Perugia, torna il Festival Internazionale del Giornalismo

Festival Internazionale del Giornalismo

Una città medievale di rara bellezza, un festival innovativo e mai scontato, aperto a tutti,  capace di aggregare e coinvolgere intelligenze, energie, entusiasmi “senza confini”. La XII edizione del Festival Internazionale del Giornalismo è pronta a ospitare – per 5 giorni di dialoghi, confronti, workshop, interviste, spettacoli, musica e documentari – oltre 700 speaker, 200 volontari e un pubblico internazionale in arrivo da tutto il mondo. Un mondo in continuo cambiamento, un giornalismo che affronta sempre nuove sfide dalla rivoluzione digitale alle guerre non “accessibili”, ai movimenti di protesta e alle democrazie in crisi, all’attacco ai giornalisti nel cuore stesso dell’Europa.

Nuovi temi saranno affrontati ma ritorneremo anche su quelli che abbiamo già seguito in questi anni e che necessitano di continui confronti e riflessioni. Tra gli argomenti dell’edizione 2018: disinformazione, cambiamento climatico, cyber guerra e propaganda, intelligenza artificiale, alt-right e populismo, crisi umanitarie, giornalismo investigativo, reddito di base, fiducia nei media, migrazioni, fact-checking e debunking, data journalism, engagement, start-up, alfabetizzazione alle notizie, giornalismo locale, molestie sessuali sul luogo di lavoro, diversità e inclusione, servizio pubblico, business model, libertà di espressione, filantropia nei media, e tanto altro ancora.

Arriveranno da tutto il mondo anche i volontari, studenti, aspiranti giornalisti, fotografi provenienti da 21 diversi paesi: Austria, Australia, Belgio, Bulgaria, Columbia, Francia, Germania, Grecia, Kenya, Camerun, India, Italia, Messico, Pakistan, Regno Unito, Russia, Spagna, Stati Uniti, Taiwan, Tunisia, Uruguay

Main sponsor della dodicesima edizione del Festival: FacebookGoogle. Gold sponsor Amazon ed Eni, mentre main partner istituzionale è come sempre la Regione UmbriaConfermati gli sponsor Commissione EuropeaFerrovie dello Stato ItalianeNestléSky, e per la prima volta D-Share e Syngenta.

Grazie al contributo dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti diversi workshop saranno validi per il riconoscimento dei crediti formativi.  

Più di 300 eventi in 14 location diverse nel centro storico di Perugia, oltre 700 speaker da 44 paesi diversi, e come sempre tutto rigorosamente a ingresso libero e in live streaming. Tutti i contenuti del Festival saranno disponibili anche on-demand sulla piattaforma media.journalismfestival.com e su Youtube.

Ringraziamo tutti gli sponsor, grandi e piccoli, per il loro supporto. Il programma del festival è il risultato anche della partecipazione di molte persone, organizzazioni, istituzioni e media. Li ringraziamo tutti per il loro contributo. Quella che segue è solo una panoramica del programma del festival, divisa per categorie. Per il programma completo vi invitiamo a consultare il sito o a scaricare l’app del Festival.

#ijf18TALK

Jay Rosen  Arthur L. Carter Journalism Institute New York University. Fare giornalismo è conquistare la fiducia dei lettori

James Risen – inviato per la sicurezza nazionale The Intercept. Il più grande dei segreti: la vita al NYT all’ombra della guerra al terrore tra scoop e scontri di potere

INCONTRO CON 

Gianluigi Nuzzi 
Peccato originale

Nathan Jurgenson, Fabio Chiusi
Propaganda e social media

Lucia Annunziata, Alan Friedman, Gerardo Greco
Dieci cose da sapere sull’economia italiana prima che sia troppo tardi

Guy StandingAlessandro Gilioli
Reddito di base universale. Un radicale ripensamento del lavoro, del benessere, della libertà

Campbell Brown head of news partnerships Facebook

Walter Veltroni, Sarah Varetto, Matteo Marani La Memoria, ‘nemico irreconciliabile’ di ogni razzismo

Alessandro Di Battista (incontro-intervista con Alessio Viola)
Meglio liberi. Lettera a mio figlio sul coraggio di cambiare

Roberto Recchioni La fine della ragione 

Pierluigi Pardo, Tommaso Labate
Lo stretto necessario e un’estate senza Gli Azzurri

David Neiwert, Leonardo Bianchi
Alt-America: l’ascesa dell’estrema destra nell’era di Trump
 

David Stillwell, Dino Amenduni
È possibile manipolare psicologicamente gli elettori usando Facebook? 

