Hawai‘i: 5 sport per godersele al meglio

La foresta pluviale, le spiagge magnifiche e le maestose scogliere rendono le isole Hawai‘i perfette per i viaggiatori che amano lo sport e la vita all’aria aperta.

Ecco 5 attività che renderanno ancora più indimenticabile la vostra vacanza, dal cavalcare le onde in uno dei punti più belli delle Hawai‘i fino a fare paddle boarding al tramonto:

Surfing:
Le isole Hawai‘i sono la patria del surf, nato qui come uno sport riservato esclusivamente ai reali, e per questo motivo spesso definito come “sport dei re”.

Oggi il surf è diventato una passione mondiale. Non sarà forse il modo migliore per ammirare le immacolate spiagge delle isole ma è sicuramente il modo migliore per rigenerarsi con una scarica d’adrenalina. Su ognuna delle 6 isole dell’arcipelago professionisti e principianti potranno prendere lezioni dai migliori maestri.

Per i principianti la famosa Waikīkī Beach (isola di O‘ahu) rimane uno dei migliori posti dell’intero arcipelago per imparare a “prendere un’onda”. Mentre si aspetta l’onda perfetta non bisogna perdere la concentrazione…. Distraetevi quindi dalla vista delle tartarughe che nuotano nelle basse acque vicino alla spiaggia.

Golf:
I veri golf addicted affollano le isole Hawai‘i da tantissimi anni grazie ai tantissimi campi da golf che hanno un favoloso panorama di tutto l’arcipelago a fare da sfondo.

Le isole Hawai‘i sono conosciute come “Capitale del golf” e moltissimi corsi permettono ai giocatori di godersi le spettacolari viste turchesi del Pacifico, la lava che scende dalvulcano di Kīlauea e la foresta pluviale. Si potranno scoprire tesori nascosti andando sulla costa di Kohala o nei campi da golf del Waikōloa Beach Resort.

Gli appassionati di golf non possono perdersi la bellezza di Lāna‘i, piccola isola che vanta 2 dei più prestigiosi campi da golf: Kō‘ele Golf Course, attualmente in ristrutturazione e il Mānele Golf Course.

Il secondo, per esempio, ha tre buche costruite sulla cima di Hulopo‘e Bay e il campo che si estende su centinaia di chilometri di affioramenti di lava naturali creando gole a strapiombo sull’oceano e alberi che diventano ostacoli naturali per la partita di golf.

Bicicletta:
Sull’arcipelago ci sono percorsi in abbondanza per tutti i visitatori che rispondono alle loro abilità e ai loro interessi; sia che si voglia visitare l’arcipelago in tranquillità sia che si amino i giri tranquilli o le pedalate faticose immersi nella foresta pluviale oppure sulle cime delle scogliere.

Maui offre tantissimi percorsi da fare in bicicletta così come tanti punti per i ciclisti più avidi. I turisti potranno noleggiare una bicicletta da loro hotel e partire con l’apposita mappa in cui sono segnati tutti i  percorsi da fare in bici sull’isola che possono essere prenotati anche dall’hotel.

I turisti che non possono fare a meno delle gare, nemmeno in vacanza, potranno cimentarsi nellaEast Maui Loop: un percorso di 185 chilometri che attraversa la foresta pluviale da est Maui, i ranch nella zona di Haleakalā e le piccole città come Haiku, Hana, Kipahula e Kula. Questo percorso include il passaggio a Hana Highway, inserita nel Registro Nazionale dei Luoghi Storici. Il percorso si snoderà tra strade tortuose e salite incredibili.

Escursioni:
Sicuramente alle isole Hawai‘i non mancano le escursioni con un magnifico panorama iniziando dalla giungla, passando attraverso gli altissimi alberi per finire con un arrampicata fino ai crateri dei vulcano!

Uno dei migliori modi per conoscere la bellezza e i panorami delle isole sono sicuramente le gite nella ricca natura delle isole e ci sono dei punti davvero spettacolari da cui osservare tutto il paesaggio come ad esempio ‘Awa‘apuhi Trail sull’isola di Kaua‘i. Potrebbero volerci dalle 3 alle 5 ore per concludere tutto il percorso, dipende dal livello di allenamento e dal numero di pause “panoramiche” che si fanno durante l’escursione. Non mancheranno sicuramente viste spettacolari, trekking immersi nella fitta giungla e labirinti fatti da pianti e fiori.

