri che le compagnie assicuratrici dovranno rispettare per applicare questi sconti, a partire dal 2018.

Per quanto riguarda i risparmi ottenibili fin da ora a giugnoSosTariffe.it, rileva come la Campania sia la regione dove si ottengono le migliori opportunità di risparmio individuando l’assicurazione meno cara, mentre a livello comunale questo primato va a Milano.

luglio, il sito di confronto tariffe pubblica una statistica  su base regionale  che presenta il costo medio di ogni nucleo familiare per assicurare tutte le auto di proprietà: i costi vanno da 826 € ai 1.824 € all’anno. In famiglia a spendere di più sono, tuttavia, i neopatentati: a ottobre, sempre SosTariffe.it, riscontra come i costi per assicurare un’auto intestata a un 18enne siano del 72% superiori al prezzo che sostiene chi ha la patente da più di 20 anni.

L’auto più assicurata d’Italia risulta essere la Fiat Grande Punto (rilevazione SosTariffe.it di giugno 2017).

Telefonia Mobile: mercato in fermento per l’arrivo di Iliad

L’evento top dell’anno per il settore della telefonia mobile è, a marzo, l’annuncio dell’arrivo di Iliad come quarto grande provider attivo in Italia.

Questo evento ha sicuramente contribuito alla nascita di Kena Mobile, ad opera di TIM, che fa il suo debutto sempre a marzo con tariffe low cost, seppur in 3G. Nonostante fosse confermato l’avvio delle commercializzazioni delle tariffe Iliad per l’autunno, ad oggi non si conosce ancora la data certa di lancio in Italia.

Il mercato non è stato a guardare e si è attivato per migliorare costantemente le offerte a partire dai piani “solo Internet Mobile”. Queste tariffe, solitamente utilizzate per navigare da pc, smartphone e tablet, hannoampliato l’offerta di traffico dati in un anno passando da 9 GB circa di media agli 11 GB di maggio 2017 (riuscendo a mantenere un prezzo medio dei pacchetti uguale a prima della variazione, pari a circa 13 euro).

Il 2017 sarà ricordato anche come l’anno in cui è stato eliminato totalmente il Roaming in Europa: da giugno, infatti, si può utilizzare la tariffa attivata in Italia anche negli stati esteri.

novembre, invece, si rileva come le tariffe per la telefonia mobile italiane siano tra le più basse d’Europa(fonte Telecamper).

dicembre, complici anche le super offerte natalizie, che tradizionalmente i provider veicolano in questo periodo, si raggiunge la media degli 8 GB inclusi nei pacchetti “tutto compreso”, mai successo nelle precedenti rilevazioni di SosTariffe.it.

Aprirà tra tre settimane a Milano il tradizionale appuntamento del mondo del franchising: la 31°
Google si è unito a un produttore di Hong Kong per il lancio di Infinix
Il produttore canadese del BlackBerry continua a stimare di avere un posto importante sul mercato

Franchising: cresce il comparto dell’abbigliamento e della moda

Aprirà tra tre settimane a Milano il tradizionale appuntamento del mondo del franchising: la 31° edizione del Salone Franchising Milano – Attesi 15 mila potenziali franchisee
 

I dati provenienti dagli oltre 50 mila negozi in franchising sparsi nella penisola sono inequivocabili: torna a crescere il comparto dell’abbigliamento e della moda, si conferma il buon trend del settore food, crescono telefonia e elettronica. Se ne parlerà nell’appuntamento storico del mondo del franchising che si ritroverà a Milano per la 31° edizione del Salone Franchising Milano, dal 3 al 5 novembre presso Fieramilanocity.

La crescita di abbigliamento e moda è del 9% nel primo semestre 2016 rispetto allo stesso periodo del 2015, mentre il food cresce del 7%, gli articoli per la persona dell’6% e telefonia/elettronica del 5% (dati Centro Studi Rds-Salone Franchising Milano). Il comparto dell’affiliazione, che fattura 23 miliardi di euro l’anno, cerca continuamente di rinnovare e diversificare le proprie proposte: il tradizionale Salone milanese serve a tracciare un bilancio e a delineare i trend futuri per rispondere alla domanda dei 500 mila italiani che ogni anno si avvicinano al franchising, valutando la possibilità di aprire un negozio in franchising,

“La ripresa dell’abbigliamento è sorprendente – ha dichiarato Antonio Fossati, Presidente di RDS, che organizza con Fiera Milano il Salone – ma non vuol dire che questa ripresa si estenda poi a tutto il commercio tradizionale. Nella affiliazione vanno bene negozi molto specializzati come quelli di camicie e intimo, comunque capaci di proporre qualità a prezzi contenuti. Tanti gli espositori dell’abbigliamento e del food, ma non mancano le nuove proposte”.

Nei corridoi del Salone l’attenzione va anche alle nuove proposte: dai rivestimenti anti graffiti in edilizia di Massii ai prodotti gluten free dell’Isola Celiaca; dai trattamenti estetici a prezzi convenienti di Seta Beauty alla hamburgeria piemontese di Fassoneria; dagli occhiali di lusso di Glassing alla Alimentazione sana made in Italy di Green & Go.