Corrado Formigli (intervista con…) I dettagli saranno resi pubblici il 10 aprile

 

Yael Deckelbaum, Meera Eilabouni, Barbara Serra

Israele-Palestina: donne in marcia per la pace

Misha Glenny, Mario Calabresi
McMafia: dal giornalismo alla serie tv

Vanessa RedgraveCarlo NeroCarlotta SamiBarbara Serra
Il dolore del mare

 

Ferruccio De Bortoli, Paolo Flores D’Arcais
Giornalismo e rivolta. Mezzo secolo dopo il ’68

 

Giancarlo De CataldoMarino Sinibaldi
L’agente del caos. Incontro con uno dei più amati maestri del noir italiano


Elena Cattaneo, Roberto Defez
Scoperta. L’Italia rinasce dalla ricerca scientifica?

Nicola Gratteri, Amalia De Simone, Antonio Nicaso
I fiumi d’oro della mafia: dall’Italia al resto del mondo passando per l’Europa

Roberta PetrelluzziAntonio Sofi
Un giorno in pretura: 30 anni di cronaca giudiziaria raccontata da un programma cult

Lercio vs Giobbe 
Migrazioni e invasioni, tra satira e fake news

Brunori Sas, Luca Valtorta 
Musica, teatro, televisione: tutti i mondi di Brunori Sas

Don Matteo. Incontro speciale, organizzato in collaborazione con la Regione Umbria, con la fiction Don Matteo, serie prodotta da Lux Vide in collaborazione con la Rai fiction. Come una fiction promuove il territorio e il turismo conquistando i giovani. Con Terence Hill, Marianna Aprile, Matilde Bernabei, Mariasole Pollio, Federico Russo

A TEATRO

David Riondino, Pietro Brunello 
Musica e parole: il mito Bob Dylan

Marco Damilano
Un atomo di verità. Il caso Moro e la fine della politica italiana  

Marco Travaglio
B. come Basta!

 

Diego Bianchi, Makkox, Marco Damilano, Francesca Schianchi e la band
Propaganda Live!

PANEL DISCUSSION

Giornalisti nel mirino nel cuore dell’Europa Peter Bardy direttore Aktuality.sk, Carlo Bonini La Repubblica, Maria Gianniti TG1, Alan Rusbridger direttore Lady Margaret Hall Univ. di Oxford

“Se scrivi muori”: la lotta per la sopravvivenza e per il diritto all’informazione in Messico
Grozny Compasso giornalista freelance, Riccardo Noury portavoce Amnesty International Italia, Tiziana Prezzo Sky TG24, Cynthia Rodriguez giornalista freelance

Turchia: la repressione dei media e la ricerca di modelli alternativi
Yavuz Baydar direttore Ahval, Marta Ottaviani La Stampa, Sarphan Uzunoglu UiT Arctic University of Norway, Servet Yanatma Istituto Reuters

 

L’Egitto di Al-Sisi, tra elezioni, repressione e caso Regeni
Malek Adly avvocato diritti umani (via Skype), Maria Gianniti TG1, Declan Walsh corrispondente al Cairo The New York Times

 

Il giornalismo che “libera” le donne nelle zone di conflitto
Luigi Contu direttore ANSA, Zina Hassan sfollata interna yazidi, Shayda Hessami attivista di diritti umani, Andrea Iacomini portavoce Unicef


Cosa Putin vuole davvero
Fabio Chiusi giornalista freelance, Hannes Grassegger giornalista e economista, Andrei Soldatov direttore Agentura.ru, Galina Timchenko direttrice Meduza

 

Il paese dei bambini perduti. La docu-serie investigativa “Veleno”
Alessio Jacona giornalista freelance, Alessia Rafanelli co-autrice Veleno, Pablo Trincia co-autore Veleno

Viaggio nel voto: le elezioni 2018 tra tv e social
Lorenzo Pregliasco cofondatore YouTrend, Alessandra Sardoni Omnibus LA7, Mario Sechi direttore WE Magazine

Il futuro del lavoro tra innovazione e diritti
Marta Fana giornalista freelance, Francesco Seghezzi direttore Fondazione ADAPT, Riccardo Staglianò La Repubblica

 

Il lettore invisibile. È proprio vero che gli italiani non leggono più?
Loredana Lipperini Radio 3, Marino Sinibaldi direttore Radio 3, Annamaria Testa consulente di comunicazione e scrittrice

Il caso David Rossi. Le inchieste, gli errori investigativi, la ricerca della verità
Peter Gomez direttore ilfattoquotidiano.it e FQ MillenniumM, Paolo Mondani Report RAI 3, Antonio Monteleone Le Iene Italia 1, Davide Vecchi il Fatto Quotidiano, Sofia Verza Global Freedom of Expression Initiative

 

FOTOGIORNALISMO

 