Paddle Boarding:
Le Hawai‘i sono fra i posti migliori al mondo per fare paddle boarding, il che non sorprende vista l’abbondanza di spiagge incontaminate, l’oceano turchese e le scogliere sullo sfondo.
L’evento da non perdere si svolge ogni anno a luglio ed è il Moloka‘i2O‘ahu Paddleboard World Championships. Professionisti di questo sport si riuniscono da tutto il mondo per partecipare a questa competizione muovendosi tra Ka‘iwi Channel Moloka‘i e O‘ahu combattendo contro il vento lungo tutto il percorso. La gara inizia alle 7.30 del mattino e, solitamente, i vincitori tagliano il traguardo in 4 ore a cui segue un party in puro stile hawaiiano. www.molokai2oahu.com

Per maggiori informazioni sulle Hawai‘i: www.gohawaii.com/UK.

Una delle cose significative che una persona può fare per ridurre il rischio di malattie
È stato appena pubblicato sul New England Journal of Medicine uno studio epidemiologico retrospettivo condotto
Disponibile da novembre nei centri medici Cerba HealthCare l’analisi su 34 geni, affiancata dalla valutazione

Alle Hawai’i esperienze marine uniche

ALLE HAWAI‘I ESPERIENZE MARINE UNICHE  
7 idee di attività legate all’oceano, una per ogni giorno della settimana, in puro stile hawaiiano

Il meglio dell’Oceano Pacifico alle Hawai‘i: sia che siate patiti delle immersioni o amiate il semplice snorkeling, le isole regalano l’emozione di ammirare razze manta, megattere, delfini …il tutto con un tocco Aloha, in puro stile hawaiiano.

Le isole Hawai‘i sono una calamita per gli amanti della natura e, grazie all’abbondanza di specie marine che popolano l’Oceano Pacifico, è facile capire perché. Di seguito, 7 esperienze marine uniche, una per ogni giorno della settimana!

Lunedì – esplorare gli abissi in compagnia delle razze manta
Le razze manta sono una delle più grandi specie di pesci nell’oceano, con un’apertura alare di più di 6 metri. Il miglior posto per avvistare queste magnifiche creature è la Kona Coast sull’isola di Hawai‘i: suggestiva la visita notturna, quando le mante si cibano dei plancton illuminati dalla luce della luna.
Il tocco Aloha: Il miglior modo per vedere le razze manta è quello di prenotare un tour in barca. I tour partono al tramonto dal porto Honokōhau Harbour e terminano a Garden Eel Cove oppure di fronte allo Sheraton Kona Resort &Spa a Keauhou Bay. 
Martedì – ammirare le megattere
Ogni anno tra dicembre e maggio, migliaia di megattere si riversano nelle calde acque dell’Oceano Pacifico che circondano l’arcipelago delle Hawai‘i. In questi mesi non è raro vedere affiorare sull’acqua le balene, accarezzando le onde con le loro possenti code e rallegrando l’Oceano con i loro zampilli; per ammirarle, nulla meglio di un un tour in barca ma sono avvistabili anche dalla terraferma.
Il tocco Aloha: Le balene possono essere avvistate da tutte le isole dell’arcipelago, ma il miglior posto è quello delle acque poco profonde di Au‘au Channel tra West Maui, Lāna‘i e Moloka‘i. I tour in barca permetteranno di avvicinarsi a queste magnifiche creature, ma chi non ama particolarmente la barca può osservare i cetacei da Papawai Point sull’isola di Maui oppure presso il Sanctuary Education Centre.
Mercoledì – nuotare in compagnia dei delfini stenella
Se le balene popolano le calde acque del Pacifico solo in un periodo dell’anno, i deflini stenella le abbracciano tutto l’anno. Nuotare con i delfini è il must di ogni itinerario e non c’è nulla che queste creature amino di più che balzare fuori dall’acqua.
Il tocco Aloha: Posizionarsi a Hulopo‘e Bay sulla costa est di Lāna‘i per vedere dalla spiaggia i delfini giocare con l’acqua… uno spettacolo unico!
Giovedì – alla scoperta delle tartarughe marine verdi
Le tartarughe marine verdi hawaiane sono una specie protetta, e sono le più comuni in tutte le isole. Potrete incontrare queste bellissime tartarughe mentre fate una nuotata nell’Oceano oppure camminando sulla spiaggia. È importante sapere che le tartarughe marine verdi sono una specie protetta: nonostante siano così carine è proibito toccarle.
Il tocco Aloha: Per vedere le tartarughe verdi si parte da Māluaka Beach a Maui, punto di partenza di Turtle Town: un insieme di località in tutta Maui con le migliori piattaforme per osservare questi meravigliosi animali.
Venerdì – prepararsi al weekend facendo snorkeling
L’arcipelago delle isole Hawai‘i con le sue acque cristalline e l’abbondanza di creature esotiche è un paradiso per gli amanti dello snorkeling. Agli appassionati di snorkeling consigliamo un tour in barca con una guida locale. I più fortunati saranno premiati dalla vista del pesce emblema per le Hawai‘i: si tratta del pesce humuhumunukunukuāpuaʻa difficile da pronunciare ma non da avvistare!
Il tocco Aloha: Prenotare uno snorkeling tour al cratere Molokini, un atollo vulcanico nella costa meridionale di Maui, che ospita 250 specie diverse di pesci colorati. La forma a mezzaluna dell’isola ospita le acque all’interno del suo cratere permette a chi pratica snorkeling di fare un’esperienza magica.
Sabato – un tour (sottomarino) all’asciutto
Non volete bagnarvi? Anche chi non ama le immersioni ha l’opportunità di esplorare i fondali abitati da migliaia di creature marine esotiche grazie a un tour sottomarino. I visitatori potranno immergersi nella profondità dell’Oceano Pacifico per vedere tartarughe verdi, squali, razze, linguette gialle, anguille e molte alter specie di vita marina subacquea.
Il tocco Aloha: Prenotate il tour da O‘ahu, per vedere la barriera corallina e tutti i suoi abitanti e scattarsi un selfie con Honolulu, Waikīkī Beach e Diamond Head come sfondo.
Domenica – si va a pescare!
Gli hawaiiani sono pescatori da secoli e il pesce è la portata principale nella cucina hawaiiana. Che si tratti di pesca d’acqua dolce o d’altura, le isole offrono tantissimi spunti per risvegliare la fantasia di un avido pescatore.
Il tocco Aloha: Partite da Alekoko, dal lago Menehune che si trova vicino a Līhu‘e, sull’isola di Kaua‘i. Questo laghetto risale a oltre mille fa ed è uno dei migliori esempi di come gli antichi hawaiiani catturassero i pesci. Il laghetto è stato costruito da un mitico menehune (sorta di folletto hawaiiano), che si è cimentato in leggendarie attività di ingegneria. La leggenda narra che questo particolare laghetto per i pesci sia stato costruito in una sola notte.
La foresta pluviale, le spiagge magnifiche e le maestose scogliere rendono le isole Hawai‘i perfette
I ricercatori potrebbero aver scoperto una nuova specie di polpo subacqueo vicino agli Stati Uniti,
Solar Impulse 2 rimarrà nelle Hawaii fino alla primavera del 2016, dopo la sua traversata

