SANA è molto di più di un evento fieristico

Bio vuol dire successo: cresce la domanda di alimenti biologici, aumenta la richiesta di integratori e cosmetici naturali per la cura di sé, come anche di prodotti sostenibili. Un macro-settore in espansione, a livello nazionale e internazionale, che ha in SANA – Salone internazionale del biologico e del naturale la propria manifestazione di riferimento in Italia.

La 31esima edizione dell’evento si terrà a Bologna dal 6 al 9 settembre 2019. Organizzato da BolognaFiere, in collaborazione con Assobio e Federbio, con i patrocini del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare e del Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo e il supporto di ITA, Italian trade agency, SANA è molto di più di un evento fieristico: è la destinazione per il business collegato al mondo del biologico, la piattaforma di confronto culturale sui temi a esso collegato, il luogo in cui incontrare operatori provenienti da tutto il mondo.

Evento business oriented, dunque, che si avvale dell’esperienza di BolognaFiere, secondo operatore fieristico nazionale, fra i primi a livello europeo con un forte know-how nell’organizzazione di eventi b2b leader internazionali nei rispettivi settori.

SANA 2019: TRE MACRO SETTORI, 1.000 ESPOSITORI E 60.000 MQ DI SUPERFICIE ESPOSITIVA
A meno di due mesi dall’apertura, le adesioni sono tali – oggi circa 1.000 le aziende espositrici – da richiedere un padiglione aggiuntivo rispetto a quelli inizialmente previsti, per un totale di 6 (21, 25, 26, 28, 29 e 30) e di 60.000 metri quadrati di esposizione, nei settori:

  • FOOD, che avrà per protagoniste le più importanti aziende del settore alimentazione biologica italiana e internazionale (padiglioni 28, 29 e 30);
  • CARE&BEAUTY, lo spazio dedicato ai produttori di cosmetici biologici e naturali, prodotti per la cura del corpo, integratori alimentari, prodotti/servizi naturali per la cura della persona (padiglioni 25 e 26);
  • GREEN LIFESTYLE, che proporrà, infine, tecnologie, prodotti e soluzioni ecocompatibili, per uno stile di vita sano e responsabile.
CONVEGNI, WORKSHOP E SEMINARI: A SANA IL CONFRONTO SUL BIO 
L’offerta espositiva di SANA si completerà con un ricco programma di convegni, workshop e seminari e un importante azione di incoming di delegazioni commerciali estere in arrivo da 30 Paesi; nel 2018 sono stati più di 2.000 gli incontri programmati tra le aziende espositrici e i buyer internazionali.
Confermata, anche nel 2019, la presentazione dell’Osservatorio SANA (a cura di Nomisma): in programma nel pomeriggio di venerdì 6 settembre, il focus di questa edizione è dedicato al posizionamento competitivo del Bio Made in Italy sui mercati esteri, con un approfondimento sui mercati russo e giapponese, grazie alla partecipazione di Giuseppe Russo, direttore dell’Ufficio ITA di Mosca, e di Antonella Marucci, vicedirettore dell’ufficio ITA di Tokyo.
A questo si aggiunge la presentazione dei numeri chiave del settore biologico in Italia e dei risultati dell’indagine sul consumatore italiano, che come ogni anno propone una mappatura dei nuovi trend di consumo sul mercato interno.Sono 3 i temi su cui vertono i convegni di SANA Academy, il “contenitore culturale” della manifestazione che ogni anno propone occasioni di approfondimento sulla più stringente attualità per il comparto e che nell’ultima edizione ha registrato un +27% di partecipanti.
Nelle giornate di sabato 7 e domenica 8 settembre, si metteranno a confronto intolleranze e allergie alimentari, dedicando un focus specifico alla celiachia, oggi classificata come malattia autoimmune. Oggetto del secondo incontro saranno gli integratori alimentari che contengono botanicals e le loro interazioni con gli alimenti e i farmaci. Il terzo e ultimo approfondimento avrà per protagonista il possibile uso dei sottoprodotti della filiera agro-alimentare nello sviluppo di nuovi prodotti per la salute umana.