Fotografare il futuro: raccontare per immagini l’innovazione che cambia il mondo
Incontro con Luca Locatelli fotografo, modera Alessio Jacona

Identità e memoria. Il volto umano di fotografia e documentario 
Incontro con Matteo Bastianelli fotografo, modera Alessio Jacona

Dalla Siria a Charlottesville: il potere unico della fotografia di catturare i momenti decisivi 
Jeff Israely cofondatore Worldcrunch, Francesca Sears Magnum Photos, Francesco Zizola cofondatore Noor

TECNOLOGIE, PIATTAFORME E GIORNALISMO

La tecnologia è davvero un male? 
Madhav Chinnappa direttore strategic relations Google, Jeff Jarvis City University di New York, Tanit Koch ex direttrice Bild, Alan Rusbridger direttore Lady Margaret Hall Università di Oxford, Jillian York Jillian York Electronic Frontier Foundation

Automatizzare il fact-checking? Il ruolo della tecnologia nel processo di verifica
Phoebe Arnold Full Fact, Sam Dubberley digital verification corps Amnesty International, Tom Felle City University London, Mandy Jenkins Storyful, Jochen Spangenberg Deutsche Well


Il giornalismo può costringere le piattaforme alla trasparenza?
Julia Angwin ProPublica, Mathew Ingram chief digital writer Columbia Journalism Review, Taylor Owen Università della Columbia Britannica, Jay Rosen Arthur L. Carter Journalism Institute New York University

 

L’ERA DEGLI ALGORITMI E DELL’INTELLIGENZA ARTIFICIALE

Esperienze di robot journalism nel Sud del mondo
Justin Arenstein direttore Code For Africa, Catherine Gicheru direttrice Code for Kenya, Jacopo Ottaviani ICFJ Knight Fellow Code for Africa, Chris Roper ICFJ Knight Fellow, Nasr ul Hadi Knight Fellow International Center for Journalists

 

Automazione, realtà aumentata e intelligenza artificiale in redazione
Garrett Goodman VP business development EMEA Wochit, Andrea Iannuzzi responsabile progetto Rep:, Francesco Marconi Associated Press, Anne-Marie Tomchak direttrice Mashable UK

PROPAGANDA E DISINFORMAZIONE

 

Come vincere la lotta contro la disinformazione?
Peter Bale direttore WikiTribune, Joyce Barnathan presidente ICFJ, Jennifer Choi News Integrity Initiative CUNY, Indira Lakshmanan The Poynter Institute, Craig Newmark fondatore craigslist & Craig Newmark Foundation, Vivian Schiller membro Scott Trust

 

Meme, giornalismo e disinformazione visiva
Jennifer 8. Lee cofondatrice e CEO Plympton, An Xiao Mina Meedan, Connie Moon Sehat direttrice NewsFrames Global Voices, Farida Vis direttrice Visual Social Media Lab

Giornalismo sotto attacco: disinformazione, censura, sorveglianza e attentati
Guy Berger direttore libertà di espressione UNESCO, Julie Posetti Università di Wollongong, Courtney Radsch Committee to Protect Journalists, Maria Ressa CEO e direttrice Rappler, Jay Rosen Arthur L. Carter Journalism Institute New York Univ.

 

Disinformazione e intelligenza artificiale: sfide e opportunità
Ed Bice CEO Meedan, Lisa-Maria Neudert Oxford Internet Institute, Martin Robbins Factmata, Amy Zhang MIT Computer Science & Artificial Intelligence Lab

MODELLI DI BUSINESS E CULTURA DIGITALE


Facebook-Editori fine di una storia? E ora che si fa?
Mario Calabresi direttore La Repubblica, Raju Narisetti CEO Gizmodo Media Group, Aron Pilhofer Temple University, Vivian Schiller membro Scott Trust

 

La politica a sostegno del giornalismo di qualità
Pam Bartlett Quintanilla Greens/EFA Parlamento europeo, Benedek Javor deputato Parlamento europeo, Rasmus Nielsen Reuters Institute for the Study of Journalism, Julia Reda deputato Partito Pirata Parlamento europeo, Drew Sullivan cofondatore e direttore OCCRP

 

Il giornalismo e la sua community: il ruolo degli eventi live
Louis Dreyfus CEO Group Le Monde, Renée Kaplan The Financial Times, Florence Martin-Kessler fondatrice Live MagazineJakob Moll cofondatore e CEO Zetland

 

INFORMAZIONE LOCALE

Favorire l’innovazione nell’informazione locale: il punto di vista dei finanziatori
Ludovic Blecher direttore Digital News Initiative Google, Molly de Aguiar direttrice News Integrity Initiative, Nishant Lalwani Omidyar Network, Sameer Padania consulente Macroscope, Nienke Venema direttrice Stichting Democratie en Media

