Da Milano a Tokyo: il Salone del Mobile protagonista dell’Italian Fair

Dal 18 al 30 settembre, il Salone del Mobile.Milano sarà protagonista dell’Italian Fair degli storici grandi magazzini Isetan Shinjuku di Tokyo con una installazione dedicata ai Maestri del design a cura di Ferruccio Laviani

Nati nel 1886 come negozio di stoffe per kimono, trasferitisi nel 1933 nell’elegante quartiere di Shinjuku a Tokyo e, oggi, diventati una must-see attraction per i visitatori della capitale nipponica, i grandi magazzini Isetan, celebrano da anni, a settembre, il prodotto italiano – dal food alla moda al design – con la rassegna Italian Fair che quest’anno vede grande protagonista il Salone del Mobile.Milano.

Dal 18 al 30 settembre, le 9 vetrine dell’edificio saranno caratterizzate dal colore rosso che contraddistingue dal 1961 – anno della nascita del Salone del Mobile – l’immagine della Manifestazione, anticipando attraverso i ritratti e una breve biografia di 11 Maestri del design italiano l’installazione ideata e curata da Ferruccio Laviani intitolata “Salone del Mobile.Milano Isetan Shinjuku”.

Entrando negli spazi del piano terra si viene accolti da quattro totem a specchio che introducono il visitatore al Salone del Mobile.Milano, raccontandone la storia e mostrando immagini delle ultime edizioni.

Le scale mobili decorate ad hoc per l’evento conducono al quinto piano, solitamente quello dedicato all’arredo, dove un ampio spazio rettangolare abbraccia l’ospite. Dal soffitto, grandi sfere continuano a raccontare la storia del Salone del Mobile.Milano mentre un grande schermo presenta la storia del design italiano attraverso quella degli 11 Maestri che l’hanno reso celebre nel mondo intero: Franco Albini, Gae Aulenti, Achille Castiglioni, Joe Colombo, Anna Ferrieri Castelli, Vico Magistretti, Alessandro Mendini, Bruno Munari, Gio Ponti, Ettore Sottsass e Marco Zanuso.

Da martedì 17 aprile, a domenica 22, a Fiera Milano, Rho, è in atto il
In occasione del Salone del Mobile GHIDINI1961 presenta una collezione trasversale che si compone di arredi (tavoli,
Per la sua decima edizione il Cristalplant Design Contest vanta un partner prestigioso come Falper, azienda di riferimento

Milano: il Salone del Mobile ha aperto i battenti

Da martedì 17 aprile, a domenica 22, a Fiera Milano, Rho, è in atto il Salone del Mobile, appuntamento imprescindibile del settore a livello internazionale, e vetrina per eccellenza di creatività, innovazione e qualità.

Cinque le manifestazioni che si svolgono in sinergia con la presenza di 1.841 espositori al Salone Internazionale del Mobile, Salone Internazionale del Complemento d’Arredo, EuroCucina con l’evento FTK (Technology For the Kitchen), Salone Internazionale del Bagno e di 650 designer al SaloneSatellite.

Il Salone Internazionale del Mobile e il Salone Internazionale del Complemento d’Arredo offrono numerosi e variegati percorsi estetici, dove il protagonista è un prodotto sempre più ricercato, fluido, quasi sartoriale per rispondere alle singole esigenze di ogni cliente.

EuroCucina e FTK (Technology For the Kitchen) confermano la straordinaria vivacità di un comparto che ha alle spalle un sistema fabbrica d’eccellenza. E che lavora, da sempre, con grande impegno su innovazione, tecnologia, qualità di prodotto e di allestimento.

Il Salone Internazionale del Bagno si attesta una biennale in crescita, fortemente dinamica che, oggi, lavora sul tema della qualità sostenibile.

Il SaloneSatellite accoglie 650 giovani talenti che presentano lavori in bilico tra heritage e contemporaneità, nuove tecnologie e artigianato. Un percorso tra sperimentazione, memoria, natura e forza della materia, antropomorfismo, riciclo creativo, contaminazioni e digital effect che stupisce ed emoziona.

Dall’incontro tra il SaloneSatellite e il Milano Photofestival nasce un progetto inedito: giovanissimi fotografi incontrano
In occasione del Salone del Mobile GHIDINI1961 presenta una collezione trasversale che si compone di arredi (tavoli,
Per la sua decima edizione il Cristalplant Design Contest vanta un partner prestigioso come Falper, azienda di riferimento

Salone del Mobile,  GHIDINI1961 : vasi ed elementi decorativi

In occasione del Salone del Mobile GHIDINI1961 presenta una collezione trasversale che si compone di arredi (tavoli, tavoli e sedie) e complementi (vasi ed elementi decorativi). Qui di seguito una prima selezione tra i prodotti novità, firmati dai Fratelli Campana, Branch Creative, Andrea Branzi, Tomek Rygalik, Noé Duchaufour Lawarance, Nika Zupanc e Paolo Rizzatto.