IL 5 E IL 6 SETTEMBRE A BOLOGNA GLI STATI GENERALI DEL BIOLOGICO
L’edizione 2019 di SANA vede riconosciuta e accresciuta la sua centralità per il mondo del biologico dallo svolgimento a Bologna – nelle giornate del 5 e del 6 settembre – dell’iniziativa DALLA RIVOLUZIONE VERDE ALLA RIVOLUZIONE BIO, due giornate di “Stati Generali del bio”, con confronti ad altissimo livello in cui si delineeranno le scelte strategiche per il futuro dell’agricoltura e di ambiti fondamentali come la sostenibilità, il rispetto dell’ambiente e il corretto utilizzo delle risorse.
L’evento, promosso da BolognaFiere in collaborazione con FederBio e AssoBio, andrà a stimolare una riflessione sul ruolo del biologico per l’agricoltura italiana e sulla sua correlazione con fattori essenziali in chiave prospettica come: la biodiversità, la protezione delle acque e il climate change.
Nella prima giornata di lavoro DALLA RIVOLUZIONE VERDE ALLA RIVOLUZIONE BIO andrà a toccare, con un approccio multi-disciplinare, i temi d’interesse fondamentali per lo scenario 2030 dell’agricoltura biologica e, nella seconda giornata, attiverà un momento di dibattito con le principali istituzioni e i più rilevanti attori nazionali e internazionali della filiera.

Lo svolgimento degli “Stati Generali del bio” parallelamente a SANA darà vita a un momento di massima visibilità per il biologico, ribadendo la manifestazione quale accreditata sede in cui, ogni anno, le associazioni e le istituzioni di competenza, gli esperti, gli operatori e le aziende del settore si danno appuntamento per confrontarsi sugli ambiti di maggior importanza per la tutela dell’ambiente e la sua salvaguardia.

A SANA LA RISTORAZIONE È “PLASTIC FREE”
Zero plastica nei bar e nelle aree ristorazione di SANA, che si dimostra in questo modo evento ancora più coerente con i temi – come la sostenibilità e il rispetto dell’ambiente – che fanno da fil rouge alla manifestazione, sia sul piano dei contenuti formativi sia a livello di proposta espositiva.
Grazie alla collaborazione e all’impegno di Camst, la plastica monouso sarà sostituita da vetro e materiali compostabili, mentre l’acqua minerale sarà erogata in modalità free-beverage da distributori dedicati.
La proposta enogastronomica avrà a sua volta una declinazione bio, con snack, panini, brioche, pizze, insalate, frutta e bevande, vini inclusi, rigorosamente biologici e in contenitori compostabili.

SANA NOVITÀ: UN’ANTEPRIMA SUL COMPARTO
Nuovi prodotti, packaging rivisitati, restyling di linee esistenti, modifiche negli ingredienti e nelle formulazioni: così la mostra SANA Novità presenta a media e operatori di settore le più recenti proposte lanciate sul mercato dalle aziende espositrici.
Allestita al Centro Servizi, SANA Novità – che nel 2018 ha visto oltre 950 referenze in esposizione – è la migliore sintesi dell’offerta di manifestazione: un concentrato di innovazione che dà con immediatezza la misura della ricchezza e della varietà dei prodotti e dei servizi presentati a Bologna.

60 vignaioli provenienti da tutta Italia, più di 300 vini in degustazione, incontri, tasting e
Torna venerdì 7 settembre e si prepara a festeggiare il 30o anniversario. SANA, il Salone
Al via SANA, il Salone internazionale del biologico e del naturale, a BolognaFiere, durerà fino

Bologna: a settembre torna SANA, il Salone internazionale del biologico e del naturale

Torna venerdì 7 settembre e si prepara a festeggiare il 30o anniversario. SANA, il Salone internazionale del biologico e del naturale, dà appuntamento fino a lunedì 10 settembre presso il Quartiere fieristico di Bologna a tutti i protagonisti del comparto: dalle aziende di produzione e distribuzione ai buyer italiani e stranieri, dagli organismi europei alle associazioni e federazioni di categoria, dalle istituzioni locali e nazionali agli enti di certificazione.

Organizzato da BolognaFiere – in collaborazione con FederBio e con il patrocinio dei Ministeri dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali – SANA è l’appuntamento annuale di riferimento per il mondo del biologico che offre una piattaforma per il business e il networking professionale, uno spazio per l’approfondimento e la crescita del settore, un evento ricco di iniziative e votato alle novità.