MIGRANTI E CRISI UMANITARIE 

Raccontare la crisi umanitaria del popolo dei Rohingya
Aela Callan regista di documentari, Sam Dubberley digital verification corps Amnesty International, Tirana Hassan Amnesty International, Hannah McKay Reuters

Scrivere sulla frontiera. Ricordo di Alessandro Leogrande
Maurizio Braucci scrittore, sceneggiatore e regista, Mario Desiati scrittore, Emiliano Morreale Università La Sapienza di Roma, Lorenzo Pavolini Radio 3

 

Europa e Libia: quello che non vediamo della crisi dei rifugiati
Daniel Howden Refugees Deeply, Francesca Mannocchi reporter freelance, Alessio Romenzi fotografo freelance

 

CAMBIAMENTO CLIMATICO

 

L’alleanza scienza-giornalismo per raccontare in modo innovativo il cambiamento climatico
Jonathan Gray King’s College London, Alok Jha Wellcome Trust, Viktorija Mickute Contrast VR, John Reilly co-director MIT Joint Program, Alan Rusbridger direttore Lady Margaret Hall University di Oxford, Elisabetta Tola fondatrice Formicablu, Rina Tsubaki European Forest Institute

WORKSHOP 

Come ogni anno tornano gli appuntamenti con Law&Order, una serie di workshop specifici per approfondire e prepararsi agli aspetti giuridici della professione e il filone Data Journalism. Ci saranno anche gli dedicati alla Media literacy, per i più piccoli con due appuntamenti su giornalismo e su coding per bambini e ragazzi fino ai 14 anni. 

Previsti anche i workshop formativi tenuti da Facebook Google.
Oltre 50 workshop gratuiti aperti a tutti, non solo ai giornalisti (per alcuni è previsto il riconoscimento dei crediti formativi da parte dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti). 

Selezione e critica delle fonti nel giornalismo economico
Giorgio Meletti, Il Fatto Quotidiano

Whistleblower. Storia di un’inchiesta interna al Sole 24 Ore
Nicola Borzi, Il Sole 24 Ore

 

PRESENTAZIONI 

Automazione e fact-checking in tempo reale
Bill Adair Sanford School of Public Policy Duke University

Voice news: la fruizione di notizie ai tempi dell’Intelligenza Artificiale e degli assistenti vocali
Max Amordeluso lead evangelist Alexa Amazon Europe

Algoritmi, potere, responsabilità
Julia Angwin ProPublica


Storie di innovazione nel servizio pubblico 
Hervé Brusini direttore FranceInfo, Antonella Di Lazzaro direttrice social media e digital marketing Rai, Ezra Eeman head of digital European Broadcasting Union, Mika Rahkonen YLE – Finnish Broadcasting Company, Wilfried Runde Deutsche Welle

WikiTribune: l’informazione ha un problema e noi possiamo risolverlo
Orit Kopel Orit Kopel co-fondatrice WikiTribune, Dan Gillmor Università dell’Arizona

LIBRI

Il pacco. Indagine sul grande imbroglio delle banche italiane di Sergio Rizzo


Becoming the news. How ordinary people respond to the media spotlight di Ruth Palmer IE University Madrid

 

Non sono razzista ma di Luigi Manconi e Stanotte guardiamo le stelle di Ali Ehsani

#UsToo

Quest’anno abbiamo deciso di dedicare una serie di incontri, tra workshop e panel discussion, alle donne e ai temi legati alla violenza di genere ma non solo. Tra i tanti eventi:

Da #metoo a #quellavoltache: il movimento di protesta contro le molestie sessuali e il dibattito in Italia
Giulia Blasi Hashtag Radio 1, Tiziana Ferrario TG1, Dino Giarrusso Le Iene, Flavia Perina giornalista e scrittrice, Claudia  Torrisi giornalista

KIDS’ NEWSROOM Tutti a scuola!

È la sezione del Festival dedicata a bambini e ragazzi del 21° secolo a cura di KIDSBIT. Un luogo in cui sviluppare competenze di cittadinanza digitale, media literacy e coding tramite workshop, giochi e discussioni rivolti a piccoli e grandi esploratori digitali da 6 a 18 anni. Impareremo insieme a vivere positivamente il web con l’obiettivo di fare della mente e del cervello uno strumento di verifica dei fatti. 

DOCUMENTARI

Sea Sorrow – Il Dolore del Mare – In anteprima al Festival la proiezione del documentario di Vanessa Redgrave, per la prima volta nella veste di regista 

Daphne – Proiezione in anteprima del documentario di Carlo Bonini e Giuliano Foschini (a cura di La Repubblica). Il film è dedicato a Daphne Caruana, la giornalista investigativa uccisa a Malta il 16 ottobre del 2017 da un’autobomba.

