Anche sollevare pesi contrasta le malattie cardiovascolari

Non serve stare molto tempo a sollevare pesi, bastano due serie di esercizi su panca per meno di 5 minuti per tenere lontane le malattie cardiovascolari.

Lo ha trovato un nuovo studio fatto da Duck-chul Lee, professore associato di kinesiologia nello Iowa State University (Usa).

I risultati dello studio hanno visto che l’esercizio di resistenza mostra gli stessi benefici dell’allenamento della forza, indipendentemente dalla corsa, dalla camminata o da altra attività aerobica.

Non è necessario rispettare le linee guida raccomandate per l’attività fisica aerobica al fine di ridurre il rischio cardiovascolare, dato che l’allenamento con i pesi da solo è sufficiente, dice lo studio pubblicato su Medicine and Science in Sports and Exercise.

Lee e i suoi colleghi hanno analizzato i dati di circa 13.000 adulti . E’ emerso che meno di un’ora di esercizio di resistenza settimanale (rispetto a nessun esercizio di resistenza) era associato a un rischio inferiore del 29% di sviluppare la sindrome metabolica, che aumenta il rischio di malattie cardiache, di ictus e diabete. Il rischio di ipercolesterolemia era del 32% più basso, indipendentemente dall’esercizio aerobico.

I ricercatori tuttavia riconoscono che, diversamente dall’attività aerobica, l’esercizio di resistenza non è così facile da integrare nella routine quotidiana.

Lee dice che le persone possono muoversi di più camminando o andando in bicicletta in ufficio o facendo i passi, ma ci sono poche attività naturali associate al sollevamento pesi. Se le persone possono avere un tapis roulant o una cyclette a casa, probabilmente non hanno macchine per i pesi.

Per questi motivi, Lee sostiene che un abbonamento a una palestra può essere utile, ma come Lee ha trovato in uno studio precedente, si esercitano di più.

Mentre questo recente studio ha esaminato specificamente l’uso dei pesi liberi e delle macchine per i pesi, Lee afferma che le persone trarranno comunque beneficio da altri esercizi di resistenza o da qualsiasi attività di potenziamento muscolare.

“Sollevare qualsiasi peso che aumenti la resistenza sui muscoli è la chiave”, ha detto Lee, ” per i muscoli non è differente se sto scavando nel cortile, porto delle borse della spesa pesanti o sollevo un manubrio.”.

Gran parte della ricerca sull’allenamento della forza si è concentrata sulla salute delle ossa, sulla funzione fisica e sulla qualità della vita negli anziani. Utilizzando lo stesso set di dati, Lee e i suoi colleghi hanno esaminato la relazione tra esercizio di resistenza e diabete nonché ipercolesterolemia o colesterolo alto. Hanno rilevato che l’esercizio di resistenza riduceva il rischio per entrambi.

Un nuovo studio ha mostrato, per la prima volta, che le persone con malattie cardiovascolari
Per (ri)scoprire l'orgasmo femminile? Bisogna fare pesi. Il 64% delle donne riesce a raggiungere più
Un nuovo studio americano ha rivelato che praticare il bodybuilding, anche solo due volte a