30A EDIZIONE, NUOVO LAYOUT ESPOSITIVO PER I TRE SETTORI DI SANA

Le novità di questa edizione riguardano in primo luogo il layout di manifestazione, che arriva a occupare 7 padiglioni, per accogliere le sempre più numerose aziende espositrici, cartina di tornasole di un settore in continua crescita.

I padiglioni, tutti al piano terra, sono raggiungibili dai due ingressi aperti al pubblico: Ovest Costituzione e Ingresso Nord, adiacente al parcheggio multipiano.

All’Alimentazione biologica e alla presentazione di alimenti freschi e confezionati, prodotti lattiero-caseari e gelati, alimenti a base di carne e di pesce, oli, pasta, riso, cereali, dolci e prodotti da forno, alimenti dietetici, miele e conserve, vini e bevande e tanto altro nell’ambito dell’offerta biologica italiana e internazionale sono dedicati 4 padiglioni: il 21, il 22, il 31 e 32.  Una riorganizzazione degli spazi espositivi che risponde alle esigenze di un comparto sempre più strategico per l’economia del nostro Paese, leader in Europa per le produzioni agroalimentari biologiche. Secondo i più recenti dati Nomisma i consumi interni si attestano a 3,5 miliardi di euro (+15% su 2016) e l’export sfiora i 2 miliardi, a conferma del ruolo di primo piano giocato dall’Italia per il settore biologico.

Spazi più ampi – con i padiglioni 25 e 26 – per il settore Cura del corpo naturale e bio che proporrà il meglio dell’offerta in fatto di cosmetici biologici e naturali, prodotti per la bellezza e la cura del corpo, integratori alimentari, prodotti e servizi naturali per la cura della persona.

Confermata anche la centralità dell’area Green lifestyle, collocata per la prima volta al padiglione 19 e articolata in 7 sotto-settori per offrire, a chi conduce (o vuole condurre) uno stile di vita sano ed ecologico, tutto il meglio del mercato. La sezione Home&Office è dedicata a soluzioni per la casa e l’ambiente di lavoro eco friendly; Mom&Kids ai prodotti per la crescita, il gioco, la cura e l’abbigliamento dei bambini e delle mamme, per la gravidanza e per i primi mesi di vita realizzati con ingredienti e materiali ecologici e green; Mobility è incentrata sui nuovi veicoli ibridi, elettrici e di altre novità sulla mobilità sostenibile; Clothing&Textiles su abiti, calzature e accessori protagonisti del trend della moda sostenibile; Pet&Garden è riservata ai prodotti e servizi naturali ed ecocompatibili per alimentazione e cura di animali, giardini, piante, terrazzi e piscine private; Hobby&Sport a tempo libero, sport e passatempi in chiave green; Travel&Wellness a viaggi, soggiorni e trattamenti eco friendly per il benessere psicofisico.

All’interno del padiglione 19, oltre alla sezione Green lifestyle, altri due appuntamenti per fare spazio alle soluzioni su come prendersi cura di sé, della casa e dell’ambiente, in risposta alla crescente consapevolezza dei consumatori sul tema: da un lato SANA Shop dove i visitatori potranno acquistare dalle aziende espositrici una ricca selezione di articoli biologici e naturali; dall’altro il VeganFest, organizzato in collaborazione con VEGANOK, con un articolato programma di degustazioni, conferenze, cooking show, vegan food e  bio cosmesi.

LE INIZIATIVE DI SANA 2018

Ad arricchire l’edizione numero 30 di SANA il nutrito calendario di iniziative che farà da corollario all’appuntamento fieristico: SANA Novità, la mostra dedicata alle più recenti proposte della produzione biologica e naturale italiana portate in Fiera dagli espositori; i convegni di SANA Academy sugli argomenti di maggiore attualità per i professionisti del settore; l’Osservatorio SANA, con la presentazione degli ultimi dati dal mondo del biologico; gli eventi e gli incontri di SANA City che trasformeranno la città di Bologna, durante Sana, in un microcosmo green.