Presenti anche i grandi marchi dell’affiliazione: Yamamay, Piazza Italia, Fratelli La Bufala, Rosso Pomodoro, Kasanova, Mondadori, Tata Italia, Coincasa, Silvian Heach, Carpisa, Jacked.

Arrivano marchi importanti anche dall’estero: Top Queens, Equivalenza, 100 Montaditos, dalla Spagna; Wikane, La Cure Gourmande, la French Tech Ovh, Splio dalla Francia; Anytime Fitness dagli Usa; Parfen dalla Bulgaria.

Gli espositori potranno avere incontri riservati con oltre 90 tra i principali centri commerciali italiani alla ricerca di nuovi format da inserire, in un evento riservato che si terrà il 3 Novembre  all’interno del Salone grazie al supporto del CNCC Consiglio Nazionale dei Centri Commerciali.

I potenziali franchisee che visiteranno il Salone troveranno proposte, servizi e corsi di formazione, tutti gratuiti. La novità di questa edizione è la presentazione di un e-book con tutte le possibile informazioni per scegliere in tranquillità un buon franchisor, firmare un buon contratto ed evitare ogni pericolo di franchising pirata. E poi ci saranno l’area F-talk con workshop e conferenze; la F-school con corsi e seminari su tutte le tematiche del franchising; l’area F-foryou per incontri one to one con esperti di business, finanza e psicologia.

Anche nel franchising l’esperienza è la migliore maestra:  “Imprenditori di successo si raccontano” sono testimonianze dal palco di franchisor di successo; “La parola agli affiliati” sono testimonianze di franchisee che hanno avuto successo e potranno rispondere a tutte le domande di coloro che progettano di divenire franchisee.

Prosegue la partnership di Salone Franchising Milano con Regione Lombardia, dopo il lancio del progetto “Fare impresa in Franchising in Lombardia” nel 2015. La novità per la 31° edizione sarà la presenza in fiera dei Distretti Urbani del Commercio della Lombardia.

Per conoscere e approfondire tutte le proposte del Salone Franchising Milano 2016 si veda il sito ufficiale della fiera (www.salonefranchisingmilano.com) che contiene anche tutte le informazioni sulla prevendita dei biglietti d’ingresso, con promozioni e sconti.

Più connessioni in fibra e più velocità, più sconti sulle assicurazioni auto, maggior tutela per
Google si è unito a un produttore di Hong Kong per il lancio di Infinix
Il produttore canadese del BlackBerry continua a stimare di avere un posto importante sul mercato

Con lo smartphone Infinix Hot 2, Google porta il suo sistema operativo in 6 paesi africani

Google si è unito a un produttore di Hong Kong per il lancio di Infinix Hot 2, uno smartphone che costerà meno di 90 dollari in sei paesi africani. In primo luogo il dispositivo sarà commercializzato in Nigeria e poi in Ghana, Costa d’Avorio, Kenya, Egitto e Marocco.

Così Google estende il suo programma Android One in Africa. Lanciato un anno fa attraverso il subcontinente indiano, questo programma con questa gamma speciale di prodotti mira ad aumentare la presenza del sistema operativo del colosso americano nei paesi emergenti e in via di sviluppo.

I dispositivi hanno un insieme di caratteristiche adatte alle aree con accesso limitato a internet mobile e soprattutto sono venduti a prezzi accessibili.

Più connessioni in fibra e più velocità, più sconti sulle assicurazioni auto, maggior tutela per
Aprirà tra tre settimane a Milano il tradizionale appuntamento del mondo del franchising: la 31°
Il produttore canadese del BlackBerry continua a stimare di avere un posto importante sul mercato

Il BlackBerry per un mercato di nicchia

Il produttore canadese del BlackBerry continua a stimare di avere un posto importante sul mercato degli smartphone.

Mentre la quota di BlackBerry a malapena supera l’1% degli smartphone sul mercato, l’azienda ha confermato recentemente che avrebbe continuato a produrre i suoi telefoni. Tuttavia, a differenza dei concorrenti, il produttore vuole concentrarsi in particolare su alcune nicchie di clientela.

Al magazine Business Insider, il CEO di BlackBerry John Chen ha spiegato di aver sviluppato una strategia molto diversa da quella del suo predecessore Thorsten Heins. Piuttosto che cercare di mettere il suo smartphone in competizione con quelli di Apple, Google e Microsoft, il produttore destina il suo prodotto al mercato delle imprese e dei governi.

Si possono fare iPhone più sicuri, ma non saranno mai come un BlackBerry, ha detto Chen, aggiungendo che l’esercito degli Stati Uniti anche per questo distribuisce sempre BlackBerry.

Più connessioni in fibra e più velocità, più sconti sulle assicurazioni auto, maggior tutela per
Aprirà tra tre settimane a Milano il tradizionale appuntamento del mondo del franchising: la 31°
Google si è unito a un produttore di Hong Kong per il lancio di Infinix