 

Image
Image

 

CESTINI – Andrea BRANZI

Due danze circolari, memoria di Matisse, definiscono gli inediti vasi-canestro in ottone lucidato. Nella versione alta, un doppio anello di danzatori si incrocia e si sovrappone definendo un doppio movimento contrapposto. In quello basso, la danza è più frenetica, un movimento ipnotico e coinvolgente. Due vasi allegri e ironicamente spensierati, alla Branzi.

Materiale: ottone

Misure:

Cestini 1: diametro 25 x h 15 cm

Cestini 2: diametro 26 x h 23 cm

 

 

 

Image
Image

 

STICKS, portacandela – Fratelli CAMPANA

Tre rametti incrociati sono la memoria del fuoco. Un oggetto evocativo ed emozionale, una piccola poesia da tavolo. Come sempre i fratelli Campana si ispirano alla rigogliosa e selvaggia natura brasiliana, coperta da grandi foreste e da milioni di rami, che basta osservare con sguardo libero e lasciarsi ispirare.

Materiale: ottone

Misure: 28 x 28 x h 30 cm

 

STICKS, portafiori – Fratelli CAMPANA

Il nuovo porta fiore è un piccolo cespuglio astratto, che solitario o composto, con la sua poesia delicata, completa l’allestimento domestico. Sticks permette e libera la nostra creatività compositiva, consente il gioco di colori, essenze e fragranze, anche disordinate come nelle foreste brasiliane, dove tutto cresce libero e confuso.

Materiale: ottone

Misure: 21 x 21 x h 29 cm

 

 

Image
Image

 

TORNADO, vaso – Fratelli Campana

Mai nome fu più chiaro rimando del nuovo vaso firmato dai Fratelli Campana.

Un pezzo straordinario, in ottone, di forte presenza e vigore.

Materiale: ottone

Misure: 25 x h 37 cm

Da martedì 17 aprile, a domenica 22, a Fiera Milano, Rho, è in atto il
Per la sua decima edizione il Cristalplant Design Contest vanta un partner prestigioso come Falper, azienda di riferimento

Un concorso internazionale per eclettici designer

Per la sua decima edizione il Cristalplant Design Contest vanta un partner prestigioso come Falper, azienda di riferimento nel mondo del design “made in Italy” che da oltre 50 anni progetta e realizza elementi di alto pregio per l’arredo bagno.
Dopo il successo dell’edizione 2013, quest’anno Cristalplant e Falper stringono un nuovo sodalizio e danno vita aICONS DESIGN CONTEST, il concorso internazionale che invita i designer più eclettici nati dopo il 01/01/1983 a sviluppare un progetto innovativo ICONS nel rispetto dello stile e del linguaggio Falper, interpretando l’utilizzo del materiale Cristalplant secondo nuove logiche produttive e funzionali.
I giovani creativi sono chiamati a cogliere l’ispirazione del rito quotidiano del bagno e a riscoprire un nuovo piacere estetico legato, in particolare, all’uso dei suoi elementi più caratteristici. Sono tre, infatti, le categorie individuate: lavabi da appoggio, da parete e free standing; lavamano da parete e da appoggio; vasche da bagno. Il risultato atteso per ogni categoria è un prodotto d’avanguardia, fuori dagli schemi, capace di superare i paradigmi disegnati dal tempo e in grado di comunicare l’essenzialità della forma e la funzionalità dell’utilizzo. Si richiede un concept elegante e originale che racchiuda tutti i presupposti per diventare il nuovo emblema di un certo modo di essere, di uno stile di vita, di una nuova quotidianità: un prodotto da bagno iconico.
La partecipazione al contest online è gratuita e aperta a designer e creativi di qualsiasi nazionalità. I partecipanti possono scegliere di presentare uno o più proposte, individualmente o in gruppo, per ciascuna delle tre categorie proposte. I rendering di ciascun progetto dovranno essere caricati nell’apposita sezione del sito web designcontest.cristalplant.it secondo le modalità previste dal bando di concorso, entro e non oltre il 28 febbraio 2018.
I progetti saranno valutati dal giudizio insindacabile della giuria, formata da un panel di esperti chiamati a decretare un vincitore e fino a un massimo di cinque menzioni speciali per ognuna delle categorie proposte. I progetti vincitori verranno inseriti a catalogo Falper e i prototipi verranno presentati alla stampa in occasione della premiazione durante il Salone del Mobile di Milano, nel contesto del Fuorisalone.
Dal 18 al 30 settembre, il Salone del Mobile.Milano sarà protagonista dell’Italian Fair degli storici
Da martedì 17 aprile, a domenica 22, a Fiera Milano, Rho, è in atto il
In occasione del Salone del Mobile GHIDINI1961 presenta una collezione trasversale che si compone di arredi (tavoli,