Al GP di Monza come le star

A chi è in cerca di un’idea particolare per trascorrere il primo weekend di settembre senza rimpiangere le vacanze estive, KKM Group propone la straordinaria opportunità di vivere da protagonista uno degli eventi in assoluto più glamour e divertenti del calendario sportivo italiano: il Gran Premio di Formula 1® d’Italia, in programma domenica 8 settembre al Monza ENI Circuit.

Al bando dunque la tradizionale maratona televisiva domenicale sul divano. Il pacchetto base proposto da KKM Group comprende innanzitutto i biglietti per assistere alle qualifiche del sabato e alla gara della domenica, con posti numerati in tribuna e garanzia di ottima visibilità. Tra una chicane e l’altra, gli ospiti di KKM Group avranno a disposizione un’esclusiva lounge a due passi dal circuito (collegata alle tribune da un comodo servizio navetta) dove potranno rilassarsi, rinfrescarsi e approfittare di caffetteria e lunch a buffet, senza perdersi neanche un momento di quanto accade nella vicina pista grazie ad un collegamento su maxischermi. La lounge, allestita nel cuore del Parco di Monza presso il resort Saint George Premier, offrirà anche un comodo parcheggio interno, in modo tale da evitare quanto più possibile gli spostamenti a piedi.

Il pacchetto base, dal 7 al 9 settembre, parte da 950 euro a persona e comprende 2 notti in hotel 4 stelle con prima colazione, accesso libero alla lounge con catering e lunch a buffet, biglietti per qualifiche e gara, transfer e parcheggi. A chi non proviene dalla zona, KKM Group propone un pacchetto a partire da 1.360 euro a persona che include il volo di linea dalle principali città italiane e il noleggio auto per 3 giorni. www.kkmgroup.it

Roma – Proseguono i lavori per la Società Italiana di Ortopedia e Traumatologia, riunita fino
Una delle cose significative che una persona può fare per ridurre il rischio di malattie
È stato appena pubblicato sul New England Journal of Medicine uno studio epidemiologico retrospettivo condotto
Disponibile da novembre nei centri medici Cerba HealthCare l’analisi su 34 geni, affiancata dalla valutazione

In un video, le immagini dell’incidente di Schumacher

Un turista tedesco, in vacanza nella stazione di Meribel, in Francia, può aiutare a chiarire le circostanze in cui Michael Schumacher ha avuto l’incidente, che gli ha provocato un’emorragia cerebrale.

Un assistente di volo, 35enne, stava riprendendo la sua fidanzata sugli sci a pochi metri dal luogo dell’incidente dell’ex pilota di Formula 1, e ha ripreso involontariamente anche le immagini dell’incidente.

L’uomo, il cui nome non è stato divulgato, ha detto al giornale tedesco ‘Der Spiegel’ che Schumacher non andava a più di 20 km/h al momento della sua caduta.

Il pilota avrebbe avuto l’incidente dopo aver lasciato la pista da sci per aiutare una bambina, figlia di un amico.

Era anche in compagnia di suo figlio, 14 anni, che è già stato interrogato dalla polizia.

Anche la telecamera che era sul casco del campione è stata consegnata alle autorità.

(Immagine da bbb-news.com)

Roma – Proseguono i lavori per la Società Italiana di Ortopedia e Traumatologia, riunita fino
Una delle cose significative che una persona può fare per ridurre il rischio di malattie
È stato appena pubblicato sul New England Journal of Medicine uno studio epidemiologico retrospettivo condotto
Disponibile da novembre nei centri medici Cerba HealthCare l’analisi su 34 geni, affiancata dalla valutazione