Le infezioni sessualmente trasmissibili fanno sempre più paura

Le infezioni sessualmente trasmissibili sono sempre più difficili da trattare a causa della resistenza agli antibiotici. L’Organizzazione mondiale della sanità ha pubblicato nuove linee guida per il trattamento di 3 infezioni, clamidia, gonorrea e sifilide, spesso non diagnosticate e difficili da curare, con alcuni antibiotici diventati resistenti, a seguito del loro uso improprio o eccessivo.

Si stima che, ogni anno, 131 milioni di persone contraggano la clamidia, 78 milioni la gonorrea e 5,6 milioni la sifilide, dice l’OMS.

La resistenza di queste malattie sessualmente trasmissibili agli antibiotici è aumentata rapidamente negli ultimi anni e le opzioni di trattamento si sono ridotte.

Di queste 3 infezioni, la gonorrea è la più resistente agli antibiotici.

Se non diagnosticate o trattate, queste malattie sessualmente trasmissibili possono causare gravi complicazioni, anche a lungo termine, tra cui sterilità e maggior rischio di contrarre l’HIV.

Le nuove linee guida dell’OMS sottolineano la necessità di trattare queste malattie con l’antibiotico giusto, nella giusta dose e al momento giusto, per limitare la loro diffusione e migliorare la salute sessuale e riproduttiva.

     
Fonte OMS

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) stima che il 5 - l'8 per cento della popolazione
Un quarto degli adulti del mondo fa troppo poco esercizio fisico, mettendo a rischio la
Se la tendenza attuale sarà confermata, circa un quarto della popolazione mondiale sarà obesa entro
Ogni anno, l'inquinamento atmosferico uccide 7 milioni di persone. L'inquinamento è responsabile di malattie cardiovascolari,

Festività natalizie: linee guida per i nostri amici pelosi

Per l’arrivo delle feste il Ministero della Salute ha pensato anche ai nostri amici animali. Si sa che i botti di Capodanno sono una tortura per i cani e anche per gli altri animali. Si sa, anche, che le leccornie che noi ingeriamo a Natale, come Pandoro e Panettone, non sono adatte per i nostri amici pelosi. Anche gli addobbi e le decorazioni natalizie possono trasformarsi in una giungla pericolosa.

Così, il Ministero della salute ha avviato una campagna di prevenzione e sensibilizzazione dedicata alla cura degli animali da compagnia, mentre la Direzione Generale della Sanità Animale e dei Farmaci Veterinari ha realizzato cinque locandine “con immagini originali e raccomandazioni specifiche per la cura, l’alimentazione e il trasporto di cani e gatti nei giorni di festa. Si parla di cibi da evitare, pericoli legati alle decorazioni natalizie, raccomandazioni per il trasporto e precauzioni da adottare durante la notte di Natale e di capodanno durante l’esplosione di fuochi d’artificio”.

““Gli animali domestici sono preziosi compagni di vita e occupano un ruolo fondamentale nella quotidianità di milioni di famiglie italiane. La loro cura, la tutela del loro benessere come la lotta all’abbandono e al randagismo rappresentano per noi un valore fondamentale”, ha dichiarato il Ministro della salute, Beatrice Lorenzin.

“Le feste natalizie – ha aggiunto – che sono per noi un momento di gioia e di condivisione, possono però nascondere per loro qualche insidia o essere la causa di brutte avventure. È per scongiurare tutto questo che abbiamo pensato in modo specifico ad alcuni accorgimenti in grado di rendere il Natale un periodo particolare anche per loro. Auguro a tutti, dunque, di trascorrere “feste felici con i nostri amici” prendendo in prestito lo slogan che accompagna la nostra campagna per il benessere degli animali d’affezione”.

Il Ministero nell’eventualità che si scelga un cucciolo come regalo di Natale ha invitato a valutare bene la cosa.

“Evitare di farne dono, in particolare ad un bimbo, se non si è d’accordo con la famiglia o non si è sicuri che il destinatario possa prendersene cura è certamente un comportamento responsabile”, dice il Ministero.

Per molti il Natale non è solo sinonimo di magia ma anche di stress e
Il Natale: un’occasione da non perdere! La Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale, in occasione delle
Durante le festività natalizie gli italiani non rinunciano ai prodotti ittici, che siano pescati o allevati:
L’atmosfera del Natale torna nel cuore di Milano: dal 30 Novembre al 6 Gennaio 2020,

Circoncisione: i medici Usa la consigliano

Il Center for Disease Control and Prevention (CDC) negli stati Uniti ha pubblicato delle linee guida per la circoncisione, procedura che aiuta a ridurre il rischio di contrarre le malattie sessualmente trasmissibili e le infezioni del tratto urinario.

Il dottor Jonathan Mermin, direttore del CDC, ha detto che “in base alle prove scientifiche”, si sa che “i benefici, della circoncisione, superano i rischi”, per cui i medici possono consigliare ai genitori di sottoporre i loro figli maschi neonati a questa pratica, con una decisione personale che può includere preferenze culturali o religiose.

Le linee guida sulla circoncisione sono state pubblicate nel registro federale, martedì. I prossimi 45 giorni, il CDC riceverà i commenti del pubblico, prima di finalizzare le disposizioni l’anno prossimo.

La pratica della circoncisione, praticata da ebrei e musulmani da migliaia di anni, non è comune in Occidente.

Tuttavia, per il CDC diminuisce il rischio di un uomo di essere infettato dall’HIV da una donna infetta, in una percentuale che va dal 50 al 60 per cento. Inoltre riduce il rischio di herpes genitale e di infezione da alcuni ceppi di papillomavirus umano del 30% o più.
Abbassa anche il rischio di infezioni del tratto urinario durante l’infanzia e il rischio di cancro del pene in età adulta.

Pare che la circoncisione riduca anche le probabilità di un uomo infettato dall’HIV di trasmettere l’AIDS alle donne.

Con le sanzioni di Trump che penalizzano la Cina, puntare sul paese del Sud Est
Archiviato l’anno scolastico, migliaia di ragazzi fremono all’idea di partire per le tanto agognate vacanze;
Un uomo americano di 28 anni, che aveva un collo dolorante e aveva cercato di
Una donna di 86 anni ha perso più di 50 chili camminando avanti e indietro