Si svolgerà a Bologna dal 29 novembre al 1 dicembre prossimi la tredicesima edizione di BilBOlbul, Festival Internazionale di Fumetto a cura
Bio vuol dire successo: cresce la domanda di alimenti biologici, aumenta la richiesta di integratori
Al via SANA, il Salone internazionale del biologico e del naturale, a BolognaFiere, durerà fino

Al via SANA, il Salone internazionale del biologico e del naturale

Al via SANA, il Salone internazionale del biologico e del naturale,
a BolognaFiere, durerà fino a martedì 12 settembre.

Apre venerdì 9 settembre il Salone internazionale del biologico e del naturale: aziende, operatori, buyer e pubblico si danno appuntamento in Fiera a Bologna per il lungo weekend di SANA, in programma fino a lunedì 12 settembre.

Le migliaia di visitatori attesi troveranno a SANA il meglio della produzione nazionale e internazionale dei settori dell’Alimentazione biologica, della Cura del corpo naturale e bio e del Green Lifestyle. L’assortimento presente in Fiera comprende tra l’altro alimenti biologici, freschi e confezionati, tecnologie, attrezzature e imballaggio per il comparto food e l’agricoltura, oltre a piante officinali, trattamenti, prodotti dietetici, integratori e alimenti speciali a base naturale, prodotti e attrezzature per la cura della persona, servizi. Si possono inoltre scoprire tessuti e articoli naturali per hobby e tempo libero, proposte per l’abitazione ecologica, tecnologie e prodotti ecocompatibili per la casa e per la vita in generale. E una grande area di vendita aperta al pubblico, SANA Shop, l’area-mercato dedicata alla prova e all’acquisto dei prodotti proposti dalle aziende presenti in Fiera.

L’inaugurazione è in programma venerdì 9 settembre alle ore 10.30 al Centro servizi con Franco Boni, Presidente di BolognaFiere, Andrea Olivero, Vice Ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali, Simona Caselli, Assessore all’agricoltura, caccia e pesca – Regione Emilia-Romagna, Luisa Guidone, Presidente del Consiglio comunale di Bologna, Paolo De Castro, Coordinatore Comagri, Commissione agricoltura del Parlamento UE, Paolo Carnemolla, Presidente Federbio, Federazione italiana agricoltura biologica e biodinamica, Mario Guidi, Presidente Confagricoltura, Confederazione generale dell’agricoltura italiana, e Dino Scanavino, Presidente CIA, Confederazione italiana agricoltori.

A seguire, alle ore 11.30, si terrà il Convegno inaugurale “L’agricoltura biologica: un’opportunità strategica per il Paese” che vede gli interventi, dopo il saluto di Antonio Bruzzone, Direttore Generale di BolognaFiere, e la relazione “Il Biologico tra opportunità e sfide” di Gabriele Canali dell’Università Cattolica S. Cuore di Piacenza, di Dino Scanavino, Presidente CIA, Mario Guidi, Presidente Confagricoltura, Paolo Carnemolla, Presidente FEDERBIO, Simona Caselli, Assessore all’agricoltura, caccia e pesca della Regione Emilia-Romagna; le conclusioni saranno affidate ad Andrea Olivero, Vice Ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali, a moderare sarà Lorenzo Tosi, giornalista New Business Media/Edagricole.

Oltre 60 le iniziative del programma culturale di SANA 2016 tra convegni, workshop e incontri organizzati dalle aziende, dalle associazioni e dagli enti di categoria, in programma nella sale congressuali (all’interno dei padiglioni, si terranno almeno altrettante iniziative promosse dagli espositori). Fra le prime si segnala, in aggiunta al Convegno inaugurale, l’incontro di venerdì 9 alle ore 16 “Tutti i numeri del bio italiano” con la presentazione dei dati dell’Osservatorio SANA e dei dati di SINAB – MiPAAF e di ISMEA. L’Osservatorio SANA è un progetto promosso e finanziato da ICE in collaborazione con BolognaFiere, realizzato da Nomisma, con il patrocinio di FederBio e AssoBio; sabato 10 alle ore 15 “Tutto quello che avreste voluto sapere sul bio (ma non avete mai osato chiedere)”, con esperti del settore a disposizione del pubblico e della stampa. Tra gli eventi curati direttamente da SANA, figurano anche i tre convegni di SANA ACADEMY dedicati rispettivamente a dieta mediterranea, foto-invecchiamento e biodisponibilità degli integratori, in programma nelle giornate di sabato 10 e domenica 11 settembre. Altro appuntamento chiave è l’incontro “Biologico 3.0 nel Mediterraneo: contabilità dei costi effettivi e giusto prezzo per l’agricoltura biologica”, la seconda Conferenza internazionale IFOAM AgriBioMediterraneo di sabato 10 settembre alle 10.30.