IN DIRETTA DA PERUGIA 

Guido Ardone, Gianluca Santoro e John Vignola Fuori Gioco – Radio Rai 1 

Giancarlo Loquenzi Zapping – Radio Rai 1

Giorgio Zanchini > Radio Anch’io – Radio Rai 1

Emanuela Falcetti > Italia sotto inchiesta – Radio Rai 1

Massimo Cerofolini > Eta Beta – Radio Rai 1

Massimo Bordin > Stampa & Regime – Radio Radicale

RaiNews24

SkyTG24 

Journalismfestival, la app di #ijf18

Da quest’anno è disponibile la App Ufficiale del Festival, chiamata IJF-journalismfest. Un nuovo modo di accedere a tutte le informazioni di cui hai bisogno sugli eventi in corso, sulla posizione delle sale e sugli speaker di #ijf18. Il calendario della app seguirà gli eventi in tempo reale e ti mostrerà gli incontri che stanno per iniziare. Potrai accedere alle schede degli eventi e degli speaker, consultare il loro profilo e gli eventi a cui parteciperanno. E nell’Area Personale potrai di creare la tua “Wish List” ed essere avvertito prima che inizino gli eventi che più ti interessano. Grazie alla mappa scoprirai quello che ti circonda in modo da scegliere quale incontro intorno a te è più interessante e facile da raggiungere a seconda della tua posizione. La app è compatibile con dispositivi Android e Apple iOS.

 
 
Sabato prossimo, 18 novembre, a Perugia nella prestigiosa Sala dei Notari sarà una giornata dedicata
Dal 26 al 28 maggio 2017, nel centro storico di Perugia, si terrà la II
Il 19 aprile, la Clinica Pediatrica di Perugia apre le sue porte ai pediatri ospedalieri

Perugia: “4 topics in pediatria”

Sabato prossimo, 18 novembre, a Perugia nella prestigiosa Sala dei Notari sarà una giornata dedicata alla pediatria e alle patologie croniche. Fibrosi cistica,  diabete mellito di tipo 1celiachia e malattie rare al centro del convegno, promosso dalla prof.ssa Susanna Esposito, ordinario di Pediatria all’Università degli Studi Perugia e presidente dell’Associazione Mondiale per le Malattie Infettive e i Disordini Immunologici, WAidid.

“L’incontro di oggi ha l’obiettivo di rafforzare l’integrazione ospedale-territorio per le cure in età pediatrica nella Regione Umbria – evidenzia Susanna Esposito. E’ fondamentale garantire un’adeguata prevenzione primaria e una diagnosi precoce nelle malattie croniche che colpiscono i bambini, asssicurando loro cure e riabilitazione adeguate. Il nostro impegno è volto anche a promuovere programmi di ricerca clinica e di base per malattie come la fibrosi cistica e il diabete”.

Tra le iniziative importanti nell’ambito delle malattie croniche, va segnalato il Piano Regionale delle Cronicità che l’Assessorato alla Salute e la Direzione Salute, Welfare e Organizzazione e Risorse Umane della Regione Umbria hanno stipulato con l’obiettivo di introdurre una cultura nuova del sistema salute basata sul paziente come persona, non solo malattia incentrata sul caso clinico, con un’analisi integrata dei suoi bisogni globali, garantendo un approccio multidimensionale e di team e non solo relazione “medico-paziente”. Viene introdotto anche per la prima volta il concetto di medicina di genere per garantire equità e appropriatezza delle cure.

E nell’ottica di continuare a promuovere la ricerca scientifica sulle malattie croniche, la Sezione di Pediatria dell’Università degli Studi di Perugia diretta dalla prof.ssa Esposito ha siglato un accordo quadro per l’anno 2017-2018 con l’Università del Cile accogliendo a Perugia il prof. Miguel O’Ryan,  professore ordinario presso l’Università del Cile, Centro di ricerca Millenium Institute of Immunology and Immunotherapy, Santiago del Cile, al fine di svolgere attività didattica e di ricerca in infettivologia e immunologia pediatrica.

Tra le malattie croniche in età pediatrica, la fibrosi cistica rappresenta la malattia genetica rara più diffusa, coinvolgendo prevalentemente l’apparato respiratorio e digerente. Con un’incidenza di circa 200 nuovi casi ogni anno, in Italia colpisce circa 1 neonato su 2.500/3.000 nati vivi, indifferentemente maschi e femmine. Molto elevata, poi, la prevalenza dei portatori sani nella popolazione generale: 1 portatore sano ogni 25-27 persone. Nella Regione Umbria sono più di 70 i soggetti che soffrono di Fibrosi Cistica e più del 50% adulti. In Umbria si ipotizza la presenza di 35.000 portatori sani. Nellasettimana mondiale dell’antimicrobico-resistenza (13-19 novembre) è fondamentale ottimizzare gli schemi di terapia antibiotica per i pazienti con fibrosi cistica che presentano infezioni da batteri multiresistenti.

