Biancheria intima: gli uomini non la guardano

Le donne investono molto tempo nel pensare a cosa indossare sotto i vestiti, un tempo ben maggiore rispetto a quello dedicato ai vestiti stessi. Il reggiseno è sufficientemente sexy? Gli slip sono coordinati? Si accorgerà del push-up? Tante paranoie per niente. E sì perché 8 uomini su 10 non danno alcun peso alla biancheria intima della propria partner. È quanto emerge da un sondaggio di SpeedDate.it, il portale che offre ai single il modo più veloce e divertente per incontrare nella vita reale gente nuova e nuovi potenziali partner.

Spendere denaro e trascorrere tante ore a scegliere e coordinare la propria lingerie, dunque, va bene per piacere a se stesse. Ma per piacere ad un uomo a quanto pare è solo una perdita di tempo.

«Donne e uomini hanno idee molto diverse in fatto di intimo» puntualizza Roberto Sberna, direttore generale di SpeedDate.it, secondo il quale le donne comprano lingerie perché hanno il bisogno di sentirsi belle, di trovarsi attraenti e non per forza di esserlo. Insomma di potersi guardare allo specchio e di riuscire a piacersi.

Quello che importa è che l’intimo che una donna decide di indossare la faccia sentire a proprio agio e valorizzi le sue forme. «Che sia di pizzo o in cotone, che sia colorato o monocromatico, l’importante è che l’intimo riesca a farla sentire bene, perché anche se gli altri non lo vedono lei sa che cosa sta indossando e questo la rende immediatamente più self confident» aggiunge Roberto Sberna.

Ma cosa le donne indossino sotto i vestiti agli uomini importa poco. Su un campione di 2 mila uomini di età compresa tra i 21 e i 48 anni intervistati da SpeedDate.itl’82% dichiara di non dare peso, durante gli incontri hot, alla biancheria intima della propria partner.

Per il 95% degli uomini, inoltre, non è un problema se la biancheria della partner è scoordinata«Un uomo neanche ci fa caso se il reggiseno è rosa e lo slip è nero oppure se il top ha le righe e il sotto è a quadretti» commenta Giuseppe Gambardella, fondatore di SpeedDate.it, e di SpeedVacanze.it, portale quest’ultimo che per primo ha introdotto in Italia l’esclusiva formula dei viaggi e delle crociere di gruppo per single.

Secondo il sondaggio di SpeedDate.itil 60% degli uomini non ama però una lingerie troppo complicata. Per un uomo a volte è già un’impresa sganciare un reggiseno, immaginiamo cosa può accadere con corsetti e giarrettiere. È meglio andare sul semplice.

«La verità è che gli uomini vogliono arrivare al sodo e la lingerie è solo l’ultimo ostacolo da superare. A lui interesserà solamente toglierla senza stare lì a farsi troppe domande» sostiene Giuseppe Gambardella, ideatore di SpeedDate.it e quindi portavoce del più importante sito di incontri reali in Italia, dove ogni serata si conoscono “face-to-face” almeno 20 persone.

«Attente però ai reggiseni troppo imbottiti. Il vostro partner non farà di certo caso al colore, alla stoffa o alla forma del reggiseno che indossate, ma una quarta che diventa una seconda non potrà certo sfuggirgli. Apprezzerà molto di più trovarsi davanti esattamente ciò che si aspetta, una prima compresa» conclude Roberto Sberna.

L’amore è cieco, ma a San Valentino ci vede benissimo. Infatti, è proprio in occasione della
Le donne un po' in carne sono considerate più affascinanti, più sensuali e più sexy.
Oggi è l’International Men’s Day, la giornata in cui tutto il mondo è invitato a

Il reggiseno è innocente: no ai nocivi allarmismi di G. Paltrow

Contestate dai medici americani, e non solo, alcune delle notizie riportate sul blog di Gwyneth Paltrow. Secondo una delle quali ci sarebbe una possibile correlazione tra l’uso del reggiseno e l’insorgere del cancro.