BUYER INTERNAZIONALI A SANA
Forte la presenza internazionale. Si uniscono alle migliaia di operatori accreditati i buyer internazionali in arrivo da 27 Paesi: Albania, Belgio, Bulgaria, Bosnia ed Erzegovina, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Inghilterra, Polonia, Olanda, Romania, Russia, Serbia, Slovenia, Svezia, Ucraina, Ungheria e Australia, Canada, Cina, Emirati Arabi Uniti, Giappone, Sud Corea e Usa, con una crescita del 29% rispetto al 2015. Una così significativa presenza di delegazioni straniere è frutto dei progetti avviati con la collaborazione del MIPAAF – Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali e di ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane. Grazie al programma mirato di match making organizzato in collaborazione con FederBio i buyer stranieri possono incontrarsi con le aziende espositrici durante i 4 giorni di manifestazione. Gli incontri b2b in programma ad oggi sono circa 2.300.

Torna ed è un successo Sana Novità, la sezione in cui viene eletto il migliore prodotto dell’anno – nelle tre categorie merceologiche del Salone – che si distingue per innovazione nel packaging e nel concept. Sono più di 500 le referenze in gara inviate dagli espositori (al massimo tre per categoria), fra quelle lanciate sul mercato a partire da ottobre 2015. A scegliere i vincitori di saranno i visitatori di SANA con il voto espresso durante la manifestazione, mentre le blogger ufficiali di dell’esposizione ne sceglieranno 3 per la categoria #BloggerForSana. La cerimonia di premiazione si svolgerà domenica 11 settembre alle ore 16 al Centro servizi della Fiera. Tutti i prodotti in gara saranno esposti al Centro servizi della Fiera, in un’area ad hoc, una vera e propria vetrina dell’innovazione e dell’originalità del mondo bio.

Ad animare il Quartiere fieristico è anche la nuova edizione del VeganFest, il più grande di sempre: è prevista durante SANA la registrazione delle puntate del format televisivo “VeganFest Live”, con mostre, animazioni, proiezioni video, incontri, conferenze e vegan show cooking.

Da non perdere tutte le occasioni di approfondimento e aggiornamento offerte dalle aziende presenti nell’ampio e diversificato calendario di eventi in programma in città. I 10 giorni di SANA CITY, organizzati in collaborazione con Eco-Bio Confesercenti e “on air” dal 9 al 18 settembre, con oltre 170 iniziative rivolte ad adulti e bambini, dai percorsi eno-gastronomici, a workshop, a presentazioni, si combinano alle attività promosse da Confcommercio-Ascom Bologna – “Una giornata sana” e la “Notte Bianca del bio” – di sabato 10 settembre Con la “La notte bianca del Bio”, quando 40 ristoranti di Bologna e dei comuni limitrofi prolungheranno l’orario di chiusura proponendo, all’interno del proprio menu, un piatto creato per l’occasione coningredienti biologici.

I NUMERI:

SANA cresce con più espositori – 833 le aziende (+19% sul 2015) – maggiore superficie – 50mila mq (+30%) – e una più forte presenza dei buyer internazionali in arrivo da 27 Paesi (+ 29%). Una 28esima edizione con cinque padiglioni coinvolti – 25, 26, 29, 30 e 36 – che il pubblico potrà visitare incontrando le aziende distribuite nei tre settori che caratterizzano il Salone per scoprire tutte le novità del settore e assistere al ricco programma di importanti e qualificati momenti di formazione e aggiornamento.

Bio vuol dire successo: cresce la domanda di alimenti biologici, aumenta la richiesta di integratori
60 vignaioli provenienti da tutta Italia, più di 300 vini in degustazione, incontri, tasting e
Torna venerdì 7 settembre e si prepara a festeggiare il 30o anniversario. SANA, il Salone