Facendo “pesi” si riscopre l’orgasmo femminile

Per (ri)scoprire l’orgasmo femminile? Bisogna fare pesi.
Il 64% delle donne riesce a raggiungere più facilmente l’orgasmo attraverso l’utilizzo degli Esercizi di Kegel e l’utilizzo di piccoli pesi nel canale vaginale.
Lovelab presenta “Stringimi forte!”, il primo kit per esercizi di Kegel, con 5 pesi differenti.
 Degli Esercizi di Kegel si parla spesso: attraverso contrazioni volontarie ed intermittenti del pavimento pelvico, permettono di curare o comunque ridurre incontinenza urinaria, vulvodinia e sopratutto l’anorgasmia. Sono numerosi gli studi scientifici che in particolare prescrivono questi esercizi per permettere di raggiungere, o comunque di migliorare, l’orgasmo femminile. Dati Doxa sostengono che addirittura il 73% delle donne ha difficoltà a raggiungere sempre l’orgasmo. Addirittura il 20% non lo raggiunge mai i comunque raramente. Dopo 6 mesi di continuativa ed attenta pratica degli esercizi di Kegel però, il 64% delle donne (su un panel di 500) afferma di aver riscontrato miglioramenti significativi, con orgasmi più facili e intensi. Addirittura anche il 33% dei loro partner afferma che il rapporto sessuale sia sembrato più piacevole. (Dati Lovelab)
Occorre però che gli Esercizi sia svolti nel modo giusto: identificare il muscolo pubococcigeo, saperlo contrarre nel modo opportuno e con il gusto ritmo, utilizzando specifiche palline che devono essere appositamente pensate a questo scopo, ossia caratterizzate da un peso crescente da 30 a 110 grammi. In sostanza come funziona con il sollevamento pesi, il muscolo pubococcigeo deve essere pian piano allenato a “sostenere” un peso sempre crescente. Solo in questo modo potrà davvero rinforzarsi e permettere di ottenere benefici effettivi e riscontrabili.
Per questo Lovelab, primo brand italiano di prodotti studiati per il divertimento e per il benessere della coppia, presenta “Stringimi forte!”, il primo kit per gli esercizi di Kegel, che comprende 5 pesi diversi e le istruzioni su come e per quanti giorni utilizzarle.
Sono realizzate in silicone medicale, a forma di ciliegia, con tanto di picciolo che permette di facilitare l’estrazione.
“Stringimi Forte!” è disponibile in farmacia, nei supermercati ad Euro 44,90 (la confezione comprende tutte e 5 le palline) oppure on line all’indirizzo:
L'orgasmo femminile è sfuggente, ma alcuni ricercatori ora dicono che si possono aumentare le probabilità
Un nuovo studio americano ha rivelato che praticare il bodybuilding, anche solo due volte a

Il bodybuilding aumenta l’aspettativa di vita degli anziani

Un nuovo studio americano ha rivelato che praticare il bodybuilding, anche solo due volte a settimana, permette gli anziani a vivere più a lungo.

Condotto dai ricercatori del Penn State College of Medicine, del Penn State Health Milton S. Hershey Medical Center e della Columbia University, lo studio si è concentrato sui dati raccolti tra il 1997 e il 2001, relativi a 30.000 adulti di 65 anni e oltre, degli Stati Uniti.

Il team ha scoperto che poco più del 9% degli anziani segnalava di allenarsi coi pesi, almeno due volte a settimana.

I ricercatori hanno seguito questo gruppo per 15 anni e hanno consultato i certificati di morte.

E’ emerso che chi aveva fatto almeno due volte alla settimana l’allenamento con i pesi, era stato meno esposto all’arresto cardiaco mortale (41%), ai tumori fatali (19%) e, più ampiamente, alle malattie mortali (46%).

Dallo studio, pubblicato su Preventive Medicine, è emerso che chi pratica l’allenamento della forza ha un aumento dell’aspettativa di vita maggiore di coloro che si esercitano in altro modo.

Secondo il team, questi risultati suggeriscono che i benefici del bodybuilding vanno ben oltre il semplice aumento o il rafforzamento della massa muscolare.

Gli studi precedenti avevano indicato che ci sono molti benefici con l’attività fisica in generale, tra gli anziani, ma non avevano dato molte informazioni sui benefici dell’allenamento con i pesi.

Piccoli studi avevano trovato il bodybuilding era stato molto utile per chi soffriva di malattie croniche come il diabete, l’osteoporosi, la sciatica e l’obesità. Una maggiore forza muscolare era già stata associata con una riduzione del rischio di mortalità. Tuttavia, questo studio è stato il primo ad aver dimostrato un nesso tra l’aumento della forza muscolare e un rischio ridotto di mortalità su un campione importante e rappresentativo di persone, per un periodo lungo.

Uno studio pubblicato su JAMA Internal Medicine ha esaminato i benefici connessi al percorrere 10.000
Non serve stare molto tempo a sollevare pesi, bastano due serie di esercizi su panca
Per (ri)scoprire l'orgasmo femminile? Bisogna fare pesi. Il 64% delle donne riesce a raggiungere più