Anche il diabete è molto diffuso nel nostro Paese: attualmente vivono in Italia oltre 3 milioni di persone con diabete (dati del Ministero della Salute), ed è stato registrato un aumento dei casi di diabete mellito di tipo 1 con un’incidenza annua media di 8.1 su 100.000 bambini tra 0 e 14 anni, aumento in parte dovuto all’invecchiamento generale della popolazione ma principalmente alla diffusione di condizioni a rischio come sovrappeso e obesità, scorretta alimentazione, sedentarietà e disuguaglianze economiche. Durante la Giornata Mondiale del Diabete (14 novembre) numerose sono state le iniziative di formazione e comunicazione che hanno coinvolto direttamente il Centro Regionale dell’Umbria per la Cura del Diabete in Età Pediatrica, diretto dalla prof.ssa Esposito e guidato dalla dott.ssa Maria Giulia Berioli.

Festival Internazionale del Giornalismo Una città medievale di rara bellezza, un
Dal 26 al 28 maggio 2017, nel centro storico di Perugia, si terrà la II
Il 19 aprile, la Clinica Pediatrica di Perugia apre le sue porte ai pediatri ospedalieri

Perugia: tre giorni per bambini digitali

Dal 26 al 28 maggio 2017, nel centro storico di Perugia, si terrà la II edizione di KIDSBIT – Playing Contemporary, il primo evento organizzato in Umbria dedicato all’uso creativo delle nuove tecnologie, rivolto a bambini e ragazzi dai 2 ai 14 anni e alle loro famiglie

realizzato in Umbria sull’uso creativo delle nuove tecnologie, rivolto a bambini e ragazzi dai 2 ai 14 anni e alle loro famiglie; ideato e finanziato dall’Associazione Culturale ON, in collaborazione con Antica Proietteria.
Il “Festival Ultragalattico per piccoli esploratori digitali” si terrà quest’anno in diversi luoghi del centro storico di Perugia, tra cui la Galleria Nazionale dell’Umbria, Palazzo degli Oddi Marini Clarelli, il Cinema PostModernissimo e Officine Fratti – Creative Space, dal 26 al 28 maggio 2017. Tre giornate di giochi, attività e spettacoli dove l’arte incontra la tecnologia e l’innovazione.

Dopo lo straordinario successo della I edizione a giugno 2016 -3 giorni di eventi, 40 laboratori, 25 realtà coinvolte a livello locale, nazionale e internazionale, 1500 presenze, 300 bambini iscritti ai laboratori-, Kidsbit propone quest’anno un programma rinnovato, ricco di preziose collaborazioni e sempre più internazionale. Non mancheranno laboratori, corsi intensivi e giochi creativi riservati alle scuole e ai docenti il venerdì e sabato mattina.
Il programma del Festival sarà organizzato in 8 diverse “Galassie” tematiche –robotica, coding, arte, architettura, animazione, giochi, musica e making– all’interno delle quali si articoleranno tutte le attività allo scopo di promuove un uso critico, libero e creativo dei tanti strumenti innovativi e delle tecnologie, accompagnando i ragazzi nel mondo del futuro.

  • Alla scoperta del programma e degli ospiti

Tra i tantissimi ospiti, italiani e internazionali, ci sarà Deborah Rodrigues in arte Tartaruga Feliz. Brasiliana e residente a Berlino, Deborah è un’illustratrice, un’animatrice digitale e, all’occorrenza, anche una programmatrice. Dopo aver lavorato per Disney, ha fondato una sua casa di produzione di videogames e, come insegnante, ha ideato Glück Workshops, una serie di attività che connettono arte, tecnologia e bambini, basate sul principio che curiosità, gioco, interazione ed esplorazione siano le migliori basi per l’apprendimento.
>> Il mio museo in realtà aumentata. “Chissà cosa penserebbero Piero della Francesca, Perugino o Benozzo Gozzoli se potessero vedere quello che faremo ai loro capolavori!”. Sotto la guida esperta della Rodrigues, i bambini analizzeranno la collezione permanente della Galleria Nazionale dell’Umbria e, tramite applicazioni per tablet e semplici software, creeranno video, disegni e altre animazioni in stop motion. Con questi contenuti dinamici doneranno nuova vita alle opere del nostro patrimonio. Un’occasione unica e straordinaria per inventare insieme un modo nuovo e interattivo di vivere il più importante museo di Perugia.

