Dormire su un fianco aiuta a disintossicare il cervello

Per cancellare dal cervello le tossine accumulate durante il giorno, si dovrebbe dormire su un fianco, secondo alcuni ricercatori dell’Università di Rochester.

Dormire così potrebbe scongiurare, ad esempio, l’insorgere del morbo di Alzheimer.

Secondo la recente ricerca, pubblicata sul “Journal of Neuroscience”, dormendo su un fianco si apportano benefici al cervello, aiutandolo a depurarsi, tramite il sistema glinfatico.

Il sistema glinfatico ha il compito di pulire il cervello, portando via le sostanze di scarto, che se si accumulano e possono spianare la strada alla comparsa di malattie neurologiche.

Per giungere alle loro conclusioni, gli esperti con la risonanza magnetica hanno scansionato il sistema glinfatico di alcuni roditori in laboratorio. Hanno concluso che anche nell’uomo il sistema glinfatico è importante e funziona al meglio quando si dorme su un fianco.

L'esposizione a lungo termine alle avversità può alterare il sistema della dopamina nel cervello , secondo un nuovo
Gruppi di nanoparticelle circa 15.000 volte più piccole di una testa di spillo potrebbero portare
Secondo una nuova ricerca, ridurre il sale potrebbe aiutare a prevenire il morbo di Alzheimer. Infatti,