Scoperta nuova specie di polpo nelle Hawaii

I ricercatori potrebbero aver scoperto una nuova specie di polpo subacqueo vicino agli Stati Uniti, nelle Hawaii.

L’animale è stato fotografato dal sommergibile Discoverer a una profondità di oltre quattromila metri, vicino all’isola Mokumanamana, secondo la National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA).

Il polpo non ha le cellule del pigmento, come ha riferito lo zoologo Michael Vecchione di NOAA.

L’animale ha l’apparato muscolare poco sviluppato, un colore quasi trasparente del corpo, oltre a tentacoli diversi da quelli delle specie più conosciute.

Su Twitter, il polpo è stato chiamato Casper, a causa della sua somiglianza con il fantasma amichevole.

L’animale probabilmente appartiene a un genere che non è stato ancora identificato.

In queste acque profonde c’è un mondo sconosciuto ed è normale fare scoperte nuove e impreviste, ha detto Vecchione.

Il 2015 è stato sicuramente l'anno più caldo a livello globale dal 1880, da quando
Solar Impulse 2 rimarrà nelle Hawaii fino alla primavera del 2016, dopo la sua traversata

Sosta forzata nelle Hawaii per Solar Impulse 2

Solar Impulse 2 rimarrà nelle Hawaii fino alla primavera del 2016, dopo la sua traversata record da Nagoya, in Giappone, alle Hawaii, negli USA.

In 117 ore e 52 minuti l’aereo a energia solare ha collegato le due città del Pacifico, ma le sue batterie si sono surriscaldate e hanno bisogno di manutenzione prima del rilancio dell’aereo.

Non è un “guasto tecnico”, ha spiegato Solar Impulse, in un comunicaqto, ma piuttosto il frutto di una cattiva previsione nelle impostazioni di questo volo che comprendeva risalite rapide nelle fasi di altitudine in un “clima tropicale”.

Solar Impulse 2 rimarrà nelle Hawaii, in un hangar all’aeroporto di Kalaeloa. Il prossimo volo è previsto per l’aprile del 2016. L’aereo dovrebbe collegare le Hawaii all’aeroporto JFK di New York, prima di attraversare l’Atlantico per rientrare prima in Europa, poi al punto da cui era partito, ossia Abu Dhabi.

Solar Impulse 2 ha completato martedì il suo giro intorno al mondo con un aereo
Solar Impulse 2, l'aereo alimentato solo da energia solare, è atterrato mercoledì 13 luglio, nell'aeroporto
Il velivolo Solar Impulse 2 ha compiuto la sua prima traversata dell'Atlantico, fondamentale tappa del
Solar Impulse 2 è decollato lunedì da New York diretto a Siviglia. L'aeroplano solare ha