Anche quest’anno a Kidsbit Benjamin Rabe, visual artist e webdesigner di Amburgo che usa smartphone e Ipad per creare dipinti e proiezioni live. Fa parte del 154 collective, un gruppo internazionale composto da artisti operanti in ambito multimediale che include performer, pittori, scrittori, fotografi, animatori, danzatori e musicisti.
Rabe sarà al Festival con un workshop di costruzione e animazione di personaggi fantastici che saranno proiettati in grandi dimensioni sulla facciata di Palazzo dei Priori, in Piazza IV Novembre, nella serata di sabato 27 maggio. (La partecipazione dell’artista è resa possibile grazie contributo offerto dal Goethe Institut).
>> Call per performance di videomapping – Il collettivo di giovani artisti multimediali Antica Proietteria, veri e propri artigiani del pixel capaci di creare effetti speciali, disegni di luce e spettacoli strabilianti, aiuteranno Kidsbit a preparare uno spettacolo mai visto prima. La facciata del Palazzo dei Priori di Perugia si illuminerà dei colori dei bambini, dei loro disegni e della loro fantasia.
Come partecipare – Sul sito kidsb.it nella sezione Playground, sarà possibile trovare il tracciato della facciata del Palazzo. Tutti i bambini sono invitati a scaricarlo, colorarlo a loro piacimento e inviarlo via email a info@kidsbit.it. I disegni raccolti saranno montati in una grande performance live di videomapping in programma per sabato 27.

A Perugia arriverà anche SOU – La Scuola di Architettura per bambini di Farm Cultural Park, Centro Culturale Indipendente nato all’interno del borgo di Favara, in Sicilia. SOU realizza attività educative legate all’urbanistica, all’architettura e all’ambiente, alla costruzione di Comunità, ma anche all’arte, al design, all’agricoltura urbana e all’educazione alimentare coinvolgendo i bambini e i loro genitori.
L’obiettivo della Scuola e quello di avvicinare i bambini alla libertà del pensiero, alla magia della creatività e al desiderio di rendere possibile l’impossibile.

Non mancherà uno spazio per i piccolissimi… con le Forme Sonore di Anna Resmini e Giulia Zaffaroni illustratrici con base a Milano e ideatrici di un grande gioco interattivo che permette ai bambini di esplorare liberamente e in autonomia un mondo composto da suoni, forme e figure. Ci saranno fasce orarie dedicate ai bambini 0-24 mesi e saranno organizzate attività di robotica, elettronica creativa e stampa 3D anche per gli adulti.
Inoltre sarà allestita da Città del Sole -tra gli sponsor del Festival- un’area gioco 1-6 anni.

Nelle mattine di venerdì 26 e sabato 27 maggio, dalle h 9 alle h 13, l’accesso a Kidsbit Festival sarà riservato alle scolaresche che potranno selezionare uno tra cinque percorsi dedicati all’uso creativo delle tecnologie digitali, in pieno stile Kidsbit e guidati da educatori, formatori e professionisti provenienti da Londra, Pescara, Reggio Emilia, Brescia, Roma e Perugia.

  • Novità e partnership

>> Il sito internet www.kidsb.itCompletamente rinnovata la veste grafica con un sito internet trasformato, reso più agevole e facilmente consultabile, grazie alla collaborazione con tourtools, partner tecnico per la parte web che ha deciso di investire professionalità e risorse nel Festival.

>> Collaborazioni, sponsor e news
Confermato il supporto istituzionale della Regione Umbria e del Comune di Perugia e si consolida la dimensione internazionale del Festival grazie alla collaborazione con Goethe-Institut Perugia che sosterrà la manifestazione per il secondo anno consecutivo.
Partner ospitalità sarà AIRBNB, il popolarissimo portale online mondiale che mette in contatto persone in cerca di un alloggio o di una camera per brevi periodi, con persone che dispongono di uno spazio extra da affittare. Una collaborazione importante che consolida la crescita e il valore della manifestazione.
Per l’occasione Airbnb mette a disposizione un coupon sconto per le famiglie che sceglieranno di partecipare al Festival (qui le modalità: https://www.kidsb.it/it/dove-dormire); inoltre, in partnership con Airbnb, alcuni blogger e influencer saranno a Perugia per raccontare l’Umbria e Kidsbit.
Nuova entrata, la partnership con l’ambasciata Norvegese, che con Oslo Code Club mixerà le fotografie scattate ad alcune opere d’arte selezionate della Galleria Nazionale dell’Umbria, giocando con un programma di coding per bambini.
Un altro importante sostegno al festival arriva da GO internet, società umbra che offre servizi di connessione in fibra a banda ultralarga fino a 1 Gigabit al secondo in modalità Fiber To The Home.
Tra gli sponsor anche Barton S.r.l. che conferma per il secondo anno la sua partecipazione.