L’attrice ha riproposto una vecchia teoria, per cui, in particolare, farebbe male alle donne il reggiseno col ferretto.

In un post firmato dal dottor Habib Sadeghi, viene riproposta una credenza del 1995, successivamente smentita dai medici, per la quale il ferretto, potrebbe assorbire le radiazioni di smartphone e device mobili, concentrandole sul seno.

La teoria è stata comunque ripetutamente smentita, da diversi studi.

Il ginecologo Jennifer Gunter, ha scritto sul ‘The Huffington Post’ che l’articolo mai avrebbe dovuto essere pubblicato dal momento che “le sue argomentazioni mancano di qualsiasi supporto scientifico”.

“Quando le persone hanno il cancro e provano a cercare disperatamente la causa della malattia, questo tipo di disinformazione potrebbe provocare in queste donne stress e perdita di sonno”, ha fatto presente quest’ultimo.

Anche Umberto Veronesi ha detto che il post dell’attrice crea inutili allarmismi, dato che non c’è alcun fondamento scientifico a supporto di questa teoria.

"I Linfomi non Hodgkin di tipo aggressivo sono neoplasie che con la terapia corrente si
A Roma il convegno “Dieta giapponese e prevenzione oncologica”. Proprio la dieta giapponese, insieme a quella
Merck, azienda leader in ambito scientifico e tecnologico, ha pubblicato il report Supporting Women With Cancer, presentando
Una nuova imbarcazione, per l’esattezza una Dragon Boat, da destinare sia a uso sportivo ma

Contestata Gwyneth Paltrow, il reggiseno non provoca il cancro

Contestate dai medici americani e non solo alcune delle notizie riportate sul blog di Gwyneth Paltrow.

Secondo una delle quali ci sarebbe una possibile correlazione tra l’uso del reggiseno e l’insorgere del cancro.

L’attrice ha riproposto una vecchia teoria, per cui, in particolare, farebbe male alle donne il reggiseno col ferretto.

In un post firmato dal dottor Habib Sadeghi, viene riproposta una teoria del 1995, successivamente smentita dai medici, per la quale il ferretto, potrebbe assorbire le radiazioni di smartphone e device mobili, concentrandole sul seno.

La teoria è stata comunque ripetutamente smentita da diversi studi.

Il ginecologo Jennifer Gunter, ha scritto sul ‘The Huffington Post’ che l’articolo mai avrebbe dovuto essere pubblicato dal momento che “le sue argomentazioni mancano di qualsiasi supporto scientifico”.

“Quando le persone hanno il cancro e provano a cercare disperatamente la causa della malattia, questo tipo di disinformazione potrebbe provocare in queste donne stress e perdita di sonno”, ha fatto presente quest’ultimo.

Anche Umberto Veronesi ha detto che il post dell’attrice crea inutili allarmismi, dato che non c’è alcun fondamento scientifico a supporto di questa teoria.

"I Linfomi non Hodgkin di tipo aggressivo sono neoplasie che con la terapia corrente si
A Roma il convegno “Dieta giapponese e prevenzione oncologica”. Proprio la dieta giapponese, insieme a quella
Merck, azienda leader in ambito scientifico e tecnologico, ha pubblicato il report Supporting Women With Cancer, presentando
Una nuova imbarcazione, per l’esattezza una Dragon Boat, da destinare sia a uso sportivo ma

Quando Sharon Stone dimentica il reggiseno

L’attrice americana Sharon Stone ha deliziato i paparazzi quando è uscita fuori del posto in cui era indossando una t-shirt leggera e senza reggiseno.

Sharon, 56 anni, è stata fotografata in abbigliamento casual, mentre disinvolta e sorridente riceveva un pacco a e un giovane autista l’aiutava a sistemarlo nel suo veicolo.

L’attrice, nonché produttrice cinematografica e modella, divenne famosa nel 1992, con il film Basic Instinct.

Contestate dai medici americani e non solo alcune delle notizie riportate sul blog di Gwyneth
L'attrice Sharon Stone ha accettato di posare completamente nuda per il numero di settembre della