Come i trigliceridi alti causano l’aterosclerosi

Un gruppo speciale di lipidi, i trigliceridi, quando sono presenti in concentrazioni elevate nel sangue, possono alterare le cellule di difesa del corpo, in modo tale che l’organismo reagisce come se rispondesse a un’infezione batterica. Ciò porta all’infiammazione che, se diventa cronica, può danneggiare i reni o causare l’aterosclerosi, il restringimento delle arterie, dovuto all’accumulo dei depositi di grasso sulla parete arteriosa interna.

Leggi tutto “Come i trigliceridi alti causano l’aterosclerosi”

I pazienti con ipertensione e diabete di tipo 2 consumando molte fibre hanno migliorato la
Le calorie non sono tutte uguali. Quelle provenienti dal consumo di zuccheri determinano le malattie
I ricercatori ritengono che una combinazione di liti coniugali e una storia di depressione aumentano

Un cane aiuta a tenere lontano l’infarto

Un nuovo lavoro fatto su 3,8 milioni di persone, che avevano partecipato a 10 studi diversi, ha scoperto che i proprietari di cani avevano avuto il 65 per cento probabilità in meno di morire a seguito di un attacco di cuore.

Gli autori hanno concluso che il minor rischio di morte potrebbe essere dovuto all’aumento dell’attività fisica dovuto alle regolari passeggiate fatte con i cani e alla diminuzione della solitudine e della depressione.

Tove Fall, professore dell’Università di Uppsala in Svezia, ha detto: “Sappiamo che l’isolamento sociale è un forte fattore di rischio per malattie e morte prematura… studi precedenti avevano indicato che i proprietari di cani sperimentano meno isolamento sociale e più interazione con altre persone. Inoltre, tenere un cane è una buona motivazione per l’attività fisica, che è un fattore importante nella riabilitazione e nella salute mentale.”.

“Sono necessarie ulteriori ricerche per confermare una relazione causale e dare raccomandazioni sulla prescrizione di un cane per la prevenzione”, ha, tuttavia, detto Fall.

“Inoltre, dal punto di vista del benessere degli animali, i cani dovrebbero essere tenuti solo da persone che hanno la capacità e le conoscenze giuste per dare all’animale una buona vita.”.

Un gruppo speciale di lipidi, i trigliceridi, quando sono presenti in concentrazioni elevate nel sangue,
Uno studio preclinico fatto su dei topi ha testato un nuovo metodo che potrebbe prevenire
Una nuova ricerca ha trovato che un pisolino diurno, fatto un paio di volte a settimana,

Cuore, prevenire le cicatrici dopo un infarto

Uno studio preclinico fatto su dei topi ha testato un nuovo metodo che potrebbe prevenire le cicatrici dopo un infarto, scongiurando l’insufficienza cardiaca.

I ricercatori hanno utilizzato un farmaco per colpire gli aspetti dell’orologio corporeo che innescano le risposte immunitarie dannose.

Dopo un attacco di cuore, mentre il tessuto cardiaco inizia a guarire, si formano le cicatrici del tessuto e il cuore non è più in grado di contrarsi e rilassarsi come prima. Con il tempo, ciò può portare all’insufficienza cardiaca, condizione in cui il cuore diventa incapace di pompare il sangue in modo efficace.

Prevenendo la formazione del tessuto cicatriziale dopo un infarto, un team di ricercatori dalla University of Guelph, in Ontario, Canada, ha testato su dei modelli murini, un nuovo metodo che mira a prevenire la formazione di tessuto cicatriziale nel cuore.

In un documento di studio apparso su Nature Communications Biology, i ricercatori canadesi dicono di aver usato un farmaco chiamato SR9009 per agire su degli aspetti dell’orologio circadiano, o orologio del corpo. Questo “orologio” regola delle funzioni automatiche del corpo, come la respirazione, e alcune risposte del sistema immunitario.

Quando si tratta di salute del cuore, i meccanismi circadiani controllano, tra le altre cose, i modi in cui questo organo risponde ai danni e si ripara da sé.

Nel nuovo studio, i ricercatori hanno usato l’SR9009 per bloccare l’espressione di alcuni geni che giocano un ruolo nell’innescare risposte immunitarie dannose che alla fine portano alla formazione del tessuto cicatriziale a seguito di un infarto.

I ricercatori hanno somministrato il farmaco a dei topi e hanno scoperto che SR9009 contribuiva a ridurre la produzione di inflammasome NLRP3.

Questo è un sensore intracellulare che reagisce ai segnali di pericolo dopo un infarto e contribuisce a lasciare cicatrici. Gli esperimenti dei ricercatori hanno dimostrato che, somministrato a poche ore da un attacco di cuore insieme ai farmaci convenzionali, il farmaco riduce l’infiammazione e provoca una migliore riparazione del muscolo cardiaco.

In effetti, l’approccio ha quasi fatto sembrare il cuore dei topi infartuati come se non avessero mai avuto un attacco cardiaco.

I ricercatori della Wake Forest School of Medicine (USA) hanno trovato che la dieta DASH
Una nuova ricerca ha dimostrato che l'esposizione alla luce artificiale per lunghi periodi di tempo
La gente che lavora su turni, operando anche di notte, brucia meno energia nell'arco di

Un pisolino pomeridiano fa bene al cuore

Una nuova ricerca ha trovato che un pisolino diurno, fatto un paio di volte a settimana, è buono per la salute del cuore.

I ricercatori dell’Ospedale Universitario di Losanna, in Svizzera, hanno pubblicato i risultati del loro nuovo studio su Heart .

I ricercatori hanno monitorato 3.462 persone di età compresa tra i 35 e i 75 anni, per quasi otto anni, e hanno scoperto che coloro che avevano fatto un sonnellino una o due volte alla settimana, per un periodo compreso tra cinque minuti e un’ora, avevano avuto il 48% in meno probabilità di avere un infarto, un ictus o l’insufficienza cardiaca, rispetto a chi non aveva fatto questi sonnellini.

Lo studio ha trovato un’eccezione. Per gli adulti di età superiore ai 65 anni, non c’erano stati dei benefici per la salute del cuore dopo un pisolino occasionale. Ciò potrebbe essere dovuto al fatto che gli adulti più anziani dormono più a lungo rispetto agli adulti più giovani e potrebbero già avere problemi di salute.

Poiché lo studio era osservazionale, esso ha permesso ai ricercatori solo di identificare dei modelli, piuttosto che determinare un rapporto di causa e effetto.

 

David Lloyd Clubs, il gruppo leader europeo in ambito fitness, presenta in Italia un nuovo
Uno studio della Saarland University, in Germania, dice che una siesta al giorno migliora la
Un breve sonnellino può aiutare ad alleviare lo stress e a rinforzare il sistema immunitario