Il programma del Festival: https://www.kidsb.it/it/festival

Festival Internazionale del Giornalismo Una città medievale di rara bellezza, un
Sabato prossimo, 18 novembre, a Perugia nella prestigiosa Sala dei Notari sarà una giornata dedicata
Il 19 aprile, la Clinica Pediatrica di Perugia apre le sue porte ai pediatri ospedalieri

Nuovi progetti per l’assistenza integrata ospedale-territorio

Il 19 aprile, la Clinica Pediatrica di Perugia apre le sue porte ai pediatri ospedalieri e ai pediatri di famiglia per presentare i nuovi progetti finalizzati al potenziamento dell’assistenza integrata ospedale-territorio.

L’appuntamento è fissato per le ore 12,30 presso l’Ospedale di Perugia con i saluti da parte del Magnifico Rettore Prof. Franco Moriconi e dell’Assessore alla Salute, Luca Barberini. Un centinaio gli ospiti attesi, insieme alle Associazioni di pazienti rappresentate dal Comitato Chianelli e dall’Associazione per l’Aiuto ai Giovani con Diabete dell’Umbria (AGDU).

“Ero sicura – sottolinea la prof.ssa Susanna Esposito, professore ordinario di pediatria e direttore della S.C. Clinica Pediatrica dell’Università degli Studi di Perugia – che arrivando a Perugia avrei trovato figure professionali valide e competenti, in grado di poter garantire un’assistenza pediatrica a 360 gradi per tutte le patologie. Stiamo facendo un ottimo lavoro di squadra all’interno del Dipartimento Materno-infantile, in sinergia con l’Unità di Oncoematologia pediatrica e quella di Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale, con l’obiettivo di rappresentare una struttura di eccellenza e di richiamo per le cure mediche pediatriche non solo per le famiglie dell’Umbria ma anche delle Regioni limitrofe. In questi primi mesi dal mio arrivo, mi sono occupata soprattutto di come ri-organizzare la rete dell’emergenza, del pronto soccorso e della terapia intensiva e sub-intensiva”.

All’incontro parteciperanno con i loro collaboratori:

Franco Moriconi, Magnifico Rettore, Università degli Studi di Perugia

Luca Barberini, Assessore alla Salute, Regione Umbria

Emilio Duca, Direttore Generale, Azienda Ospedaliera di Perugia, Perugia

Maurizio Caniglia, Direttore del Dipartimento Materno-Infantile, Perugia

Susanna Esposito, Professore Ordinario di Pediatria, Direttore SC Clinica Pediatrica, Università degli Studi di Perugia, Perugia

Gabriela Stangoni, Responsabile Centro di Riferimento Regionale di Genetica Medica, Perugia

Stefania Troiani, Direttore SC Neonatologia e UTIN, Perugia

Al termine delle presentazioni delle attività pediatriche specialistiche, l’incontro si concluderà con la visita della Struttura Complessa Clinica Pediatrica, come da programma allegato.

“La Fimp Perugia – interviene il dott. Gennaro Troianiello, Segretario Provinciale FIMP Perugia –  accoglie con grande soddisfazione e attenzione l’iniziativa della Clinica Pediatrica di Perugia. Il tema dei rapporti Ospedale/Territorio crediamo sia importante non solo perché rende manifesta la volontà di migliorare i percorsi diagnostico/terapeutici che interessano i nostri piccoli pazienti e le loro famiglie, ma dimostra anche quanto ormai sia irrinunciabile lo sforzo di trovare soluzioni a quelle problematiche assistenziali che in questo convegno cercano le giuste risposte”.

“Già dal mese di maggio – conclude Susanna Esposito potenzieremo l’offerta delle attività specialistiche ambulatoriali, faciliteremo i percorsi per i bambini che richiedono la risonanza magnetica in sedazione e speriamo di poter attivare presto nuovi servizi multidisciplinari tra cui un ambulatorio di endocrinologia-ginecologia per le adolescenti e quello di celiachia con la collaborazione tra pediatri e gastroenterologi. Inoltre, spero presto di potere attivare anche l’attività di ricerca clinica sulla fibrosi cistica, con la preziosa collaborazione della Prof.ssa Luigina Romani che ha di recente scoperto una nuova possibile terapia per i pazienti con la mutazione genetica più frequente”.

Festival Internazionale del Giornalismo Una città medievale di rara bellezza, un
Sabato prossimo, 18 novembre, a Perugia nella prestigiosa Sala dei Notari sarà una giornata dedicata
Dal 26 al 28 maggio 2017, nel centro storico di Perugia, si terrà la II